Sviluppo con Hc-110

Discussioni sui chimici puri e formule di preparazione delle soluzioni di sviluppo/arresto/fissaggio ed altro.

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Stanley77
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 09/01/2012, 13:10
Reputation:
Località: Frascati (Rm)

Sviluppo con Hc-110

Messaggioda Stanley77 » 21/02/2016, 22:14

Ciao, dopo un lungo periodo di pausa dalla pellicola, ho ripreso la mia Mamiya e messo su un ilford delta 3200. Vorrei sviluppare due rulli 120 con quello che ho già in casa cioè il kodak hc110, ma non mi sono chiare le diluizioni, per ottenere una soluzione per sviluppare due rulli 120 quale diluizione dovrei usare?
Grazie

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11104
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sviluppo con Hc-110

Messaggioda Silverprint » 21/02/2016, 23:29

La domanda non è chiara.

La quantità di chimico necessaria dipende dalla tank che usi. La diluizione che userai invece dipende da tante altre cose.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Stanley77
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 09/01/2012, 13:10
Reputation:
Località: Frascati (Rm)

Re: Sviluppo con Hc-110

Messaggioda Stanley77 » 21/02/2016, 23:36

Sì intendevo la diluizione, da usare per una tank da 600ml, non vorrei fare un litro di soluzione per non utilizzarla se possibile
Grazie

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11104
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sviluppo con Hc-110

Messaggioda Silverprint » 21/02/2016, 23:51

Scusami, continuo a non capire...

La diluizione è una cosa, per es 1+9 (una parte di chimico 9 di acqua). Essa indica le proporzioni in cui un prodotto deve essere preparato. La quantità un altra cosa: con la stessa diluizione si possono preparare quantità diverse.
La diluizione dipende dal prodotto in uso e, nel caso dei rivelatori, da quanta energia si desideri abbiano. La quantità invece dipende dagli attrezzi che si usano. Tank più o meno larghe, per es richiedono quantità diverse di chimico per trattare la stessa quantità di pellicola.

Partendo da un liquido concentrato non è necessario preparare un litro di chimico o altra specifica quantità. Se ne prepara quanto ne occorre.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1064
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: Sviluppo con Hc-110

Messaggioda roby02091987 » 22/02/2016, 9:09

Stanley77 ha scritto:Sì intendevo la diluizione, da usare per una tank da 600ml, non vorrei fare un litro di soluzione per non utilizzarla se possibile
Grazie


Il volume di soluzione totale (inteso acqua + chimico) dipende dalla tank che usi. Leggi sul fondo la quantità di liquido necessaria per il rullo 120 ed ecco la quantità di soluzione (minima) che ti serve. Se abbondi un pochino male non fa.
Ad esempio, la mia tank vuole almeno 375ml di chimico per il formato 135. Io solitamente parto da 400ml totali per i calcoli, ma spesso e volentieri finisco nell'ordine di 420/430ml totali per avere cifre tonde che semplificano calcoli e misurazione (prova a misurare 12,38 ml di hc110... A quel punto arrotondo a 13ml e rifaccio i calcoli).
Per il 120 vuole 590ml, ma solitamente sto sui 650ml di soluzione totale.
Leggi cosa richiede la tua tank e regolati di conseguenza.

Riguardo la diluizione (ovvero quanto sciroppo HC110 mettere in una data quantità di acqua), devi guardare i datasheet. Consigli non te ne so dare, ho usato 2/3 volte la delta 3200 con risultati discutibili (colpa mia) e mai in HC110.

Non so a quanto hai esposto la pellicola, ma sul bugiardino ilford ci sono dei tempi e delle diluizioni di partenza:
http://www.ilfordphoto.com/Webfiles/201071394723115.pdf
E anche in questa disamina sull'HC110:
http://www.covingtoninnovations.com/hc110/
per a delta 3200 i dati corrispondono al bugiardino ilford.

Per la diluizione, troverai la dicitura del tipo "1+X". Questa sta ad indicare che la diluizione richiesta è di una parte di chimico addizionata a X parti di acqua.
Se una diluzione è 1+9, devi unire una parte di chimico a 9 parti di acqua, per ottenere 10 parti totali.
1+31 (dil. B di HC110) richiede 1 parte di chimico e 31 parti di acqua, per 32 parti totali.

Per calcolare esattamente quanto chimico ti serve per un dato volume di soluzione, devi fare questi conti:
In primo luogo, trova le parti TOTALI. In caso di diluizione 1+9 hai 10 parti totali (1+9, appunto). Diluizione 1+31 -> 32 parti totali. Diluzione 1+47 -> 48 parti totali.
Ora, dividi il volume totale di soluzione che vuoi ottenere (quella che leggi sulla tank, più un eventuale piccolo eccesso) per il numero di parti totali. Quello è il volume di una singola parte.
Ad esempio per 600ml di soluzione 1+31, devi fare 600ml / 32 = 18,75 ml. 18,75 ml è il volume di una parte, e dato che devo aggiungere una parte di chimico (l'1 di 1+31), è anche il volume di chimico da aggiungere.
Quanta acqua ci devi mettere? Le restanti 31 parti, ovvero 31 (numero di parti) * 18,75ml (volume di una parte) = 581,25ml di acqua.

In questi casi, solitamente arrotondo 18,75 a 19ml, aumentando di conseguenza il volume di acqua da aggiungere per mantenere costante la concentrazione (19ml * 31 parti = 589ml) per un volume totale di soluzione pari a 608 ml.



Avatar utente
Stanley77
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 09/01/2012, 13:10
Reputation:
Località: Frascati (Rm)

Re: Sviluppo con Hc-110

Messaggioda Stanley77 » 22/02/2016, 9:21

Grazie, era proprio quello che volevo sapere, la mia tank per un rullo da 120 indica 590ml, quindi arrotondo.

Dalla tabella che mi hai postato sull'Hc110, mi da varie diluizioni le calssiche A B... e sotto quelle europee che significano?
non ci sono però i tempi di sviluppo con quelle diluizioni non capisco. quale mi conviene utilizzare per iniziare? la B?
Stasera preparo tutto e provo, con il tempo purtroppo ho dimenticato tutto, ma ho gia pronto un altro rullo da impressionare ^:)^



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11104
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sviluppo con Hc-110

Messaggioda Silverprint » 22/02/2016, 9:32

Stanley77 ha scritto:Grazie, era proprio quello che volevo sapere...

Mi fa piacere.

Meno male che il nostro Roby è sensitivo e telepatico. :D


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Stanley77
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 09/01/2012, 13:10
Reputation:
Località: Frascati (Rm)

Re: Sviluppo con Hc-110

Messaggioda Stanley77 » 22/02/2016, 9:38

lo so non mi sono spiegato molto bene #-o #-o ma non ho molto chiaro il tutto.

Silverprint ha scritto:
Stanley77 ha scritto:Grazie, era proprio quello che volevo sapere...

Mi fa piacere.

Meno male che il nostro Roby è sensitivo e telepatico. :D



Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1064
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: Sviluppo con Hc-110

Messaggioda roby02091987 » 22/02/2016, 9:44

Stanley77 ha scritto:Grazie, era proprio quello che volevo sapere, la mia tank per un rullo da 120 indica 590ml, quindi arrotondo.

Dalla tabella che mi hai postato sull'Hc110, mi da varie diluizioni le calssiche A B... e sotto quelle europee che significano?
non ci sono però i tempi di sviluppo con quelle diluizioni non capisco. quale mi conviene utilizzare per iniziare? la B?
Stasera preparo tutto e provo, con il tempo purtroppo ho dimenticato tutto, ma ho gia pronto un altro rullo da impressionare ^:)^


Di HC110 esistono due versioni.
Il concentrato "americano" o non so come cavolo si chiami, solitamente in bottiglie da 1 litro, e il "concentrato mezzo diluito europeo" in bottiglie da 500ml.
Molto probabilmente hai il concentrato americano, lo capisci subito dalla consistenza, molto simile al miele, che è anche il più usato e quello con più "copertura" in giro per la rete.

Sinceramente il "concentrato mezzo diluito" europeo non l'ho mai visto. Probabile che abbia avuto poco successo per ovvi motivi.

Riguardo lo sviluppo, c'è una serie di 9 video che descrivono passo passo la procedura da seguire, suggerimenti, ecc ecc. Ti consiglio di guardarli se sei arrugginito ;) :
https://vimeo.com/groups/analogica/page:3/sort:date

Silverprint ha scritto:Meno male che il nostro Roby è sensitivo e telepatico. :D


:))
Magari lo fossi!

Ho semplicemente usato la tecnica "sparo nel mucchio e spero di colpire il bersaglio" =))



Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1064
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: Sviluppo con Hc-110

Messaggioda roby02091987 » 22/02/2016, 15:12

Stanley77 ha scritto:Grazie, era proprio quello che volevo sapere, la mia tank per un rullo da 120 indica 590ml, quindi arrotondo.

Dalla tabella che mi hai postato sull'Hc110, mi da varie diluizioni le calssiche A B... e sotto quelle europee che significano?
non ci sono però i tempi di sviluppo con quelle diluizioni non capisco. quale mi conviene utilizzare per iniziare? la B?
Stasera preparo tutto e provo, con il tempo purtroppo ho dimenticato tutto, ma ho gia pronto un altro rullo da impressionare ^:)^


Orca, mi ero perso un pezzo.

Allora, come detto di suggerimenti "seri e circostanziati" non te ne so dare, perchè ad usare la delta 3200 mi sono dimostrato veramente un caprone, ne ho fatto solo tre rullini (dopo i quali mi son detto: cià, meglio studiare qualcosa di più semplice e tornarci eventualmente in futuro) e nessuno l'ho sviluppato in HC110, quindi... BOOOH :D .

Sicuramente Andrea/Silverprint sarà in grado di aiutarti molto meglio di me.

Ti posso dire quello che farei io nei tuoi panni: seguirei alla lettera le indicazioni del bugiardino, almeno per il primo rullo, vedrei cosa esce e aggiusterei il tiro.
Nel dettaglio, se l'hai esposta a 3200iso, personalmente opterei per la diluzione A (che è 1:15) e richiede 8 minuti di sviluppo con agitazione intermittente secondo ilford, che consiste in 4 ribaltamenti della tank (miraccomando, ben tappata altrimenti versi tutto :D ) da effettuare in 10 secondi, appena hai versato tutto lo sviluppo nella tank E all'inizio di ogni successivo minuto di sviluppo.

Ecco, riguardo le diluizioni mi sta venendo il serio dubbio di aver steccato. Le diluizioni di HC110 le vedo sempre riportate come 1:X e non 1+X, e la cosa è differente.
Nelle diluizioni 1:X hai X parti totali, una delle quali è il chimico.
Nelle diluzioni 1+X, hai X+1 parti totali.
In una diluizione 1+15 oppure 1:15 (la A) hai la differenza di qualche ml di chimico che potrebbe fare la differenza. A diluizioni più elevate (quelle che ho sempre usato io) le differenze si assottigliano parecchio (frazioni di ml) e non mi sono mai posto il problema. 8-}





  • Advertisement

Torna a “Chimici Puri”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite