Ritrovare la resa di un tempo

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11622
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Ritrovare la resa di un tempo

Messaggioda Silverprint » 22/12/2013, 10:36

Ciao!!! Ahahahahh!

Boh?

Dico la mia... (ma ognuno avrà la sua).

La Ilford si è sempre molto curata del mercato amatoriale con ottimi frutti... Ai tempi Ilford era piccoletta e sfruttava la nichhia che quelli "grossi" consideravano marginale. Per Kodak o Agfa il mercato fotografico "pro" o degli amatori rappresentava circa il 5% del business.
Le carte Ilford (gallery a parte) sono sempre state tendenzialmente poco reattive, quindi più facili da usare, per certi aspetti quindi un po' limitanti. È normale che queste caratteristiche siano apprezzate dai meno esperti e dai laboratori industriali.

La Agfa se era tanto agli amatori regalava un data-sheet un po' arido, invece ai professionisti ed ai laboratori dava un servizio di assistenza e consulenza senza pari, ma richiedeva in cambio attenzione e controllo (che costano e richiedono competenze). I materiali però erano molto più reattivi e quindi richiedevano molto più manico nell'uso, da questo può derivare la non eccelsa fama tra gli amatori. La linea di prodotti BN era di assoluta eccellenza. Portiga, Brovira, Record Rapid e poi la MCC saranno sempre nel cuore di quelli "bravi". La chimica era, al pari di Kodak, "perfetta".

Kodak era un gigante poliforme, le pellicole sono sempre state eccellenti e mediamente superiori alla concorrenza. Le carte BN, tranne poche (ektalure, per es.) invece erano un po' così, così. Ha sempre fornito il miglior servizio e prezzo per i laboratori colore industriali, da cui deriva la fama tra i fotoamatori.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
karlo
guru
Messaggi: 481
Iscritto il: 08/06/2013, 19:44
Reputation:

Re: Ritrovare la resa di un tempo

Messaggioda karlo » 22/12/2013, 11:31

Indubbiamente l'analisi di silverprint è seria , accurata e oggettiva.Certo è che la resa di un tempo era diversa, forse solo perché le professionalità erano mediamente superiori.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11622
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Ritrovare la resa di un tempo

Messaggioda Silverprint » 22/12/2013, 11:40

karlo ha scritto:Certo è che la resa di un tempo era diversa, forse solo perché le professionalità erano mediamente superiori.

Credo anche io, abbiamo materiali eccellenti, non ci sono altre scuse! :))


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
karlo
guru
Messaggi: 481
Iscritto il: 08/06/2013, 19:44
Reputation:

Re: Ritrovare la resa di un tempo

Messaggioda karlo » 22/12/2013, 11:55

Una foto stampata per bene in camera oscura me la fanno pagare 30 euro.



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11622
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Ritrovare la resa di un tempo

Messaggioda Silverprint » 22/12/2013, 12:06

karlo ha scritto:Una foto stampata per bene in camera oscura me la fanno pagare 30 euro.


Tutto dipende dal livello del lavoro. Una stampa si può fare in tanti modi.

Una stampa da mostra fatta da me per un cliente richiede una decina di fogli ed una buona mezza giornata di lavoro (e sono veloce assai...), più il lavoro preparatorio. Sulle mie, con negativi ottimizzati (ci perdo settimane di test vari) ci passo mediamente una giornata intera. Ci sono vari livelli di rifinitura possibili.
Per una stampa di lavoro, ben fatta e tecnicamente ineccepibile ci vogliono mediamente 30 minuti. Una stampa "portfolio" con manipolazioni richiede almeno il doppio del tempo.

C'è anche chi ha passato la vita ad imparare i trucchi che gli consentono di non buttare neanche un foglio (sacrificando la gamma tonale ed ogni rifinitura) e le stampe 24x30 le mette a meno di 10 euro.

Insomma il prezzo dipende dal tipo di lavoro: 30 euro possono essere giusti, troppi o troppo pochi.

Nei lavori di qualità il costo del materiale è relativo, la spesa è il lavoro. Purtroppo in molti sono abituati a pensarla come i laboratori industriali dove la spesa è il materiale e l'ammortamento dei macchinari e l'incidenza del lavoro è molto minore.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
karlo
guru
Messaggi: 481
Iscritto il: 08/06/2013, 19:44
Reputation:

Re: Ritrovare la resa di un tempo

Messaggioda karlo » 22/12/2013, 12:18

Diciamo che sono soddisfatto.
Al di sotto dei 30 non ho trovato.
Fortunatamente fotografo poco, faccio fare solo 15 stampe all'anno.



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9340
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Ritrovare la resa di un tempo

Messaggioda chromemax » 22/12/2013, 16:18

EFFEBI ha scritto:Io consiglierei di provare l'Oriental Seagull warm tone, se piace il tono (che non necessariamente deve essere caldo) e se non ci sono problemi di budget, la trovo eccezionale in termini qualitativi, restituisce una separazione tonale notevolissima con dei neri profondi ineguagliabili.


Peccato non abbia la base bianca




Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9340
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Ritrovare la resa di un tempo

Messaggioda chromemax » 22/12/2013, 17:33

impressionando ha scritto:Peccato soprattutto che le Oriental non si trovino più in europa.

Dvrebbe averla entro il primo trimestre dell'anno nuovo PFG, solo la fredda, in seguito anche la warm-tone.



Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4739
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Ritrovare la resa di un tempo

Messaggioda impressionando » 22/12/2013, 17:51

E' un po' che lo tengo d'occhio per vedere se riesce a riassortirla.
Sicuramente se tornasse in europa sarà il primo ad averla.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti