Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 198
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggioda Federico Pari » 01/03/2019, 20:00

SweetCake84 ha scritto:Si, volevo provare il test dei 3 rullini incrementando il tempo di sviluppo.
Ho letto che per i test del rivelatore sono stati aiutati da silverprint e chromemax e infatti se non sbaglio il primo diceva che mentre per altri rivelatori si può considerare il tempo indicato da bugiardino come quello finale,


ovviamente manca un NON gigante :D

per l'FD la storia è diversa e i valori riportati dalla casa non sono così maggiorati.
In più ho visto che con certi rivelatori (ad esempio il rodinal) non è consigliato la diluizione maggiore per lo sviluppo dell'hp5 plus e volevo capire se esistesse un discorso simile anche per l'FD


Da quello che ho letto (non provato) e' abbastanza versatile in termini di variazione della diluizione, quindi proverei :)



Advertisement
Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 758
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggioda Alessandro_Roma » 20/05/2019, 21:22

Mi inserisco in questo topic, visto che ora stampo.
Ho preso a riferimento il pezzo in allegato e ho stampato le foto di un rullo esposto a Milano.
Dai dati di stampa che mi sono segnato ho visto che a parte una con filtro 4,5 ed una 3,5 le altre sono tutte tra 2 e 3

Posso dire che ho azzeccato il tempo di sviluppo?

In particolare una HP5 a 400 in Microphen stockImmagine

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
hema
appassionato
Messaggi: 23
Iscritto il: 09/08/2019, 19:01
Reputation:

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggioda hema » 20/08/2019, 20:42

Alessandro_Roma.. secondo me dovresti usare il provino a contatto come metro di paragone.. meno variabili possibili (stessa carta, sviluppo, lente e stesse impostazioni dell' ingranditore..)
si dovrebbe dopo molta esperienza riconoscere ad occhio le caratteristiche del negativo.. a singola immagine potrebbe essere anche una errata esposizione alla nascita, che non ti ricordi più di aver fatto e può alterare il tutto.
purtroppo non si può sviluppare ogni singolo frame delle pellicole a striscia in modo differente.. mannaggia!!!!

Ragazzi.. ho preso coraggio e ho provato..
non vi nego che ero scettico all'inizio.. dimezzo la sensibilità nell'esposimetro, dimezzo il tempo dello sviluppo.. segno della croce prima di iniziare il processo e un ansia tremenda mentre sollevavo la striscia di pellicola... non potete immaginare il senso di gioia quando ho visto che effettivamente qualcosa era uscito, e già ad occhio era molto diverso dai risultati precedenti.. okay, calma.. vediamo come viene la stampa: non ci volevo credere.. non era perfetta ma son riuscito ad ottenere una stampa molto migliore.. okay c'è da lavorarci su ma le basi sembrano esserci...
la pellicola è una Fomapan 100 esposta a 50 iso.. sviluppo R09 Studional a 5min con agitazione 15" ogni minuto.
ora vorrei provare con altri sviluppi che ho a disposizione... hc110, ho letto che non si presta molto bene.. ma visto che è gratis.. e rodinal.

ho anche del d76 e del microphen ma son in giro da un anno buono, non mi fido più di tanto a far dei test replicabili.
avevo una domanda...
con pellicole "infrared" tipo la rollei (credo sia la sola disponibile) come ci si comporta con l'esposizione?? dicono abbia 400 iso senza filtro e 25 iso con filtro infrarosso... ha senso un test 200 iso e 12 iso?? oppure questa si lascia come mamma l'ha fatta??



Avatar utente
_Alex_
esperto
Messaggi: 177
Iscritto il: 24/11/2015, 20:08
Reputation:
Località: Genova

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggioda _Alex_ » 03/09/2019, 16:18

Qualcuno dalle parti di Genova potrebbe passarmi tipo 20ml di Rodinal per qualche prova?
Grazie in anticipo



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9416
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Rivelatore Tri-x 400 - Lezioni di fotografia

Messaggioda chromemax » 03/09/2019, 18:01

hema ha scritto:con pellicole "infrared" tipo la rollei (credo sia la sola disponibile) come ci si comporta con l'esposizione?? dicono abbia 400 iso senza filtro e 25 iso con filtro infrarosso... ha senso un test 200 iso e 12 iso?? oppure questa si lascia come mamma l'ha fatta??

Con le pellicole all'infrarosso è un problema perché ci vorrebbe un'esposimetro con una risposta spettrale simile a quella della pellicola, cosa che non è per cui non conoscendo la quantità di radiazione infrarossa presente e non avendo strumenti affidabili per misurarla il risultato sarà meno preciso.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite