Strani sviluppi padovani: I need a help

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Franz_Broken_82
appassionato
Messaggi: 17
Iscritto il: 29/12/2015, 19:36
Reputation:
Località: Padova
Contatta:

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda Franz_Broken_82 » 05/01/2016, 9:57

Abito da 9 anni a Padova e mi sono fatto un'idea dei padovani e soprattutto dei mercanti padovani. Si tireranno indietro. Mi scusino i padovani presenti e leggenti, ma certe idee si formano negli anni e non si schiodano.
Devo tornare da loro per una scansione, gli chiederò di farmi avere il C-41, vedremo se avranno il buon gusto di darmi quello.

Comunque non c'è stato nessuno scontrino.

popecide ha scritto:Un errore peggiore su una panf (e non era una catena ma uno storico negozio, sempre padovano) mi convinse a dedicarmi personalmente alla cura delle mie pellicole...


La tentazione è forte sai? Con questa discussione sta venendo il grillo per la testa pure a me. Mi sarebbe un po' scomodo, ho attrezzato per lo sviluppo la casa di mia madre a Udine e mi conosco, so che il colore richiede più pazienza e attenzione e a volte non li ho.
Magari come via intermedia mi cercherò una camera oscura in zona.



Advertisement
Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1065
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda roby02091987 » 05/01/2016, 10:28

Franz_Broken_82 ha scritto:Devo tornare da loro per una scansione, gli chiederò di farmi avere il C-41, vedremo se avranno il buon gusto di darmi quello.


Eh? :-?
Comunque non c'è stato nessuno scontrino.


Male


La tentazione è forte sai? Con questa discussione sta venendo il grillo per la testa pure a me. Mi sarebbe un po' scomodo, ho attrezzato per lo sviluppo la casa di mia madre a Udine e mi conosco, so che il colore richiede più pazienza e attenzione e a volte non li ho.
Magari come via intermedia mi cercherò una camera oscura in zona.


E cosa stai aspettando? :D Lo sviluppo è bello, divertente e da soddisfazioni, oltre a garantirti risulati migliori di moltissimi laboratori e un controllo totale del processo.
Mica serve una camera oscura per lo sviluppo. Bastano tank, chimici, cilindri graduati e termometro ed eventualmente una changing bag per caricare la pellicola nella tank.

Per il C41, a me è uscito bene (almeno, per quello che ho visto e scansionato) facendolo a bagnomaria in un catino da una ventina di litri di acqua inizialmente a 42°C con una pompetta da acquario che tiene in movimento il tutto ;) .



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5707
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda -Sandro- » 05/01/2016, 10:55

roby02091987 ha scritto:
Per il C41, a me è uscito bene (almeno, per quello che ho visto e scansionato) facendolo a bagnomaria in un catino da una ventina di litri di acqua inizialmente a 42°C con una pompetta da acquario che tiene in movimento il tutto ;) .


Si, ma da qui a dire che hai avuto colori e densità perfette ce ne passa, e sopratutto in questo modo non puoi avere costanza di qualità, che richiede rispetto assoluto delle prescrizioni di sviluppo. Non facciamo le cose troppo facili, per uno che deve sviluppare ogni tanto un rullo colore non ha senso imbastire l'armamentario per svilupparlo. Ci si rivolge a chi lo fa bene, che può garantire risultati perfetti.



Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1065
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda roby02091987 » 05/01/2016, 12:26

Beh, non ho mica detto che è uscita perfetta. Semplicemente sviluppando così e poi scansionando non ho notato dominanti moleste, i negativi mi sembra abbiano una densità buona (almeno per la scansione)... insomma, ho ottenuto risultati a mio avviso soddisfacenti.

Per valutarli come si deve dovrei stampare... ma non avendo un ingranditore con testa colore e visto che sono agli inizi anche con il b/n non mi sembra il caso di cimentarmi con il RA4.

Riguardo le prescrizioni di sviluppo (immagino ti riferisci soprattutto alla temperatura del chimico di sviluppo stesso), sinceramente non mi sembra di aver steccato così tanto le tolleranze. Partivo quando il termometro segnava 38,2-38°C circa e finivo mediamente sui 38-37,8.

Non sto dicendo che sia il metodo supremo, eh... sicuramente con una sviluppatrice si ottiene maggiore costanza e precisione, però da quel che ho visto, anche a bagnomaria si ottengono buone cose.
Insomma, secondo me meglio questo di un laboratorio che lavora alla carlona con chimici strausati.



Advertisement
Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1065
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda roby02091987 » 05/01/2016, 12:28

errore
Ultima modifica di roby02091987 il 05/01/2016, 13:05, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4555
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda graic » 05/01/2016, 12:40

fenolo ha scritto:Sarà poi il fornitore del servizio che dovrà smentire con fatti e conoscenza che il suo lavoro è stato fatto a regola d'arte oppure,come può in maniera sacrosanta capitare ammettere l'errore e tentare di rimediare e mantenersi il cliente.

Penso proprio di no, secondo l'antico detto napoletano "chi tiene n'mano ha vinto" dato che il cliente ha già pagato, non potrà ottenere neanche l'insufficiente (infatti chi mai ti restituirà le foto) ristoro della restituzione del danaro speso. Circa il "tenersi il cliente" penso che per chi lavora così i fotografi analogici sono più una seccatura che altro.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
fenolo
guru
Messaggi: 517
Iscritto il: 20/10/2014, 12:58
Reputation:

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda fenolo » 05/01/2016, 13:19

graic ha scritto:
fenolo ha scritto:Sarà poi il fornitore del servizio che dovrà smentire con fatti e conoscenza che il suo lavoro è stato fatto a regola d'arte oppure,come può in maniera sacrosanta capitare ammettere l'errore e tentare di rimediare e mantenersi il cliente.

Penso proprio di no, secondo l'antico detto napoletano "chi tiene n'mano ha vinto" dato che il cliente ha già pagato, non potrà ottenere neanche l'insufficiente (infatti chi mai ti restituirà le foto) ristoro della restituzione del danaro speso. Circa il "tenersi il cliente" penso che per chi lavora così i fotografi analogici sono più una seccatura che altro.


Non sono d'accordo ma ti lascio nel tuo parere. Nei rapporti commerciali il tuo antico detto napoletano non paga a lungo :-h :-h



Avatar utente
Franz_Broken_82
appassionato
Messaggi: 17
Iscritto il: 29/12/2015, 19:36
Reputation:
Località: Padova
Contatta:

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda Franz_Broken_82 » 06/01/2016, 0:23

fenolo ha scritto:Non sono d'accordo ma ti lascio nel tuo parere. Nei rapporti commerciali il tuo antico detto napoletano non paga a lungo :-h :-h


Temo di essere d'accordo con l'antico detto napoletano. Un antico detto padovano recita: "nianca 'l can el moe la co'a par niente" (trad.: se non paghi non hai). E' un negozio con 4 commessi sempre impegnati con clienti in coda, lavorano molto vendendo accessori e stampe più che offrendo servizi, e anche se perdono un cliente analogico ne trovano altri 2 digitali o lomo il giorno dopo.

Comunque per 5,30 euro scontrinoesenti a sviluppo non sarei tornato lo stesso. Nianca mi moeo la co'a par farmea ficare da drio :-bd (trad.: non li pago più se so che ho fregature).



Avatar utente
alessiostm
esperto
Messaggi: 264
Iscritto il: 21/03/2013, 12:41
Reputation:
Località: Padova

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda alessiostm » 07/01/2016, 9:05

Ciao Franz, quando ancora non sviluppavo da me i miei rulli, ho avuto una esperienza simile facendo sviluppare un rullo bianconero in un laboratorio professionale (sono marito e moglie tralaltro simpatici, non una catena) di Padova. Ho riscontrato le tue stesse "macchioline" e qualche giorno dopo sono tornato a chiedere cosa potesse essere successo. Ebbene senza batter ciglio mi hanno rilavato il rullo (ovviamente già tagliato) e rifatto il CD con le scansioni pulite. Se vuoi ti giro in privato l'indirizzo (ora non ho tempo di rileggermi il regolamento del forum per capire se si può fare pubblicità pubblica). Fammi sapere



Avatar utente
Franz_Broken_82
appassionato
Messaggi: 17
Iscritto il: 29/12/2015, 19:36
Reputation:
Località: Padova
Contatta:

Re: Strani sviluppi padovani: I need a help

Messaggioda Franz_Broken_82 » 07/01/2016, 23:36

Sabato mi faccio arrivare il kit del C-41. Ad agosto 2014 non sapevo cosa fosse un'apertura di diaframma. Avete creato un mostro, sapevatelo.

alessiostm ha scritto:Ciao Franz, quando ancora non sviluppavo da me i miei rulli, ho avuto una esperienza simile facendo sviluppare un rullo bianconero in un laboratorio professionale (sono marito e moglie tralaltro simpatici, non una catena) di Padova. Ho riscontrato le tue stesse "macchioline" e qualche giorno dopo sono tornato a chiedere cosa potesse essere successo. Ebbene senza batter ciglio mi hanno rilavato il rullo (ovviamente già tagliato) e rifatto il CD con le scansioni pulite. Se vuoi ti giro in privato l'indirizzo (ora non ho tempo di rileggermi il regolamento del forum per capire se si può fare pubblicità pubblica). Fammi sapere

Alessio, grazie mille. Mandami pure in privato il riferimento. Anche se proverò gli sviluppi casalinghi, anche se riuscissi nell'intento avrò comunque bisogno di scansioni e di un appoggio di persone fidate. Grazie!





  • Advertisement

Torna a “Colore - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite