R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Dart
esperto
Messaggi: 225
Iscritto il: 15/03/2017, 9:37
Reputation:
Località: Montepulciano (SI)

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda Dart » 04/07/2017, 19:37

Grazie mille! Non sapevo neppure che ci fosse una nuova e una vecchia Tri-X! Meno male che ho chiesto, altrimenti sai che casino che facevo :D Proverò 1+50, grazie ancora del suggerimento! :)



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8395
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda chromemax » 04/07/2017, 19:54

La Tri-X è cambiata moltissimo negli anni, quella di adesso è parecchio annacquata rispetto a quella che ha segnato l'immaginario iconografico degli anni '70-80... ma oggi ancora in molti si ostinano a chiamarla "mito" anche se "suona stonato" :)



Avatar utente
Dart
esperto
Messaggi: 225
Iscritto il: 15/03/2017, 9:37
Reputation:
Località: Montepulciano (SI)

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda Dart » 04/07/2017, 23:24

chromemax ha scritto:La Tri-X è cambiata moltissimo negli anni, quella di adesso è parecchio annacquata rispetto a quella che ha segnato l'immaginario iconografico degli anni '70-80... ma oggi ancora in molti si ostinano a chiamarla "mito" anche se "suona stonato" :)



Grazie per la spiegazione @
Avatar utente
chromemax
! È molto bello poter avere delucidazioni da chi conosce l'argomento da anni. Deduco che quella odierna non ti appassioni tanto :D


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2074
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda ammazzafotoni » 12/07/2017, 10:34

Silverprint ha scritto:Il bugiardino Agfa è riferito alla vecchia Tri-x... e anche calcolato per un contrasto elevato (gamma 0,65) e non è quindi utilizzabile.
La nuova Tri-x si sviluppa molto in fretta, tanto che conviene passare ad una diluizione 1+50.
Un tempo di partenza per scene di alto contrasto è intorno ai 7'.


Woh, ho appena preso, per la prima volta, una TriX al posto della solita Tmax, che avrei sviluppato proprio con lo R09 Studio, e queste preziose info cadono a fagiolo! :D



Advertisement
Avatar utente
_Alex_
esperto
Messaggi: 136
Iscritto il: 24/11/2015, 20:08
Reputation:
Località: Genova

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda _Alex_ » 12/07/2017, 15:15

Dunque, ho ritirato la mia Rollei 3,5 Automat con Tessar ed ho esposto il mio primo rullo di Hp5+, basso contrasto (ritratti femminili con cielo nuvoloso) a 200iso (oltre a litigarci per mettere e togliere la pellicola....), la ingrandirò sul mio Philips condensato.

Come rivelatori ho Rodinal Spezial (per questo chiedo qui, lo vorrei provare....) sigillato, Rodinal sigillato, D-76 da fare partendo dai chimici puri (non i kit già pronti, posso farne una quantità alla bisogna), consigli sui tempi di sviluppo?



Avatar utente
Dart
esperto
Messaggi: 225
Iscritto il: 15/03/2017, 9:37
Reputation:
Località: Montepulciano (SI)

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda Dart » 15/07/2017, 19:53

Silverprint ha scritto:Il bugiardino Agfa è riferito alla vecchia Tri-x... e anche calcolato per un contrasto elevato (gamma 0,65) e non è quindi utilizzabile.
La nuova Tri-x si sviluppa molto in fretta, tanto che conviene passare ad una diluizione 1+50.
Un tempo di partenza per scene di alto contrasto è intorno ai 7'.


Ho provato!!! :D R09 Studio 1+50 per una Tri-X 400 esposta a 200iso per 6' e 45''. Devo dire che il risultato mi piace molto e per quanto poco possa capirne io mi pare che i negativi siano piuttosto equilibrati, con una gamma di grigi ( si può dire così? ) ampia...."morbidi" li definirei :) ho ottenuto più o meno il dettaglio che volevo nelle ombre e le luci non si sono bruciate, almeno in quelli che ho visionato al momento. Non dico di aver fatto chissà che ma sono felice come una pasqua nell'intravedere un risultato positivo che incoraggia molto! Grazie mille quindi per tutte le dritte che ci date continuamente senza le quali, almeno per me, ci sarebbero voluti molti più (centinaia! ) tentativi frustranti. ^:)^ In ogni caso non avevo mai ottenuto finora un risultato che mi piacesse così tanto, quindi avanti!
Ora è il momento della domanda sciocca però: aldilà del risultato che si vuole ottenere nella stampa finale, un negativo ben esposto e con un ampia gamma di grigi darà sempre maggiori possibilità di lavorazione ( anche fino ad essere stravolto completamente ) di uno, per esempio, molto contrastato, no? Intendo dire: se ho dettaglio nelle ombre, sono sempre in tempo ( in fase di stampa ) a farle diventare "nere", mentre il contrario non è pensabile. Corretto? O è un'emerita sciocchezza? :D
Grazie ancora a tutti i pazienti esperti del forum!
Emanuele



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8395
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda chromemax » 15/07/2017, 20:26

Dart ha scritto:Ora è il momento della domanda sciocca però: aldilà del risultato che si vuole ottenere nella stampa finale, un negativo ben esposto e con un ampia gamma di grigi darà sempre maggiori possibilità di lavorazione ( anche fino ad essere stravolto completamente ) di uno, per esempio, molto contrastato, no? Intendo dire: se ho dettaglio nelle ombre, sono sempre in tempo ( in fase di stampa ) a farle diventare "nere", mentre il contrario non è pensabile. Corretto? O è un'emerita sciocchezza?

E' esatto ed è quello che intendeva dire Ansel Adams quando diceva che il negativo è lo spartito e la stampa l'interpretazione :)



Avatar utente
Dart
esperto
Messaggi: 225
Iscritto il: 15/03/2017, 9:37
Reputation:
Località: Montepulciano (SI)

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda Dart » 15/07/2017, 21:01

chromemax ha scritto:
Dart ha scritto:Ora è il momento della domanda sciocca però: aldilà del risultato che si vuole ottenere nella stampa finale, un negativo ben esposto e con un ampia gamma di grigi darà sempre maggiori possibilità di lavorazione ( anche fino ad essere stravolto completamente ) di uno, per esempio, molto contrastato, no? Intendo dire: se ho dettaglio nelle ombre, sono sempre in tempo ( in fase di stampa ) a farle diventare "nere", mentre il contrario non è pensabile. Corretto? O è un'emerita sciocchezza?

E' esatto ed è quello che intendeva dire Ansel Adams quando diceva che il negativo è lo spartito e la stampa l'interpretazione :)


Avendo studiato musica la citazione mi è comprensibile grazie per la risposta chromemax!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
beppegallo
fotografo
Messaggi: 65
Iscritto il: 28/05/2013, 20:50
Reputation:
Località: Faenza

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda beppegallo » 02/08/2017, 13:00

Avendo finito lo sviluppo per film (ArsImago FD) e non volendo fare un ordine per acquistare solo una boccetta di prodotto, sono andato in un negozio che, dopo averne consultato il sito, mi pareva potesse essere sufficientemente fornito di materiale per il bianco e nero. Non è che mi aspettassi che avesse l'FD (che non sanno neanche cosa sia), quindi ho chiesto dello studional siccome, avendo letto in passato questa discussione,mi pareva essere una combinazione valida da provare con la tmax 400 che uso abitualmente. La bottiglia da 1 lt. è troppo grande per fare una prova, così, dopo la mia richiesta se ci fossero delle confezioni di studional più piccole, mi hanno rifilato una boccetta di R09 spezial da 120ml. Ora, rileggendomi questa discussione, scopro di avere preso fischi per fiaschi, che il R09 spezial non è lo studional. Che roba è? La diluizione 1+30 usa e getta con tempo raddoppiato (10') è praticabile anche con questo prodotto? Saluti a tutti



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2074
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: R09 spezial (Studional): tempi e diluizioni

Messaggioda ammazzafotoni » 02/08/2017, 21:06

Non conosco lo spezial, ma con lo studional e la Tmax400 a 1+30 io non vado mai oltre i sette minuti.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti