Stampe che si cancellano

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
Truffaut451
appassionato
Messaggi: 2
Iscritto il: 08/03/2012, 16:15
Reputation:

Stampe che si cancellano

Messaggioda Truffaut451 » 08/03/2012, 16:33

Ciao a tutti,
da qualche mese ho iniziato a stampare in camera oscura e devo preparare una mostra con il tema effimero.
Mi piace l'idea di fissare solo una parte dell'immagine lasciando che il tempo cancelli lo sfondo. Dopo vari esperimenti di fissaggio selettivo con un pennello, vedo che la parte non fissata diventa scura e l'effetto non mi piace. Preferirei un risultato diverso come se l'immagine non fissata si cancellasse.
Sapete se esiste qualche prodotto o qualche tecnica per raggiungere questo obiettivo?
Grazie mille



Advertisement
Avatar utente
Willy985
guru
Messaggi: 520
Iscritto il: 24/11/2011, 23:25
Reputation:
Località: Napoli

Re: Stampe che si cancellano

Messaggioda Willy985 » 08/03/2012, 16:56

Beh se sviluppi l'intera foto ma ne fissi solo una parte è normale che la parte non fissata si scurisca invece di sbiadire... l'effetto che vuoi lo ottieni con lo sviluppo selettivo... però viene a mancare lo sbiadimento a causa del tempo che è quello che vuoi ottenere! Onestamente non so se sia possibile ottenere quest'effetto...


I Immagine my Nikon
flickr

Avatar utente
porcospino99
guru
Messaggi: 303
Iscritto il: 28/10/2010, 12:06
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Stampe che si cancellano

Messaggioda porcospino99 » 08/03/2012, 17:06

Potresti sbiancare una parte della stampa. Tu stampi tutto e poi sbianchi una parte della stampa a partire da un angolino ad esempio o dal centro o da dove vuoi, puoi usare un pennello o le dita (con i guanti!!!) o un spruzzino a seconda dell'effetto che vuoi ottere. Ovviamente la parte sbiancata diventa.... bianca.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11610
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Stampe che si cancellano

Messaggioda Silverprint » 08/03/2012, 19:12

Ciao!

Potresti non lavare, o dare appena una sciacquatina, dopo il fissaggio. Naturalmente su carta baritata. L'immagine si dovrebbe deteriorare abbastanza vistosamente in poco tempo.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Re: Stampe che si cancellano

Messaggioda ryo » 08/03/2012, 20:11

Ciao, trovo l'idea interessante.
Tutti, per decenni, hanno sempre tentato di produrre "stampe" che fossero il più possibile eterne. La stessa "idea" alla base della fotografia vorrebbe si tendesse a questo, penso. Tu, invece, vuoi fare la cosa inversa; mi piace!
Non ho idee da proporti, oltre a quelle di coloro che mi hanno preceduto, ma ti auguro di riuscire nel tuo intento e di realizzare la tua mostra.
Marcello



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9265
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Stampe che si cancellano

Messaggioda chromemax » 08/03/2012, 23:25

Potresti non lavare, o dare appena una sciacquatina, dopo il fissaggio. Naturalmente su carta baritata. L'immagine si dovrebbe deteriorare abbastanza vistosamente in poco tempo.

In ogni caso ci vogliono settimane se non qualche mese e il risultato sono perlopiù macchie scure e giallastre piuttosto che un vero e proprio sbiadimento dell'immagine. Lo so perché i provini li sciacquo appena in acqua e li asciugo per valutarli e dopo li accumulo tutti in un angolo a loro deidacto, finché non faccio pulizia.
Ottenere un fading controllato e graduale dell'immagine argentica senza intervenire nel frattempo non saprei proprio come farlo, a meno di non mettere in mostra la stampa inserita in un acceleratore di invecchiamento. Se invece fosse possibile intervenire chimicamente sulla stampa durante la mostra, chiaramente non negli orari di apertura alpubblico, forse ci potrebbero essere più possibilità.



Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Stampe che si cancellano

Messaggioda luca 1970 » 09/03/2012, 8:12

L'idea è affascinante, molto, ma risulta difficile che gli "utenti" della mostra si accorgano che l'immagine via via si cancelli e quindi difficilmente capiranno il messaggio che vuoi dare, forse sarebbe più semplice capirlo con una serie di stampe tutte uguali, ma con diversi livelli di degrado... la lia è solo una riflessione ad alta voce in quanto non saprei proprio come fare a rendere "visibile" il processo.

Ciao Lu.


"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
porcospino99
guru
Messaggi: 303
Iscritto il: 28/10/2010, 12:06
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Stampe che si cancellano

Messaggioda porcospino99 » 09/03/2012, 9:03

luca 1970 ha scritto:... forse sarebbe più semplice capirlo con una serie di stampe tutte uguali, ma con diversi livelli di degrado...
Ciao Lu.


Forse allora basta "ragionare" al contrario e produrre prima una stampa con un mascheratura molto grande dove si intravede una sola porzione di stampa, poi sempre più piccola fino a stampare l'immagine nel suo complesso... poi si espongono dalla più completa a quella appena visibile...
Io rilancio l'idea dello sbianca sulla stampa.

p.s. ma come mai ne discutiamo solo noi e chi ha posto la domanda (primo msg senza presentarsi) è spartio ;) magari se ci elargisce altre info tariamo meglio i consigli o le idee...



Avatar utente
Truffaut451
appassionato
Messaggi: 2
Iscritto il: 08/03/2012, 16:15
Reputation:

Re: Stampe che si cancellano

Messaggioda Truffaut451 » 09/03/2012, 9:33

Ciao a tutti,
e grazie per i numerosi suggerimenti…..è la prima volta che scrivo in un forum e chiedo scusa se ho tralasciato alcune regole di buona educazione. Mi piace fotografare da qualche anno, adoro l’analogico e, con alcuni amici, abbiamo formato un gruppo che stampa in camera oscura.
Avevo pensato anch’io allo sviluppo selettivo o ad una mascheratura, però in effetti viene a mancare l’effetto di alterazione nel tempo.
Comunque la mia idea era quella di esporre la foto originale (quella che si deteriora) ed in formato più piccolo degli scatti che documentano la progressiva mutazione.
Farò sicuramente qualche prova con la sbianca…non l’ho mai usata.
Grazie ancora
Davide



Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Stampe che si cancellano

Messaggioda luca 1970 » 09/03/2012, 13:56

La cosa è interessante tienici informati sugli sviluppi.

PS sei ancora in tempo a fare un giro nella sezione "presentazioni" e presentarti. ;)

Ciao Lu.


"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton



  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti