Sviluppo Hp5/TriX400

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
ellepi
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 08/04/2011, 14:12
Reputation:
Località: Treviso

Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda ellepi » 08/01/2012, 18:26

Per problemi di spazio non posso tenere troppi chimici in casa.
Dovendo sviluppare sia Hp5 che TriX400 (in formato 135), c'è uno sviluppo che possa andar bene per entrambe? Oppure sono troppo diverse e sono costretto ad usare due sviluppi differenti?

Grazie
Luca


Mamiya M645 1000S (55|80|210)
Pentax Spotmatic SPII (35|55|105)
Nikon F100 (60micro)

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda Silverprint » 08/01/2012, 18:35

Puoi certamente trovare un rivelatore che vada per entrambe, ma dipende dal risultato che cerchi da ognuna.
Per due boccettine, pacchettini non hai spazio?
Gli altri chimici sono universali.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
ellepi
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 08/04/2011, 14:12
Reputation:
Località: Treviso

Re: Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda ellepi » 09/01/2012, 0:12

Purtroppo sono veramente ridotto all'osso con lo spazio in questo momento (contando anche quello che occupo con l'ingranditore e gli ammennicoli vari)


Mamiya M645 1000S (55|80|210)
Pentax Spotmatic SPII (35|55|105)
Nikon F100 (60micro)

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda Silverprint » 09/01/2012, 2:35

Le alternative sono molte.

Due possono essere il Kodak HC:110 e Agfa Studional (1+30).
Si conservano a lungo entrambi, vanno un po' con tutto, nessuna particolare controindicazione o incompatibilità.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
ellepi
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 08/04/2011, 14:12
Reputation:
Località: Treviso

Re: Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda ellepi » 10/01/2012, 9:48

ho deciso di provare l'HC-110. Vedremo i risultati.
Grazie per i consigli.


Mamiya M645 1000S (55|80|210)
Pentax Spotmatic SPII (35|55|105)
Nikon F100 (60micro)

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda franny71 » 10/01/2012, 12:07

Silverprint ha scritto:Le alternative sono molte.

Due possono essere il Kodak HC:110 e Agfa Studional (1+30).
Si conservano a lungo entrambi, vanno un po' con tutto, nessuna particolare controindicazione o incompatibilità.

concordo, ed aggiungerei il classico rodinal, anche lui pressoché eterno


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda Silverprint » 10/01/2012, 13:04

Il Rodinal è certamente eterno ed un ottimo prodotto, magari non il massimo per un uso universale e non specifico (eccesso di personalità) per Tri-x o HP-5. È chiaro poi che esistono alternative a ciò che ho suggerito... O che il Rodinal vale di certo un "giro".

Usando il Rodinal con HP-5 e Tri-X è difficile tenere sotto controllo il contrasto (meglio usarlo a 1+50), non viene ben sfruttata la sensibilità (specialmente con l'HP-5) e la grana con la Tri-X può apparire troppo graffiante.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda franny71 » 10/01/2012, 14:26

Silverprint ha scritto:Il Rodinal è certamente eterno ed un ottimo prodotto, magari non il massimo per un uso universale e non specifico (eccesso di personalità) per Tri-x o HP-5. È chiaro poi che esistono alternative a ciò che ho suggerito... O che il Rodinal vale di certo un "giro".

Usando il Rodinal con HP-5 e Tri-X è difficile tenere sotto controllo il contrasto (meglio usarlo a 1+50), non viene ben sfruttata la sensibilità (specialmente con l'HP-5) e la grana con la Tri-X può apparire troppo graffiante.

sintesi perfetta andrea, infatti credo che lo sviluppo è la conseguenza dello scatto, e va interpretato come si farebbe per l'immagine pre-scatto.
io ho provato lo stand a 1+100 e mi è piaciuto, contrasto e grana alle volte danno quel tocco in più.
di certo non contraddico un maestro come te, anche perchè ne devo fare di strada ancora.... ;)


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8417
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda chromemax » 10/01/2012, 23:04

Pare che ultimamente il Rodinal sia molto di moda, non solo qui :)
Personalmente non lo considero uno sviluppo "universale", come ha già detto Silverprint, ha una sua resa peculiare, quindi a volte è capace di risultati eccellenti, altre volte... meno. Io non lo consiglierei come primo sviluppo, ma neanche come secondo. Personalmente mi ci sono avvicinato dopo qualche anno e qualche decina di rulli sviluppati. Parere personalissimo, comunque :)



Avatar utente
Willy985
guru
Messaggi: 520
Iscritto il: 24/11/2011, 23:25
Reputation:
Località: Napoli

Re: Sviluppo Hp5/TriX400

Messaggioda Willy985 » 20/01/2012, 18:07

Ieri ho sviluppato le mie prime due Tri-X con Rodinal 1+50!!! :D Sarà perchè da principiante mi sembra tutto bello però sono rimasto piacevolmente sorpreso!
Il Rodinal personalmente non l'ho scelto per moda ma perchè è versatile, è comodo, dura un sacco ed è una formula stra-stra-stra-rodata! :)
Domani metto qualche foto su flickr e le posto qui! :D


I Immagine my Nikon
flickr



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti