stampa lith

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8423
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

stampa lith

Messaggioda chromemax » 15/03/2011, 19:49

Lo scorso weekend ho fatto la mia prima esperienza con questa tecnica di stampa, grazie ai consigli e al regalo di una confezione di sviluppo lith fattomi da un bravo fotografo conosciuto su un altro forum.
Devo dire che il procedimento lascia un po' disorientati se si è abituati al normale iter di stampa e si devono dimenticare abitudini consolidate quando si approccia questo sistema.
Dopo aver letto un po' di eseprienze di altri fotografi su vari forum mi ero praparato ad un bel periodo di prove prima di arrivare a qualcosa di decente e invece sono stato fortunato, riuscendo ad ottenere qualcosa di discreto già dal secondo tentativo.
Come carta ho usato una vecchia Forte Fortezo che è troppo vecchia e con troppo velo per essere usata nella stampa normale: nel procedimento lith il velo della carta non ha il tempo di uscire e questo rende possibile l'uso di carte molto vecchie con questa tecnica.
Inoltre bisogna armarsi di una buone dose di santa pazienza.

Questi i risultati:

lith001.jpg
lith 02


lith002.jpg
lith 01


Il tempo di esposizione sotto l'ingranditore è stato di 400 secondi (si, avete letto bene) a f/5,6, con una bruciatura di altri 200 secondi per la vegetazione e il prato nella parte bassa dell'immagine (ho ancora il braccio stanco :) ).

Lo sviluppo è stato eseguito in Fotospeed LD-20 1+30 per circa 22 minuti (avete ancora letto bene :) )

La prima stampa presenta un effetto piuttosto singolare, variando leggermente di colore a seconda della qualità della luce che la colpisce: giallo seppia - ocra con luce artificiale, più verso un colore rosato quando vista con la luce naturale.

La seconda stampa voleva essere una prova di split-toning; avevo fatto una prova preliminare su un provino virando in selenio, che agisce sulle ombre, e poi con viraggio all'oro, che agisce sulle alteluci, ottenendo un effetto interessante con ombre di un grigio neutro e delle alteluci color azzurro-indaco chiaro. Ma nel viraggio della stampa definitiva il selenio mi è "scappato via" annullando l'effetto di azzurramento delle alteluci.
Nella stampa lith la dimensione del granulo d'argento è molto piccola e questo conferisce il colore particolare di queste stampe, inoltre per questa caratteristica la stampa reagisce molto bene e molto in fretta nel viraggio.

Le possibili combinazioni tra diluizione, esposizione e tipo di carta rendono questa tecnica molto stimolante ed imprevedibile oltre che molto divertente. Penso che approfondirò la cosa nelle prossime sessioni.
Naturalmente sono richiesti consigli, incoraggiamenti e critiche :D

Ciao



Advertisement
Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4626
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: stampa lith

Messaggioda etrusco » 15/03/2011, 21:42

Complimenti...mi sembra che come prima esperienza sia andata benone!!!

La cosa è molto interessante e...che dire, tienici aggiornati.

Ciao


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna



  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti