Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatori: etrusco, isos1977

Avatar utente
DavideY
fotografo
Messaggi: 50
Iscritto il: 08/03/2017, 23:46
Reputation:

Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da DavideY »

Ciao a tutti, qualcuno di voi possiede i modelli sopracitati e sa consigliarmi i pro e i contro dei 2? Ho trovato miriadi di confronti tra i 2 modelli f2,8 (dove lo xenotar vince in prezzo più basso, nitidezza maggiore e macrocontrasto + elevato ) ma nessuno tra i modelli f3,5, opinioni?

Grazie per l'attenzione!



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 2027
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da NikMik »

Non mi farei di questi problemi.

Nella vita reale sono molto maggiori le differenze fra diversi trattamenti fatti nell'esposizione (cura espositiva, uso del paraluce), nello sviluppo del negativo (accoppiata pellicola-rivelatore, cura nel trattamento) e in stampa (qualità dell'obiettivo di stampa, tipo e stato della carta, sviluppo carta, allineamento e stabilità dell'ingranditore, scelta dei parametri di stampa - saper stampare) di quanto possano essere percepibili sottili differenze di resa fra obiettivi di ripresa simili.

La vita è troppo breve per passarla a fare confronti maniacali fra obiettivi. Basta che siano ottimi.
Il Planar 3,5F, per esempio, è considerato uno dei migliori obiettivi mai prodotti.
Pensi davvero che scegliendolo correresti il rischio, guardando le tue stampe, di sentire la mancanza di un "non so che" che ti potrebbe dare solo lo Xenotar? Io non credo. :)
E se ci fosse qualche mancanza la colpa non sarebbe certo del povero Planar...

Io prenderei la prima macchina che mi sembrassse in condizioni migliori e a prezzo migliore (in quest'ordine di priorità).

Avatar utente
adrian
guru
Messaggi: 654
Iscritto il: 12/06/2015, 15:16
Reputation:

Re: Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da adrian »

quoto, conviene prendere sempre quella messa meglio, o comunque l'occasione migliore e, non credo a chi vede differenze tra questi due obiettivi, che se poi ci sono davvero sono normali differenze da esemplare a esemplare che ci possono essere anche tra due planar. Personalmente se ne avessi due ottime tra cui scegliere prenderei lo schneider.

Avatar utente
DavideY
fotografo
Messaggi: 50
Iscritto il: 08/03/2017, 23:46
Reputation:

Re: Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da DavideY »

grazie ad entrambi per la risposta, purtroppo mi sono fatto sfuggire una Planar 3,5F in ottime condizioni a 200 euro... ora la prima che trovo in condizioni buone a prezzo vicino ai 300 la prendo! Sapete a chi posso rivolgermi per un eventuale CLA e quanto costerebbe ?

Avatar utente
Libero
appassionato
Messaggi: 16
Iscritto il: 21/07/2017, 9:20
Reputation:

Re: Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da Libero »

Io di recente ho rimesso in funzione la planar 3.5 di mio padre.
Il visore nel pozzetto è un po' opacizzato e scuro agli angoli, ma la macchina fa ottime foto.
L'esposimetro non è affidabile e mi tocca usare le app e un po' di ragionamento.

Inviato dal mio SM-G357FZ utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Zenit photosniper
esperto
Messaggi: 286
Iscritto il: 14/03/2015, 0:26
Reputation:

Re: Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da Zenit photosniper »

Io nella mia Yashica - D ho smontato tutta la parte superiore (tutto molto semplice e difficile fare danno) e pulito bene il tutto. Controlla nella Rolleiflex, magari è simile il procedimento (se non uguale) ed ottieni cosi maggiore luminosità od anche solo pulizia nel pozzetto ;)

Per quanto riguarda l'esposimetro sempre meglio utilizzarne uno esterno. Per iniziare le app. del cellulare vanno bene, ma un corpo macchina del genere merita qualcosa di molto più affidabile (le app del cellulare vanno bene in condizioni ideali, vanno un po' in crisi con poca luce o con forti contrasti).

Avatar utente
fotocelluloide
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/07/2010, 11:24
Reputation:

Re: Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da fotocelluloide »

Quando alzi il vetro smerigliato pulisci dove vuoi ma attenzione allo specchio, si rovina a guardarlo.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Libero
appassionato
Messaggi: 16
Iscritto il: 21/07/2017, 9:20
Reputation:

Re: Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da Libero »

Zenit photosniper ha scritto:Io nella mia Yashica - D ho smontato tutta la parte superiore (tutto molto semplice e difficile fare danno) e pulito bene il tutto. Controlla nella Rolleiflex, magari è simile il procedimento (se non uguale) ed ottieni cosi maggiore luminosità od anche solo pulizia nel pozzetto ;)

Per quanto riguarda l'esposimetro sempre meglio utilizzarne uno esterno. Per iniziare le app. del cellulare vanno bene, ma un corpo macchina del genere merita qualcosa di molto più affidabile (le app del cellulare vanno bene in condizioni ideali, vanno un po' in crisi con poca luce o con forti contrasti).
L'avevo fatto... ma con scarsi risultati! Il vetro (o è di plastica) sembra un po' opacizzato.
Poi l'ho portata da un riparatore esperto anche per una lubrificata.
Mi ha detto che cambiandolo avrei recuperato poco.

Inviato dal mio SM-G357FZ utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Libero
appassionato
Messaggi: 16
Iscritto il: 21/07/2017, 9:20
Reputation:

Re: Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da Libero »

Per l'esposimetro ci sto pensando anche perché uso una Nikon FM il cui esposimetro funziona ancora bene, ma con tre soli led di riferimento non mi dà una lettura accurata.

Inviato dal mio SM-G357FZ utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Zenit photosniper
esperto
Messaggi: 286
Iscritto il: 14/03/2015, 0:26
Reputation:

Re: Rolleiflex: Xenotar 3,5f VS Planar 3,5f

Messaggio da Zenit photosniper »

Il vetro (o è di plastica) sembra un po' opacizzato
Mi sembra difficile che la mia yashica D abbia un vetro mentre questa monti un elemento di plastica. Personalmente ho pulito il vetro togliendolo (occhio a non scheggiarlo con le mollette che lo tengono ancorato), l'ho maneggiato con i guanti di tessuto prendendolo solo dai lati e l'ho tenuto in immersione qualche minuto in etanolo assoluto (più del normale alcool questo non lascia residui e si asciuga velocemente).
Il risultato è stato perfetto ;)
Per l'esposimetro ci sto pensando anche perché uso una Nikon FM
Ti capisco, i primissimi periodi accomodavo usando la lettura esposimetrica della Nikon F100 (ho anche usato un paio di volte la app del cell senza problemi) ma appena ho potuto ho acquistato un esposimetro esterno (Sekonic l-308) con cui mi trovo egregiamente. Probabilmente l'unico ulteriore acquisto che farò in futuro sarà un esposimetro Spot non appena affinate ulteriormente le conoscenze ;)

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi