Progetto timer fstop con Arduino

Discussioni sui vari accessori necessari in camera oscura (tank, termometri, marginatori, taglierine, focometri, timer, esposimetri, etc..)

Moderatore: isos1977

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda isos1977 » 10/01/2013, 14:25

DanieleLucarelli ha scritto:Io non capisco i vantaggi operativi e di risultato nell'utilizzare un timer f-stop. Sia per la provinatura, che per l'esposizione intera, che per le eventuali maschere/bruciature.
Vedo tutto il sistema macchinoso e lento... mi potreste spiegare (magari mi convinco).


mah...capisco che il vantaggio è soggettivo e sicuramente si possono ottenere gli stessi risultati con i due metodi.

il vantaggio che vedo io è che l'effetto sulla carta dell'aumento di tempo diventa costante. l'unico svantaggio che vedo è nel fare i conti quando sei in CO... ma se hai un timer che li fa per te, il problema non si pone
.
tra l'altro, nel progetto che ho pensato ho previsto anche il timer lineare.. quindi uno può usarlo nei due modi, senza aver aggiunto grande complessità al programma e al timer (c'è solo un tasto in più, che si può anche non usare)

:-h
Ultima modifica di isos1977 il 10/01/2013, 14:34, modificato 1 volta in totale.


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Advertisement
Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda isos1977 » 10/01/2013, 14:26

luca_dega ha scritto:Arduino è veramente...carino :D
io, che dal basso della mia scemaggine posso dire poco, ho però "sulle spalle" una altisonante qualifica di programmatore C/C++ e con Arduino et similia mi ci sbizzarrivo un pochino: puoi farci gran belle cose.


se hai dei suggerimenti sul codice o sulle funzionalità sono benvenuti!


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda isos1977 » 10/01/2013, 14:32

vngncl61 ha scritto:Sotto ci sono gli schemi di alimentazione e relè a stato solido


grazie! integro nel progetto e poi, appena è pronto, posto lo schema.

una domanda.. il vantaggio della tua soluzione per il relè è evidente... alla fine è semplice e sicura e costa un decimo.

per il trasformatore. il costo è più o meno lo stesso della soluzione con lm7805. Quali potrebbero essere i contro, per cui suggerisci una soluzione con diodo zener?

:-h


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
DanieleLucarelli
guru
Messaggi: 1135
Iscritto il: 12/08/2010, 16:56
Reputation:
Località: Livorno
Contatta:

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda DanieleLucarelli » 10/01/2013, 15:33

Forse mi sono spiegato male.

Praticamente come si utilizza?
Spiego il mio metodo di stampa col sistema lineare... se me lo puoi tradurre così magari ci capisco qualcosa.

- Tiro ad indovinare un diaframma di lavoro in base al formato del negativo, l'ingrandimento, la pellicola, la carta.
- Faccio partire il timer espongo tutto per 10 secondi e poi ogni 3 secondi copro una striscia di carta con un cartoncino fino ad arrivare a 40 secondi totali.
- Sviluppo-stoppo-fixo e valuto se gli estremi sono evidentemente e rispettivamente sottoesposto e sovraesposto rispetto ad un'ipotetica esposizione corretta (se non è così correggo il diaframma e riparto).
- Individuo la striscina con l'ipotetica esposizione corretta e vedo a quanto corrisponde, regolo il diaframma in modo da collocare quell'esposizione nell'intervallo 30-40 secondi, procedo con un nuovo provino a scalare stretto sempre a scalini di 3" partendo da tempo -6" fino a tempo +6" (5 scalini in tutto), su questo individuo il tempo di base per la stampa di lavoro.
- Bruciature e mascherature non le provo di volta in volta sulla stampa di lavoro.



Advertisement
Avatar utente
DanieleLucarelli
guru
Messaggi: 1135
Iscritto il: 12/08/2010, 16:56
Reputation:
Località: Livorno
Contatta:

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda DanieleLucarelli » 10/01/2013, 15:37

vngncl61 ha scritto:Adesso però : ma se io volessi fare il coso, che sicuro lo voglio fare, che ...azzo d'Arduino devo prendere? ho notato che in commercio ce ne sono diversi, il più diffuso è uno che finisce per REV 3.

Grazie.
:-*



Ci sono gli Arduini 2009 in offerta, le differenze con l'ultimo uscito mi sembrano nulle rispetto alle nostre esigenze (la differenza di prezzo comunque non permette di arricchirsi).



Avatar utente
Anthor
esperto
Messaggi: 163
Iscritto il: 01/02/2011, 13:22
Reputation:
Località: Cagliari

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda Anthor » 10/01/2013, 16:52

DanieleLucarelli ha scritto:Forse mi sono spiegato male.

Praticamente come si utilizza?
Spiego il mio metodo di stampa col sistema lineare... se me lo puoi tradurre così magari ci capisco qualcosa.

- Tiro ad indovinare un diaframma di lavoro in base al formato del negativo, l'ingrandimento, la pellicola, la carta.
- Faccio partire il timer espongo tutto per 10 secondi e poi ogni 3 secondi copro una striscia di carta con un cartoncino fino ad arrivare a 40 secondi totali.
- Sviluppo-stoppo-fixo e valuto se gli estremi sono evidentemente e rispettivamente sottoesposto e sovraesposto rispetto ad un'ipotetica esposizione corretta (se non è così correggo il diaframma e riparto).
- Individuo la striscina con l'ipotetica esposizione corretta e vedo a quanto corrisponde, regolo il diaframma in modo da collocare quell'esposizione nell'intervallo 30-40 secondi, procedo con un nuovo provino a scalare stretto sempre a scalini di 3" partendo da tempo -6" fino a tempo +6" (5 scalini in tutto), su questo individuo il tempo di base per la stampa di lavoro.
- Bruciature e mascherature non le provo di volta in volta sulla stampa di lavoro.


Il tuo metodo coincide con il mio, la differenza, da quel poco che ho capito con il mio scarso inglese da questo estratto del libro http://www.waybeyondmonochrome.com/WBM2 ... ureEd2.pdf e legato al fatto che si ragiona mentalmente in "stop" o meglio frazioni di stop, il vantaggio è che il provino appare più "lineare" nelle variazioni di tono ...ma nella sostanza il risultato ai fini della stampa finale ovviamente non cambia, piuttosto il ragionare in stop e frazioni di esso credo risulti molto utile in caso si voglia variare l'ingrandimento quì le eventuali mascherature e bruciature coinciderebbero allegerendo parte del lavoro.

Questo è quello che io ho dedotto in quanto non posseggo un timer di quel tipo...la parola a chi lo adotta in pratica ;)



Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda isos1977 » 10/01/2013, 17:00

DanieleLucarelli ha scritto:Forse mi sono spiegato male.

Praticamente come si utilizza?
Spiego il mio metodo di stampa col sistema lineare... se me lo puoi tradurre così magari ci capisco qualcosa.


nello stesso modo. Solo che gli scalini che tu fai di 3", sono di un "incremento" che può essere di 1 stop oppure di 1/2 stop, 1/3stop ecc... in base a quanto vuoi andare di fino...

ancora più in pratica... tu fai 10", 13", 16", ecc. fino a 40"

con incrementi di 1 stop faresti: 10", 20", 40"
con incrementi di 1/2 stop (più di fino) faresti (circa): 10", 14", 20", 28", 40"

il fatto è che, a parità di altre condizioni, l'effetto che avrai sulla carta è costante a ogni incremento...quindi con un provino a scalare più corto avrai una serie di esposizioni discrete. con incrementi lineari, più allunghi il tempo, più la differenza tra un'esposizione e la successiva sarà meno evidente, ma magari sei lontano da quella giusta!
IMHO, è meglio prima trovare un ordine di grandezza del tempo giusto (ad esempio, con incrementi di 1/2 stop) e poi raffinare l'esposizione intorno al tempo che ti sembra più corretto...

se poi tieni conto anche del diaframma... aprendo di uno stop, dovrai solo ridurre il tempo di uno stop, quindi è ancora più semplice fare in conti... no?

:-h
Ultima modifica di isos1977 il 10/01/2013, 17:23, modificato 1 volta in totale.


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda luca_dega » 10/01/2013, 17:18

concordo.
Io uso il metodo "sbrigativo" per provini a tempo ridotto, ma se si va su (oltre 20"), tra le prime strisce la differenza PERCENTUALE è notevole, ossia: alle prime strisce, 3, 6, 9, sec. e via dicendo la differenza tra una e l'altra è notevole ma le ultime strisce hanno tra di loro una differenza PERCENTUALE ridicola ( 21, 24, 27 s...) e poco valutabile. Per cui conviene almeno nei primi provini andare su geometricamente....poi ci arrivi comunque ma ci potrebbero volere più provini ( = più carta e più tempo...)



luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda luca_dega » 10/01/2013, 17:23

vngncl61 ha scritto: Se non ci sono differenze funzionali, cioè ingrifarmi come un orso per programmare il coso, prendo il primo che trovo,

la prima differenza che mi viene in mente è una diversa gestione dell'accoppiamento al PC (ovviamente partirà la battuta sull'accoppiamento...)
vngncl61 ha scritto:però il display l'ho visto solo con retroilluminazione azzurra, che in CO fa tanto carta velata, di brutto :D

è vero, fa tanto velatura ed onestamente considero una cosa a dir poco idiota usare un display blu per un timer ingranditore da camera oscura.... però ci sono anche gialli. Io ho preferito i più spartani display a led (rossi). Non ci fai le scrittine...



Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Progetto timer fstop con Arduino

Messaggioda isos1977 » 10/01/2013, 17:36

vngncl61 ha scritto: il display l'ho visto solo con retroilluminazione azzurra, che in CO fa tanto carta velata, di brutto :D

:-*


questo, ad esempio, è rosso e non costa neanche troppo...
http://www.ebay.it/itm/160864766860?ssP ... 1423.l2649

per l'arduino. Lo schema che sto preparando prevede di non usarlo. a livello di scheda sono pochi pezzi. L'unica cosa è che va prima programmato il microprocessore e per farlo ci vuole comunque una scheda arduino e c'è da smanettare un po' per fare l'operazione..
però prendendo solo microcontrollore atmega 328P (il 328 PU costa ancora meno), quarzo e qualche condensansatore siamo sotto i 10 euri di spesa... .

:-h


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu



  • Advertisement

Torna a “Accessori vari per camera oscura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti