Quantità minima D76 1+1

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Luca Ghedini
guru
Messaggi: 818
Iscritto il: 02/02/2012, 15:26
Reputation:

Quantità minima D76 1+1

Messaggio da Luca Ghedini »

Buon pomeriggio a tutti.
Leggo altrove che utilizzando il D76 1+1, la quantità minima di rivelatore da utilizzare sarebbe di 270 cc, quindi un totale superiore a mezzo litro.
Sin da giovane ho sempre utilizzato 125 cc per arrivare a 250, quantità minima per la mia tank da 135.
Che ne dite?


Luca Ghedini - Bologna (San Lazzaro di Savena)

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12642
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Quantità minima D76 1+1

Messaggio da Silverprint »

Ciao!

Usando tank con quantità ridotta di sviluppo (come la tua) Kodak suggerisce di aumentare semplicemente il tempo di sviluppo del 10%. Puoi leggerlo nel data-sheet del D-76, qui (pdf da scaricare): http://www.kodak.com/global/it/professi ... path=14029
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
Luca Ghedini
guru
Messaggi: 818
Iscritto il: 02/02/2012, 15:26
Reputation:

Re: Quantità minima D76 1+1

Messaggio da Luca Ghedini »

Grazie,
non ho mai avuto la pazienza di tradurre sino a quel punto ;-(
peraltro, in via empirica, sono arrivato da anni ad un tempo di sviluppo di 11 minuti per la diluizione 1+1, che secondo il foglio dati della Kodak corrisponde appunto al 10% in più.
Mi rilasso.. e continuo così.
Ciao
Luca Ghedini - Bologna (San Lazzaro di Savena)

Avatar utente
putti
fotografo
Messaggi: 46
Iscritto il: 26/06/2011, 16:20
Reputation:

Re: Quantità minima D76 1+1

Messaggio da putti »

Ciao,
Ma la soluzione minima che bisogna considerare è quella diluita (1+1, 1+3) o la quantità di sviluppo prima di diluire?
Dalla traduzione (forse un po approssimativa) che ho fatto e usando la testa mi viene da dire che i 270 cc siano di soluzione di sviluppo più acqua, ma chiedevo per sicurezza poiché su altri post leggevo che ad esempio la soluzione minima di rodinal sarebbe 5cc (di rodinal "puro").

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12642
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Quantità minima D76 1+1

Messaggio da Silverprint »

Ciao,

Kodak fa riferimento al totale, cioè alla soluzione diluita 1+1.

Riguardo la quantità minima di agente rivelatore la questione è (come al solito) più complicata di ciò che può sembrare e dipende da come è fatto il bagno rivelatore.
In linea di massima i rivelatori rigenerabili-riusabili contengono quantità elevate di agenti rivelatori e quantità elevate di ritardanti e, sempre in generale, vista la loro forza potenziale possono lavorare bene anche se fortemente diluiti.
I rivelatori monouso di solito non contengono "principi attivi" in grande eccesso (alcuni per ottenere un effetto di compensazione contano proprio su un parziale esaurimento della soluzione) e per tanto può verificarsi il caso di diluizioni esagerate troppo poco attive.
Di solito, se non si cerca volutamente l'eccesso, la quantità di rivelatore è ampiamente sufficiente. Per esempio le sviluppatrici orizzontali a rotazione Jobo utilizzano una quantità molto ridotta di chimici e funzionano egregiamente.

Comunque ogni rivelatore fa un po' storia a se e la diluizione (ed il conseguente tempo di sviluppo) andrebbe scelta in funzione dell'effetto finale che si cerca.
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi