Reattività della carta

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Reattività della carta

Messaggio da isos1977 »

in un altro post Silverprint ha parlato di reattività della carta.
questa catalogazione mi sembra molto utile, perchè aiuta a orientarsi nella scelta di carte per neofiti (quelle meno reattive sono più facili da usare... ad esempio) e aiuta a scegliere le carte più adattate per fare esperimenti con rivelatori diversi, concentrazioni diverse ecc...

forse li la domanda era OT, visto che il post parlava di accoppiate carta /rivelatore... quindi apro un post per chiedere quali sono le carte più reattive e quelle meno.

come meno reattive venivano citate la Ilford MG IV e la berger (più reattiva della ilford, però)
come più reattive Adox Mc11 e Rollei Vintage 111 (non ho capito però, se sono le più reattive in commercio...)

come si "classificano" le altre carte?
Grazie!


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 11503
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Reattività della carta

Messaggio da chromemax »

come si "classificano" le altre carte?
Come qualsiasi altra cosa estetica: mi piace, non mi piace.
Nelle "classifiche" finisce poi che implicitamente si dà un giudizio di qualità --l'eterna piaga della semplificazione--... è stupenda, fa schifo.
Non è così, per fortuna: ad ogni negativo la sua carta, ad ogni immagine la sua carta, ad ogni stampa la sua carta, ad ogni formato la sua carta, ad ogni luogo dove si mette in mostra la foto, la sua carta... dipende anche da come ti svegli la mattina :)

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Reattività della carta

Messaggio da isos1977 »

:-? .. forse ho posto male la domanda...
non volevo trovare altre categorie, ma aggiungere altre carte all'elenco di quelle più reattive e di quelle meno reattive.. ;)

ad esempio, la TETENAL TT-316/V è una carta molto reattiva?

Grazie!
"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Reattività della carta

Messaggio da franny71 »

isos, io dopo l'ultima discussione ho deciso di rinunciare a chiedere...
farò le mie prove e sicuramente sbaglierò, buttando via un sacco di soldi e tempo....
in stampa sono meno di zero, quindi andrò per lo più a simpatia, senza pensare a carte, chimici e pellicole.
se poi mi stuferò perchè non vedo miglioramenti chiederò consiglio (forse), altrimenti tornerò a fare fotografia come la facevo e faccio tuttora.
non tutti siamo bravi e preparati, ma soprattutto non tutti abbiamo a disposizione finanze illimitate.
soprattutto di sto periodo.
concordo con chromemax sulla soggettività comunque.
Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12640
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Reattività della carta

Messaggio da Silverprint »

Carissimi tutti,

Sono in imbarazzo... :-\

Capisco che molte discussioni inevitabilmente (?) diventano complicate e viene proprio voglia di risposte secche e semplici. Ovviamente mi spiace che le cose ogni tanto si complicano e spero si noti lo sforzo che metto per renderle digeribili. D'altra parte non tutto si può semplificare: a molte domande (come questo thread e quello che lo ha ispirato: http://www.analogica.it/accoppiata-cart ... t2094.html) non c'è una risposta del tipo A, B, C, X che sia realmente utile.

Si può immaginare di fare l'elenco di alcune caratteristiche delle carte (reattività), ma io personalmente NON lo ritengo utile; testare varie combinazioni carta-rivelatore sarebbe un vero incubo (mesi e €). Ritengo invece molto più utile dare indicazioni di METODO di lavoro. Un buon metodo di lavoro non cambia mentre i materiali cambiano, e cambiano spesso e a volte senza preavviso. Capisco che suggerire di fare i test all'accoppiata carta rivelatore possa sembrare scoraggiante, ma probabilmente è l'unica via! :ymhug:
E sono anche due test semplici semplici... ;)
Quindi la risposta al thread è che (come già scritto... ;) ) le carte reattive (quasi sempre), danno buoni "neri" anche con fattori di sviluppo ridotti in rivelatori diluiti.

Direi anche che molte cose riguardo le combinazioni di materiali sensibili e chimici sono sottigliezze e preferenze soggettive, molte decisamente subliminali!
Insomma, per il 90% delle esigenze è molto più importante usare bene i materiali della loro scelta.
Quest'ultima frase è radicale, ne sono comunque fermamente convinto :D .
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Reattività della carta

Messaggio da isos1977 »

:-? non capisco... io ho cercato di fare una domanda di metodo... e la risposta è che non ci sono soluzioni facili... provo a rifare la domanda cercando di spiegarmi meglio...

la mia domanda nasce da queste frasi:
Silverprint ha scritto: Innanzi tutto bisogna distinguere tra carte reattive e carte "gnucche" (cioè refrattarie a visualizzare variazioni di trattamento).
Silverprint ha scritto: Con le carte gnucche il tono (colore) varia pochissimo cambiando rivelatore e non permettono quasi variazioni del tempo, pena nero farlocco. Tanto vale quindi non scervellarsi ed usare un bel rivelatore energico e durevole.
da questo ho pensato che fare esperimenti partendo da una carta "gnucca" non serve a niente, tanto il risultato è più o meno sempre lo stesso.
mentre partendo da una carta reattiva, provando e riprovando, si potrà trovare la soluzione che uno preferisce.

Forse non ho capito bene, ma il livello di reattività della carte dovrebbe essere un paramentro oggettivo...

la mia domanda non era qual è la carta "migliore" (parametro soggettivo), ma quali sono le carte "gnucche"... in modo da "evitarle" e avere un punto di partenza per gli esperimenti...(la mia richiesta non è sul risultato...)

magari la maggior parte delle carte in commercio sono reattive e quindi a prenderne una caso è difficile sbagliare... quindi magari la domanda non è rilevante...

grazie per la pazienza!
"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12640
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Reattività della carta

Messaggio da Silverprint »

Ciao Isos! :)
Silverprint ha scritto: Quindi la risposta al thread è che (come già scritto... ;) ) le carte reattive (quasi sempre), danno buoni "neri" anche con fattori di sviluppo ridotti in rivelatori diluiti.
Ma, qua e la non l'ho già scritto qualche decina di volte? :D

Basta provarle! O devo veramente mettermi io a provare le carte che a me non interessano? :ympray:
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Reattività della carta

Messaggio da isos1977 »

Si si! infatti ho iniziato io a mettere le carte citate qua e la..
isos1977 ha scritto: come meno reattive venivano citate la Ilford MG IV e la berger (più reattiva della ilford, però)
come più reattive Adox Mc11 e Rollei Vintage 111 (non ho capito però, se sono le più reattive in commercio...)

Grazie!
il post poteva sembrare una domanda diretta a te.. ma la mia idea era quella di fare un riepilogo.. magari con l'esperienza di tutti... è chiaro che tu sei un professionista e utilizzi carte di un certo tipo... insomma non volevo chiedere a Schumacher informazioni sulla panda ;)

grazie!
"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12640
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Reattività della carta

Messaggio da Silverprint »

:))

Io personalmente cercherei di ridurre e non di ampliare la rosa di prodotti... ;)
Insomma per usare BENE una carta ne servono di esperimenti e pratica, d'altronde una carta di un certo tipo usata BENE fa quasi tutto... ;)
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi