Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Gugu
esperto
Messaggi: 134
Iscritto il: 30/03/2010, 19:31
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda Gugu » 15/02/2011, 17:04

ciao a tutti... ho sviluppato proprio ieri un rullino ilford panf+ e avendo tutti i chimici in polvere e sapendo che nelle prossime settimane non avrò tempo di fare foto ho detto: mo mi prendo giusto 10ml di r09 e sto a posto... penso di non aver fatto la scelta giusta.. rullino mai usato con chimico mai usato... un mezzo arakiri insomma.. il problema grosso è che non so interpretare i risultati.. per prima cosa devo dire che non le ho ancora stampate e non lo farò molto presto.. però sono attrezzato di scanner.. ad occhio i negativi sembrano belli, hanno una bella gamma tonale, ma si vede subito che sono un pò chiari.. almeno a me pare così.Le scansioni senza effettuare regolazioni risultano infatti scure.Ora i mie dubbi più grandi sono: ho sbagliato tutte le esposizioni? oppure è il rullino che reagisce così? oppure è stato il mio sviluppo? poi altra cosa che mi è parsa piuttosto strana è che mi pare ci sia troppa grana per un 50 iso.. poi in medio formato... cosa può influenzare la grana durante lo sviluppo? altra cosa è che il negativo dove non eposto non è completamente trasparente ma sembra ci siano micro puntini che rendono tutto opaco..però quelli in realtà ci sono anche negli altri negativi che ho sviluppato.. almeno mi pare.. insomma.. non so che dire..altra domandona.. il lavaggio finale fatto solo con acqua corrente fa male? nel senso è necessario per forza acqua distillata o imbibente? io diluisco anche i chimici con acqua di rubinetto può creare problemi? metto due foto di esempio del rullino

r09 per 11m (30s agitazioni continue poi una ogni 30 secondi), citrin stop 1 minuto agitando un pò, ilford rapid fixer per 4 minuti agitando un pò.

Immagine
samantha2w di Augusto Marziani, su Flick
Immagine
samanthaw di Augusto Marziani, su Flickr


Una foto non è la rappresentazione della realtà, ma di ciò che la realtà suscita in noi...

Advertisement
Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4626
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda etrusco » 15/02/2011, 17:28

A me la seconda non sembra poi cosi malvagia....anzi!


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
Gugu
esperto
Messaggi: 134
Iscritto il: 30/03/2010, 19:31
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda Gugu » 15/02/2011, 17:49

ma la seconda è una delle poche che si salva... su queste ho fatto piccole modifiche di luminosità contrasto e tonalità del nero


Una foto non è la rappresentazione della realtà, ma di ciò che la realtà suscita in noi...

Avatar utente
Emanuele
esperto
Messaggi: 145
Iscritto il: 10/02/2011, 16:19
Reputation:
Località: Siracusa

Re: Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda Emanuele » 15/02/2011, 17:57

Non saprei, hai lavorato in accordo alle indicazioni Ilford, per diluizioni 1+50. Finora ho sviluppato solo una volta il Pan F plus, con Perceptol, ed anche a me ha dato stranamente una grana inaspettata. :?
Quanto al lavaggio e diluizione dei reagenti, ho sempre usato acqua di rubinetto, senza problemi. L'ultimo sciacquo lo faccio con acqua minerale a bassa durezza con una goccia di shampoo, per evitare depositi di calcare (seguo le istruzioni ricavate su Nadir, non ho avuto problemi). Oppure, un agente specifico, come l'Ilfotol.


"C'è differenza tra una bella ed una buona fotografia. La prima risponde all'estetica, la seconda risponde alla realtà, al racconto veritiero di una storia, scolpita nella lingua della vita e non solo nella forma".
Gianni Berengo Gardin

Advertisement
Avatar utente
shooters
fotografo
Messaggi: 65
Iscritto il: 01/02/2011, 11:04
Reputation:

Re: Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda shooters » 15/02/2011, 18:09

da quanto ne ho capito
non dovresti aver sbagliato
a meno che, se non hai utilizzato l'imbibente, nell'ascuigarsi non siano rimaste delle macchie
magari impercettibili all'occhio se guardi il negativo
ma percettibili nella scansione del nagativo



Avatar utente
Jagemal
esperto
Messaggi: 150
Iscritto il: 02/02/2011, 14:33
Reputation:
Località: Napoli

Re: Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda Jagemal » 15/02/2011, 18:14

una cosa non ho capito .. ma riferimenti ai bordi della pellicola come sono venuti? anche quelli troppo chiari?



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8411
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda chromemax » 15/02/2011, 18:40

La prima foto, dato che sulla scannerizzazione sono visibili i dettagli del paesaggio fuori dalla finestra, direi che è solo sottoesposta; in quella scena tra l'ombra nell'angolo inferiore DX e la luce angolo superiore SX ci saranno ad occhio 12-13 stop, non ti ci stanno dentro la PanF che è piuttosto "dura" nei contrasti.
La seconda foto è meglio, ma come sopra, la PanF non è la FP4, è più contrastata e regge meno scene con contrasti elevati, ti "scappano via" più facilmente o le ombre o le luci.
Il Rodinal non è certo uno sviluppo che ci va leggero con la grana e la PanF imho non ha una grana così fine come la sensibilità porterebbe a credere.
Qualsiasi sviluppo quando agisce anche su una pellicola vergine sviluppa un tot di alogenuri d'argento, si chiama velo, e mi semba che è quello che vedi e che descrivi come "micropuntini".
Le macchie di calcare sono diverse: quando sono sul dorso (parte lucida) sembrano le macchie che si trovano a volte sui bicchieri dopo il lavaggio in lavastoviglie, e si possono eliminare con un'alitata e una passata con una salviettina molto mobida (tipo pec-pad); se sono sul lato dell'emulsione hanno l'aspetto di aloni di densità diversa e te li tieni. Il fatto che tu abbia usato acqua del rubinetto non <b>dovrebbe</b> essere un problema se hai usato la sufficiente quantità di imbibente; acqua dura più imbibente, acqua morbida meno imbibente, acqua demineralizzata+imbibente sicurezza di non avere macchie di calcare, se esageri con l'imbibente avrai macchie di imbibente ;)
Come può influenzare la grana nello sviluppo è troppo lungo, ci si può scrivere un trattato; sostanzialmente tutto, in maniera più o meno marcata. Magari nei prossimi post approfondiamo.



Avatar utente
Gugu
esperto
Messaggi: 134
Iscritto il: 30/03/2010, 19:31
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda Gugu » 15/02/2011, 19:01

grazie tantissimo chromemax sei stato chiarissimo.. quindi i "micropuntini" sono il velo e sostanzialmente mi pare di aver capito di aver sbagliato pellicola per le scene che ho ripreso.. quindi mi pare di aver capito che la panf ha una scala di grigi un pò più ridotta (latitudine di posa, giusto?) effettivamente avrei dovuto usare la fp4.. ma la voglia di provare i 50 asa mi stuzzicava troppo.Pensate che avrò gli stessi problemi con la efke 50? per quali pellicole mi consigliate il rodinal?


Una foto non è la rappresentazione della realtà, ma di ciò che la realtà suscita in noi...

Avatar utente
Coglians79
guru
Messaggi: 407
Iscritto il: 10/12/2009, 0:20
Reputation:
Località: Paluzza (UD)

Re: Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda Coglians79 » 15/02/2011, 19:35

L'efke 50 per contro è morbida morbida, tutta un'alrta cosa. Rodinal, o lo ami o lo odi, a me personalmente piace, ha un suo carattere.
Consiglio di non usare shampo o surrogati di imbibente, quello specifico funziona meglio (parlo x esperienza)


[i]Non importa quante volte vai al tappeto. L'importante è rialzarsi e continuare a combattere.[/i]

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Avatar utente
stefano
guru
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/05/2010, 11:41
Reputation:
Località: rovigo
Contatta:

Re: Sviluppo in rodinal e dubbi vari

Messaggioda stefano » 15/02/2011, 19:41

..... ciao, io con r09 e pellicole efke 50 ho ottenuto buoni risultati, diluito 1+50. (se vai a vederti nella sez. racconta uno scatto, 4 passi a venezia e dintorni ci sono 3 immagini mie, una efke 50 in r09 1+50.. le altre 2 sono fp4, sempre in r09.)...certo nn si puo dire ke è un finegranulare... ma dipende sempre dal risultato che cerchi, dal soggetto... insomma la grana va un po a gusto!. ultimamente sto usando con molta soddisfazz. il bw t.neg ... (che consiglio), nasce x pellicole t.grain , ma lo usi anche x le tradiz. nn ho ancora fatto moltissime prove,, ma il primo approccio è stato buono! ...grana veramente minima, e estrema nitidezza. lo ho preso da fotomatica, e credo lo trovi solo li.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti