Striature e gocce di calcare

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
bertuning
fotografo
Messaggi: 51
Iscritto il: 27/02/2015, 14:27
Reputation:

Striature e gocce di calcare

Messaggioda bertuning » 03/03/2015, 9:49

Ho letto un po in giro nel forum, e ho visto che anche altri hanno problemi di colature e gocce sui negativi B/N. Ora mi chiedo, posso passare co un pannetto in microfibra umido sul negativo asciutto per rimuovere le gocce?

Come posso fare per evitare questo problema nei prossimi sviluppi, dato che già 2 sviluppi hanno avuto il problema? Devo pulirlo con qualcosa appena sbobinato e appeso?

grazie per chi mi aiuterà



Advertisement
Avatar utente
SoQQuAdRo
esperto
Messaggi: 188
Iscritto il: 28/03/2014, 12:32
Reputation:
Località: ..85100...

Re: Striature e gocce di calcare

Messaggioda SoQQuAdRo » 03/03/2015, 9:52

Ciao....
....poche goccie di imbibente (prima che la pellicola venga appesa ad asciugare) e sei a posto!!! :ymhug:


Francesco

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Striature e gocce di calcare

Messaggioda Silverprint » 03/03/2015, 9:54

È assolutamente sconsigliato toccare l'emulsione bagnata con qualunque cosa. È veramente troppo rischioso e si fanno danni, che a differenza di gocce o calcare, sono permanenti.

Il trucco per avere negativi puliti è quello di dosare bene l'imbibente a seconda della durezza dell'acqua.
Troppo imbibente lascia delle striature saponose, troppo poco lascia le gocce d'acqua che asciugandosi lasciano la macchia di calcare.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
SoQQuAdRo
esperto
Messaggi: 188
Iscritto il: 28/03/2014, 12:32
Reputation:
Località: ..85100...

Re: Striature e gocce di calcare

Messaggioda SoQQuAdRo » 03/03/2015, 9:56

Ah...se invece usi l'imbibente e il problema si presenta ugualmente...devi fare delle prove per determinare la quantità giusta di imbibente da dosare...

edit...anticipato da silverprint


Francesco

Advertisement
Avatar utente
bertuning
fotografo
Messaggi: 51
Iscritto il: 27/02/2015, 14:27
Reputation:

Re: Striature e gocce di calcare

Messaggioda bertuning » 03/03/2015, 10:18

Grazie ragazzi, in effetti a me il problema si pone nonostante l'utilizzo dell'imbibente, già quando ho appeso ad asciugare avevo visto delle gocce e magicamente dopo qualche ora c'era la macchia di calcare e dal lato opposto una bella colatura , probabilmente di una goccia che è scesa lungo la pellicola... :wall: :wall:

Tra l'altro uso acqua passata per un filtro che dovrebbe essere già piu pulita :wall: :wall:
Mi viene anche il dubbio che sia un problema di sviluppo o lavaggio della pellicola.

Pellicola HP5
Sviluppo D76 1+1 11min (Rotazioni ogni 50sec)
Ilfostop 1+19 15sec (rotazioni continue)
Agfa film/papre fix 1+7 7min (successive +10%)
Lavaggio 4rotazioni, versamento riempimento 10 rotazioni, versamento riempimento 20 rotazioni poi la lascio un paio di minuti in acqua corrente.
Rimepio tank 300ml, 1 goccia imbimente muovo con le mani la bobina su e giù per la tank poi la smonto e l'appendo?

Il procedimento è corretto?

Ma quindi a pellicola asciutta posso darci con un panno di microfibra umido per rimuovere il calcare ??



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Striature e gocce di calcare

Messaggioda Silverprint » 03/03/2015, 10:28

bertuning ha scritto:Ma quindi a pellicola asciutta posso darci con un panno di microfibra umido per rimuovere il calcare ??


Umido no. Puoi usare dell'alcool per pulire il dorso e rimuovere eventuali eccessi di imbibente, ma di solito per quelli basta il normale pannetto apposito. Per rimuovere le gocce di calcare il sistema migliore è quello di rifare il bagno di arresto, per circa un minuto, poi ri-lavare, etc.

Il procedimento che usi è abbastanza corretto, comunque le macchie e le gocce NON dipendono da quello che fai prima, ma solo dal passaggio finale.
Per migliorare lo sviluppo aumenta un po' il tempo dell'arresto (come fai a fare 15" se ne occorrono la metà per riempire e altrettanti per svuotare la tank?). Poi usa il fissaggio alla massima concentrazione suggerita, aggiungi almeno un'altra serie di risciacqui.

Una goccia NON è un dosaggio preciso. Che imbibente usi?


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
bertuning
fotografo
Messaggi: 51
Iscritto il: 27/02/2015, 14:27
Reputation:

Re: Striature e gocce di calcare

Messaggioda bertuning » 03/03/2015, 10:44

L'imbibente è materiale che era già al circolo fotografico e non ricordo la marca, ha un barattolo colore blu... roba vecchia comunque :)

Con i pannetti leggeri della kodak non vengono via le striature e le macchie, per quello ho pensato ad utilizzare i panni per pulire le lenti... Proverò a rilavare

I 15secondi in effetti sono calcolati senza riempimento e versamento della tank

Il massimo di quell'agfa sono 1+5, proverò alla prossima bottiglia che preparo.

Grazie mille per le precise risposte, molto gentile.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Striature e gocce di calcare

Messaggioda Silverprint » 03/03/2015, 10:54

bertuning ha scritto:L'imbibente è materiale che era già al circolo fotografico e non ricordo la marca, ha un barattolo colore blu... roba vecchia comunque :)

Provane uno nuovo, durano tanto, ma forse non in eterno. Un ottimo prodotto, facile da usare, è il l'Ars Imago WB, che è anche uno stabilizzatore. Usa il miglior tensioattivo disponibile e difficilmente lascia residui. Puoi riutilizzarlo.

bertuning ha scritto:Con i pannetti leggeri della kodak non vengono via le striature e le macchie, per quello ho pensato ad utilizzare i panni per pulire le lenti... Proverò a rilavare

I pannetti per le lenti sono fatti per pulire superfici MOLTO più dure dei negativi, NON vanno bene. Per i negativi ci sono quelli fatti apposta.

bertuning ha scritto:I 15secondi in effetti sono calcolati senza riempimento e versamento della tank

I tempi vanno calcolati sempre compreso riempimento e svuotamento e mai al netto di questi. Per es il tempo del rivelatore si conta da quando si comincia a versare a quando si versa l'arresto. Sui tempi brevi l'errore non è trascurabile.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
bertuning
fotografo
Messaggi: 51
Iscritto il: 27/02/2015, 14:27
Reputation:

Re: Striature e gocce di calcare

Messaggioda bertuning » 03/03/2015, 11:45

Per sviluppo e fissaggio faccio partire il cronometro quando inzio a versare e parto a vuotare la tank 10 secondi prima della fine del tempo.

Per lo stop mi hanno detto di fare 15/20 rivoluzioni della tank, per quello ho erroneamente detto 15 sec. alla fine saranno 45sec./1min

Stasera tempo permettendo andrò a sistemare le brutte macchie con un bagno di fissaggio, come da te consigliato, mi spiace solo che così facendo non potro stampare stasera :D

Grazie di nuovo.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Striature e gocce di calcare

Messaggioda Silverprint » 03/03/2015, 12:12

Arresto, non fissaggio. Ti serve solo una soluzione acidula per squagliare il calcare.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti