Quale carta per cominciare?

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Mithrill
fotografo
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/2012, 9:27
Reputation:
Località: Civitanova Marche

Quale carta per cominciare?

Messaggio da Mithrill »

Dallo sviluppo sto passando ad attrezzarmi per la stampa. Ci sono un sacco di tipi di carta (gradazione, multigrade...), so solo che vorrei una carta politenata per la stampa a contatto, la provinatura che non costi troppo. Avete qualche suggerimento per un 35mm, luce rossa ed un ingranditore a condensatore? che gradazione?


Primo rullino sviluppato il 30-01-12! t-max 100 b/n
Toppato al quinto rullino (12-02-12): non avete idea di quanti danni possano fare 5 ml di fissaggio messi nel posto sbagliato...o forse si! Immagine

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Quale carta per cominciare?

Messaggio da luca_dega »

ciao.
le domande sono un pò...in ordine sparso...
comunque:
Io come carta continuo a suggerire le Foma multigrade (si chiamano Fomaspeed Variant). La gradazione la sceglierai con i filtri "strada facendo".
suggerimenti "per un 35mm ed ingranditore a condensatori" (immagino tu intenda che vuoi suggerimenti per stampare dal formato 35mm con ingranditore a condensatori...). In questo caso, ti serve solo un buon 50mm (tanto più buono quanto maggiore sarà la dimensione di stampa) ed un...ingranditore a condensatori :))
Per l'ingranditore, potrei suggerirti di comprare quello che sto per mettere in vendita io nella sezione mercatino =)) =))

per la luce rossa, ti suggerisco una bella lampadina rossa....


scherzi a parte, dovresti spiegare meglio un pò tutto:

1) che esigenze di stampa hai ? che formato ? solo e SOLAMENTE 35mm forever ? ne sei proprio sicuro ? Che dimensioni di stampa immagini di voler raggiungere al massimo ?

2) budget ?

3) sei consapevole del fatto che quel che conta di più in fin dei conti è l'ottica ? (dando per scontato che l'ingranditore e tutto l'insieme siano perlomeno stabili)

4) la richiesta sulla "luce rossa" proviene da quale preoccupazione ? hai la camera oscura piccola ? Grande ? Le "comuni" lampadine rosse da camera oscura vanno benissimo; tieni presente che l'importante è fare qualche prova sulle luci di sicurezza !!!!!


ciao

Avatar utente
Mithrill
fotografo
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/2012, 9:27
Reputation:
Località: Civitanova Marche

Re: Quale carta per cominciare?

Messaggio da Mithrill »

luca_dega ha scritto:ciao.
1) che esigenze di stampa hai ? che formato ? solo e SOLAMENTE 35mm forever ? ne sei proprio sicuro ? Che dimensioni di stampa immagini di voler raggiungere al massimo ?

2) budget ?

3) sei consapevole del fatto che quel che conta di più in fin dei conti è l'ottica ? (dando per scontato che l'ingranditore e tutto l'insieme siano perlomeno stabili)

4) la richiesta sulla "luce rossa" proviene da quale preoccupazione ? hai la camera oscura piccola ? Grande ? Le "comuni" lampadine rosse da camera oscura vanno benissimo; tieni presente che l'importante è fare qualche prova sulle luci di sicurezza !!!!!

ciao
ok, mi spiego. L'ingranditore e l'obiettivo per il 35mm ce l'ho. Mi servono i chimici e la carta.
1) non forever, per cominciare :) siccome devo fare pratica e sprecherò un sacco di carta per ora non volevo superare il 18x24
2) non ho idea di quali siano i prezzi della carta, più che altro non ho idea di che differenza ci sia tra multigrade, variant, graduata ecc. magari sapendo la tipologia poi il prezzo giusto lo trovo io. Non ho filtri e non ho intenzione al momento di comprarne. Se prendo della carta scaduta e faccio delle provinature potrei avere comunque problemi? di scaduta se ne trova parecchia
3) l'ottica c'è: rodagon
4) la richiesta della luce deriva dal fatto che per alcuni tipi di carta serve una lampadina giallo-verde, io ce l'ho rossa :) Come si fanno le prove sulle luci?

la multigrade che suggerisci richiede dei filtri vero? ho visto delle tetenal variant, anche per quelle servono i filtri?

thanks
Primo rullino sviluppato il 30-01-12! t-max 100 b/n
Toppato al quinto rullino (12-02-12): non avete idea di quanti danni possano fare 5 ml di fissaggio messi nel posto sbagliato...o forse si! Immagine

Avatar utente
Daniele Giorgis
fotografo
Messaggi: 80
Iscritto il: 07/02/2012, 17:46
Reputation:
Località: Cuneo

Re: Quale carta per cominciare?

Messaggio da Daniele Giorgis »

Ciao, si per la Multigrade ti servono i filtri.
Dai un'occhiata al sito di fotomatica, io mi rifornisco praticamente sempre li sono gentili e precisi.

Come te sto iniziando giusto adesso con la camera oscura (per quel poco di tempo che mi ritrovo...). Come carta per adesso ho preso il pacco da 100 fogli di 10x15 giusto per avere della "carta da macello" e fare prove, provinature di stampa, piccole stampe a contatto ecc.
Poi ho preso un blocco da 10 di carta 18x24 anche se non ho mai stampato su un foglio così grande...

Comunque la carta è ILFORD multigrade (satinata, mi piace così :) ).
In ogni caso su quel sito hai quasi (se non tutto) quello che ti può servire, ad esempio anche le lampade di ricambio per la testa dell'ingranditore

Avatar utente
Mithrill
fotografo
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/2012, 9:27
Reputation:
Località: Civitanova Marche

Re: Quale carta per cominciare?

Messaggio da Mithrill »

Daniele Giorgis ha scritto:Ciao, si per la Multigrade ti servono i filtri.
Dai un'occhiata al sito di fotomatica, io mi rifornisco praticamente sempre li sono gentili e precisi.
si conosco fotomatica, anche western photo stavo guardando che ha molta carta e buoni prezzi. Sai mica se la carta vario/variant/et simila è come la multigrade e ci vogliono i filtri?
Primo rullino sviluppato il 30-01-12! t-max 100 b/n
Toppato al quinto rullino (12-02-12): non avete idea di quanti danni possano fare 5 ml di fissaggio messi nel posto sbagliato...o forse si! Immagine

Avatar utente
Willy985
guru
Messaggi: 520
Iscritto il: 24/11/2011, 23:25
Reputation:
Località: Napoli

Re: Quale carta per cominciare?

Messaggio da Willy985 »

Sì tutte le carte a gradazione variabile necessitano dei filtri, indipendentemente dalla marca ;)
I Immagine my Nikon
flickr

Avatar utente
Mithrill
fotografo
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/2012, 9:27
Reputation:
Località: Civitanova Marche

Re: Quale carta per cominciare?

Messaggio da Mithrill »

Willy985 ha scritto:Sì tutte le carte a gradazione variabile necessitano dei filtri, indipendentemente dalla marca ;)
okkkey, grazie
Primo rullino sviluppato il 30-01-12! t-max 100 b/n
Toppato al quinto rullino (12-02-12): non avete idea di quanti danni possano fare 5 ml di fissaggio messi nel posto sbagliato...o forse si! Immagine

luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Quale carta per cominciare?

Messaggio da luca_dega »

ciao.

Ok, allora;
le carte multigrade in linea di massima, le suddividiamo in 2 grandi tipologie: politenate (generalmente identificate con RC che sta per Resin Coated) e baritate ( FB, fiber based).
Le prime sono giudicate più "da battaglia": sono meno pretenziose delle baritate un pò in tutto: minori tempi nei bagni (sviluppo-fissaggio) e un paio di minuti di lavaggio (contro una 30-50 minuti delle baritate...). Ovviamente questo lo si paga in termini "di qualità": le stampe son belle ma non come quelle ottenute con una baritata di pari blasone.

All'interno delle 2 tipologie, puoi trovare le carte a gradazione fissa o le multigrado (oramai quasi tutte così). Le gradazione fissa son così e basta, mentre per le multigrado la gradazione la decidi tu con i filtri. Occhio che se hai intenzione di usarle senza filtri "tanto per provare e cominciare", ogni carta si comporta a modo suo.

poi, come sotto-sotto "gruppo"... ci sono le varie distinzioni di spessore, tonalità (tono "caldo", tono "freddo", ecc)... ad esempio puoi trovare la stessa identica carta in versione "normale" e versione "tono caldo"...
oramai per tutte le carte si usa la lampada rossa, anche se alcuni dichiarano di non avere problemi con la giallo-verde. Tuttavia per le multigrado la giallo-verde è espressamente proibita...

La differenza tra multigrade, variant, graduata ecc sta solo nel nome: son tutte multigrado e la descrizione presente nelle pagine dei prodotti ti aiuta a districarti.
Premesso che all'inizio va bene un pò tutto, Il mio consiglio per iniziare è questo:
1) no carta scaduta: non vale la pena ! Dio solo sa come reagisce e non ci capisci niente! E quando vorrai ristampare il provino fatto con la carta scaduta ?!
2) no formati troppo piccoli: i tempi di esposizione vanno troppo corti, le dimensioni sono modeste e non ci ricavi molto in termini di comprensione.
3) prendi un tipo di rivelatore e un tipo di carta e resta li per un bel pò, altrimenti ti incasini senza motivo e beneficio.
4) detto questo, io ad es. per iniziare presi da Fotomatica della carta politenata Foma Fomaspeed Variant 18x24 superficie lucida 2x50 pz ( c'è lucida o Matt, come preferisci), del rivelatore Ornano Normaton ST-18, dell'arresto che non ricordo (van bene tutti) e del fissaggio Fomafix . Fatti fuori tutti i 100 fogli, mi comprai altra carta anche versione Matt per confronto, poi della 30x40 "per provare", ecc.... insomma, mi son fatto fuori centinaia di fogli della stessa Foma "per farmi la mano" prima di pensare ad altro...
Valuta che se proprio vuoi, i fogli 18x24 li puoi eventualmente tagliare e farli diventare 13x14....

le prove sulle luci si fanno in vari modi: io preferisco quelli "spicci" perchè non ho voglia di tribolare e perchè tanto in camera oscura tengo una lucetta rossa veramente "fioca" che problemi sicuro non me ne da...
prendi 2 strisce di carta da stampa. Una la pre-esponi sotto la luce dell'ingranditore per un paio di secondi, a diaframma chiuso e diffusa da un bicchierino di plastica bianco o simili, mentre l'altra la tieni "al chiuso". Poi le prendi entrambe e le sistemi dove terrai le bacinelle delle soluzioni, a pancia in su e con la sola luce rossa accesa. ci piazzi sopra a ciascuna 3 monetine affiancate e fai partire "il timer": dopo un paio di minuti togli la prima monetina da entrambe, dopo un'altro paio di minuti togli la seconda e dopo un'altro paio la terza. Sviluppi i 2 fogli e vedi se c'è "il segno tondo" di una o più monetina/e: se ci sono "tondi" anche lievi, la luce non è abbastanza sicura e la devi spostare o girare e poi rifare la prova.
questo perchè ? perchè mentre maneggerai-sposterai-svilupperai-arresterai la carta, passeranno almeno 2-3 minuti e la luce rossa velerà la carta, che durante tutto quel tempo sarà ancora sensibile ! Ricorda che la luce bianca può essere accesa dopo almeno 30 secondi che la carta è nel fissaggio.

...scusa la lungaggine...

Avatar utente
Mithrill
fotografo
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/2012, 9:27
Reputation:
Località: Civitanova Marche

Re: Quale carta per cominciare?

Messaggio da Mithrill »

luca_dega ha scritto: ...scusa la lungaggine...
Scusa che? lungati pure :)
grazie grazie molto esaustivo, mi sa che farò così. Interessante la prova per la luce rossa, non mi sarebbe mai venuto in mente di farla ^:)^
Primo rullino sviluppato il 30-01-12! t-max 100 b/n
Toppato al quinto rullino (12-02-12): non avete idea di quanti danni possano fare 5 ml di fissaggio messi nel posto sbagliato...o forse si! Immagine

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi