Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11913
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da Silverprint »

o l d c r o w ha scritto:...forse mi sono espresso io poco correttamente scrivendo "sviluppandola per 200 ISO".

Teniamo come punto fermo il mio ipotetico scatto in cui prendo la lettura sull'ombra mettendo l'esposimetro a 0.. e poi tolgo 2 stop per metterla in zona III. (quindi non faccio medie)
Su un corpo ho caricato una Delta 3200 e l'ho settato per 3200 ISO. Scatto.
Su un altro corpo ho la stessa Delta 3200 ma l'ho settato a 1600 ISO. Scatto.
Chiaramente nel secondo caso a parità di apertura avrò un tempo di posa raddoppiato.
Sviluppo per esempio con Microphen stock, per il quale Ilford nel suo datasheet mi indica 9' se espongo a 3200 e 8' se espongo a 1600.. questo intendevo con"sviluppandola per..."
Quindi con i due ipotetici scatti che ti ho appena descritto, come mi dovrei comportare?
Non mi pare che ti fossi espresso male visto che hai ri-fatto lo stesso errore... ;) :ymhug:
Forse avevo capito bene e mi pare che qualcosa ti sfugga ancora.

Hai scelto proprio un esempio poco esemplificativo, le I.E. 3200 sono delle 800 di S.E. circa, più si sale più si bara... :ymdevil: Comunque nel bugiardino lo scrivono.

Quindi nel primo caso, mettendo IE 3200 avrai una sotto-esposizione ulteriore di 2 stop, e nel caso che esponessi a IE 1600 di 1 stop. Se invece la mettessi a 800 e quindi esponessi per la S.E. esponendo come dici, il dettaglio nelle ombre sarebbe quello giusto.

Sviluppando ed esponendo per IE 3200 solo il grigio medio verrá grigio medio, mentre il dettaglio nei toni scuri sarà già sparito a -1 stop o poco più in la. Esporre a 3200 è a tutti gli effetti un tiraggio spinto. Sviluppando ed esponendo per IE 1600 il grigio medio verrà grigio medio ed il dettaglio dei toni scuri sparirá già a -2 stop circa, anche questo è un tiraggio.

Tiraggio = (sotto-esposizione + sovra-sviluppo) = (perdita di dettaglio nei toni scuri e riduzione della latitudine di posa) = (contrasto del negativo alto) = (negativo non adatto a riprendere scene di alto contrasto).
L'unica cosa che in questo frangente rimane "stabile" (si fa per dire) è il grigio medio e quindi l'I.E. su cui BISOGNA necessariamente esporre perché la riduzione della latitudine di posa non permette altro, cioè se espongo per un altro tono NON verrà come ci si aspetta.

L'errore è prendere come riferimento l'I.E. ed i tempi di sviluppo associati. La "logica della media" si annida li.
Lavorando sulle ombre non vanno associati i tempi di sviluppo agli ISO, ma solo alla latitudine di posa, gli ISO saranno quelli della sensibilità effetiva che NON cambia cambiando lo sviluppo.

Se io uso un I.E. invece della sensibilità effettiva NON posso sapere con certezza come verranno resi i toni scuri e quindi non posso esporre per le ombre, proprio prché l'I.E. è stabilito in base ad una grandezza variabile, il grigio medio (che è lunico tono "garantito"), mentre il dettaglio e la resa dei toni scuri NON dipendono da questa grandezza variabile, ma solo dalla sensibilità effettiva.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 10061
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da chromemax »

La Tri-x invece... lo stesso. Ci sarebbero le curve caratteristiche, ma mi pare difficile cavarci la S.E.
Sui grafici della Kodak, che sono veramente ben fatti e tarati su valori assoluti, mi ci sono divertito io e la sensibilità è proprio quella determinata come da standard ISO, precisa spaccata. Lo standard ISO prende in considerazione uno scarto di esposizione piuttosto piccolo (cioé scena a basso contrasto) e quindi quando il contrasto aumenta si rientra nelle problematiche fin qui esposte.

Avatar utente
o l d c r o w
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 28/03/2012, 11:11
Reputation:

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da o l d c r o w »

Silverprint ha scritto:
Quindi nel primo caso, mettendo IE 3200 avrai una sotto-esposizione ulteriore di 2 stop, e nel caso che esponessi a IE 1600 di 1 stop. Se invece la mettessi a 800 e quindi esponessi per la S.E. esponendo come dici, il dettaglio nelle ombre sarebbe quello giusto.
Perfetto ora è chiarissimo grazie!

Quindi ultima domanda, sempre con riferimento lo scatto di cui sopra.
Se espongo a 800, quindi per la SE, e sviluppo con i tempi che Ilford pubblica per 800 ISO, ancora non sarebbe un sottosviluppo (cioè uno sviluppo per le luci..) giusto?
Dovrei ridurre ulteriormente, che so di 15-20" sui 7' consigliati?

Avatar utente
lorypiccolo
esperto
Messaggi: 108
Iscritto il: 15/05/2012, 11:43
Reputation:
Località: Moschiano (AV) - Napoli

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da lorypiccolo »

Silverprint ha scritto: Se nella scena non ci sono parti scure, si usa come riferimento la parte piú scura, non sotto-esponendola come si farebbe per le ombre, ma esponendola più o meno a seconda del contasto che produrrà lo sviluppo scelto (questa é difficile...).
Questa è veramente difficile!!
...Se ho capito bene, la questione della sensibilità effettiva c'entra con la latitudine di posa della pellicola, e quindi esponendo per i toni scuri noi andiamo ad "occupare i gradini più bassi di questa latitudine; POI (e qui penso si inserisca la tua affermazione che ho quotato), sviluppando per le luci andiamo a controllare le parti restanti della latitudine di posa e quindi l'intera gamma tonale... ???
"Considerate la vostra semenza:... "

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11913
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da Silverprint »

Grande Lorypiccolo!
Cambia subito il nick in LoryGrande! :D

È proprio così!

:-bd :ymapplause:
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da mjrndr »

.
Ultima modifica di mjrndr il 04/09/2012, 21:45, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11913
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da Silverprint »

o l d c r o w ha scritto:Perfetto ora è chiarissimo grazie!
Quindi ultima domanda, sempre con riferimento lo scatto di cui sopra.
Se espongo a 800, quindi per la SE, e sviluppo con i tempi che Ilford pubblica per 800 ISO, ancora non sarebbe un sotto-sviluppo (cioè uno sviluppo per le luci..) giusto?
Dovrei ridurre ulteriormente, che so di 15-20" sui 7' consigliati?
Quasi ci siamo... ;)

A 800 iso la situazione dovrebbe essere abbastanza normale.
Però uno sviluppo per le luci DIPENDE da quando sono intense le luci, quindi potrebbe benissimo andare bene, o essere troppo contrasttato o anche essere troppo morbido.
Il contrasto della pellicola (la latitudine di posa) che si ottiene per un TOT di tempo in certo rivelatore andrebbe verificato in stampa, o desunto dall'I.C. (indice di contrasto) se disponibile, e poi adattato alle specifiche condizioni di illuminazione.

Ad una 3200 però 15 o 20" (secondi) non fanno quasi un baffo...

Nello specifico IMHO (sia chiaro), meglio tirare una Tri-x almeno fino a 800 iso d'I.E. e fare un abominevole "tiraggio" (che io abborisco!) piuttosto che usare quella roba li :ymdevil: . Le 3200 sono proprio brutte bestie sotto l'ingranditore. Hanno una curva caratteristica stranissima con un piede chilometrico, ovvero toni scuri sempre impastati e comunque contrasto che può salire fin troppo... una vera rogna.
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11913
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da Silverprint »

Ah... Grazie Chromemax! :)
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
lorypiccolo
esperto
Messaggi: 108
Iscritto il: 15/05/2012, 11:43
Reputation:
Località: Moschiano (AV) - Napoli

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da lorypiccolo »

Silverprint grazie per il LoryGrande ma meglio rimanere piccoli!! Aspetto con ansia le prossime puntate :D

Poi ho una domanda per te, ma forse non è il caso di aggiungere a questo 3d altre cose... e nelle sezioni non saprei dove metterla!!
"Considerate la vostra semenza:... "

Avatar utente
o l d c r o w
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 28/03/2012, 11:11
Reputation:

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggio da o l d c r o w »

La Delta 3200 era giusto per fare un esempio, mi hanno detto in molti che sono appunto delle brutte bestie in stampa.
Poi non ne ho mai sviluppata una.. anche se tra poco mi sa che mi tocca.. in quanto voglio fare qualche esperimento ad un concerto!

Su un forum straniero ho letto di qualcuno che diminuisce del 20-30% il tempo di sviluppo canonico per sviluppare appunto per le luci.
E' in media una cosa sensata oppure è una vaccata?

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Bloccato