R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8423
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda chromemax » 21/11/2013, 12:34

Grazie Andrea, adesso è un po' più chiaro; io mi ero completamente perso con tutte queste ricette un po' simili ma un po' diverse.



Advertisement
Avatar utente
Reni
esperto
Messaggi: 179
Iscritto il: 24/06/2011, 21:49
Reputation:
Località: Ferentino (FR)

Re: R: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda Reni » 21/11/2013, 12:36

In effetti anche io. Avevo sempre sentito parlare di Rodinal ma non ho mai provato ad usarlo, facevo confusione. Grazie per le spiegazioni :)

Remo



Avatar utente
pescod
fotografo
Messaggi: 51
Iscritto il: 28/11/2013, 11:47
Reputation:
Contatta:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda pescod » 16/12/2013, 14:39

Silverprint ha scritto:Quindi 1+15.
Quanto ne hai preparato? Un conto é aver fatto 2 rulli in un litro, un conto 2 rulli in 16 litri.

Purtroppo Agfa non dice nulla di specifico riguardo l'allungamento del tempo per i turni di siluppo successivi dice solo di allungarlo quanto basta (tradotto: fatevi voi le prove), non da neanche istruzioni per una eventuale rigenerazione.
La capacità massima sarebbe di 10/12 rulli 135 per litro di prodotto diluito.

Personalmente non ritengo molto sano lasciar stagionare i chimici parzialmente usati, anche se di elevata capacità. Due mesi sono tanti per chimici parzialmente usati, mentre possono non essere tanti per chimici diluiti, ma non usati.


Salve riprendo questo post per porre ancora una domanda sull'utilizzo dello spezial (ed eventualmente anche del One Shot). Se non ho capito male posso aspettarmi di sviluppare 10/12 rulli 135 ogni litro diluito 1+15, ma il fatto che ad ogni utilizzo cambi colore drasticamente cosa indica? Una perdita della sua capacità come rilevatore e la necessità di dover agire sui tempi di sviluppo?

Domenico



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11278
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda Silverprint » 16/12/2013, 15:01

Ciao Domenico,

La capacità dello Studional o R-09 Studio diluito 1+15 è di 10/12 rulli 135 per litro, il tempo va allungato ad ogni sviluppo successivo. Purtroppo non ci sono indicazioni specifiche su quanto vada allungato e il tempo va determinato in via sperimentale. L'intervallo di tempo tra uno sviluppo e l'altro dovrebbe essere breve, altrimenti oltre al fattore di allungamento dovuto all'utilizzo si aggiunge anche la perdita di efficacia per ossidazione.

Ad ogni modo il riutilizzo, con conseguente allungamento del tempo, non è una tecnica affidabile e che da risultati ripetibili, specialmente quando la quantità di chimici e di rulli è ridotta. Un conto e fare pochi rulli e preparare un litro di prodotto, tutt'altro avere 16 o 32 litri e sviluppare 30/60 rulli per volta in deep-tank.

Personalmente ti consiglio di usarlo diluito 1+30 a perdere e come tempi di base (da aggiustare alla bisogna) utilizzare il doppio del suggerito. Tra l'altro alla diluizione 1+15 i tempi di trattamento sono davvero brevissimi e possibile fonte di problemi.

Il Rodinal o R-09 One Shot va usato a perdere, one shot appunto. Non è possibile riutilizzarlo.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
gonfiacani
guru
Messaggi: 386
Iscritto il: 26/06/2012, 9:01
Reputation:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda gonfiacani » 16/12/2013, 15:47

...e se lo stesso giorno avessi da sviluppare 3 pellicole 120, 1 HP5+ e 2 FP4+, potrei ipotizzare di usare una unica soluzione di Studional 1+30 incrementando progressivamente i tempi di sviluppo di un 20/30%?

Potrei iniziare con la HP5+ in Studional 1+30 per 4' (=240'') come da bugiardino;
per poi proseguire con la prima FP4+ per 4'12'' (=240''+20%=252'');
per finire con l'altra FP4+ per 5'28'' (=252''+30%=328'').

Non ho fatto i test per l'accoppiata pellicola/rivelatore, ma le scene riprese sono quasi tutte a contrasto medio (da 3 a 5 stop circa...)



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11278
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda Silverprint » 16/12/2013, 16:33

I tempi che hai dato NON sono per la diluizione 1+30.

Ripeto il consiglio, 1+30 a perdere è meglio e come tempi di partenza raddoppiare quelli della diluizione 1+15.

Quanto vada allungato il tempo usandolo 1+15 con riuso (1+30 è a perdere e basta) va stabilito con delle control strip, e su quantuitativi di rulli che "facciano media", tre rullini, tre, pure diversi e con quantitativi di chimici irrisori NON possono essere usati per fare alcun calcolo.

Beninteso che qualunque tempo di sviluppo tu faccia qualcosa esce sempre, ma visto che il problema è cosa esce, direi che lavorare "cum grano salis" sia meglio.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
gonfiacani
guru
Messaggi: 386
Iscritto il: 26/06/2012, 9:01
Reputation:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda gonfiacani » 16/12/2013, 16:56

:ymblushing: mi sono scordato di raddoppiare i tempi da bugiardino nei miei calcoli :ymblushing:
comunque la risposta alla mia domanda è: "la diluizione 1 + 30 è a perdere".



Avatar utente
mordred71
esperto
Messaggi: 115
Iscritto il: 04/12/2012, 18:53
Reputation:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda mordred71 » 16/10/2016, 13:56

Buongiorno a tutti, approfitto della discussione per chiedervi delucidazioni riguardo un paio di questioni per "R09 Studio" (studional) ,premetto che arrivo dall'HC-110 Kodak
1) Vedo che le diluizioni sono 1+15, e come dice Andrea, anche 1+30 raddoppiando i tempi da bugiardino.
Potrei ,volendo, usare diluizioni ulteriori, adattando poi i tempi di sviluppo, oppure è sconsigliabile andare oltre 1+30 ? (chiedo questo, perchè con l'HC-110 sono abituato ad usare "più" diluizioni)

2) Abituato alla "longevità" dell'HC-110, ce l'ho da circa 2 anni e mezzo e funziona sempre perfettamente, lo Studional ha lo stesso potere di conservazione ?

vi ringrazio in anticipo
:)



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11278
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda Silverprint » 16/10/2016, 15:11

Il concentrato dello Studional è un po' meno concentrato dell'HC. Da cui ne derivano diluizioni massime minori e tempo di conservazione meno "eterno".

Orientativamente puoi pensare che lo Srudional 1+30 abbia energia abbastanza simile all'HC 1+47.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
mordred71
esperto
Messaggi: 115
Iscritto il: 04/12/2012, 18:53
Reputation:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda mordred71 » 16/10/2016, 16:08

Grazie Andrea, quindi per me che sviluppo non in maniera "continua" mi consigli di rimanere con l'HC vista la durata di conservazione ?
Mi allettava lo Studional perchè ne sento parlare molto bene, devo dire che comunque mi trovo bene anche con L'HC usandolo proprio alla diluizione 1+47 :)





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti