Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 700
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Lollipop » 11/09/2018, 10:03

Sono appena rientrato da un viaggio di lavoro all'estero, durante il quale ho scattato due rulli 35mm Ilford FP4+ con la Miranda.
L'esposizione l'ho tenuta a 64 iso mentre il contrasto, considerando le ore diverse di scatto e il cielo mutevole, variava tra i 4 e 5 stop.
Pensavo quindi di fare uno sviluppo n-1 in D76 1+1 ma, visto che ho poca familiarità con questa pellicla, con la quale non è mai (o ancora) nato l'amore, mi mancano i parametri.
Dato che è una pellicola molto popolare spero che qualcuno possa aiutarmi.
Io pensavo a un qualcosa come 8 minuti.

Esperienze e suggerienti in merito?

Grazie.


Lorenzo.

Advertisement
Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 700
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Lollipop » 11/09/2018, 14:25

Alla fine ho fatto 8 minuti e il risultato, almeno osservando i negativi in asciugatura pare buono ed equilibrato tra i fotogrammi esposti con diverse situazioni di cielo (parzialmente nuvoloso col sole che andava e veniva). Vedrò poi in stampa dei provini. La sensibilità effettiva sembra proprio 64 Iso.


Lorenzo.

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 700
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Lollipop » 12/09/2018, 9:21

Qui due scatti: uno tra i più contrastati

8FD90A5A-D89D-496F-9762-22EE1B9B6CCF.jpeg


e uno tra i meno.

2961FEDB-435C-426B-A810-4ACF56BDB9F9.jpeg


Mi sembrano buoni come esposizione e non sovrasviluppati.
Cosa ne pensate?


Lorenzo.

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11244
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Silverprint » 12/09/2018, 9:30

Per quanto si possa indovinare dal monitor e considerando che dipende molto dalla catena e un po' dai gusti...
Io avrei sviluppato ancora meno ed esposto un poco di più.

Comunque solo la stampa ti dirà la verità.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 700
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Lollipop » 12/09/2018, 9:38

Silverprint ha scritto:Per quanto si possa indovinare dal monitor e considerando che dipende molto dalla catena e un po' dai gusti...
Io avrei sviluppato ancora meno ed esposto un poco di più.

Comunque solo la stampa ti dirà la verità.

Ah, quindi ti saresti allontanato ancor di più da piede e spalla: 50 Iso e, boh, sei/sette minuti di sviluppo.
Pensa che nel bugiardino della pellicola, la ilford da per esposizioni a 50 Iso 9minuti... Secondo me indicazione buona solo per scene tra tre stop di contrasto o anche meno.


Lorenzo.

Avatar utente
Scordisk
esperto
Messaggi: 270
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Scordisk » 12/09/2018, 19:48

Mi sembrano sovrasviluppati di sicuro.
Sovraesposti - non saprei dire. Ma forse, sì. Come mai sia necessario che l'ultima ombra sotto il ponticello abbia dei dettagli? E' davvero necessario? FP4 non è Fomapan 200.

Io espongo FP4 sui nominali 125 ISO, e poi sono i fatti miei dove misuro la luce, la misuro nelle ombre medie, e sviluppo 14 minuti in ID-11 1:1. Con questi elementi mi capita di dover sottrarre un po' di luce alle parti scure sulle stampe, raramente. (dodging in inglese, non conosco la parola in italiano, ovvero non mi viene in mente). Quando sviluppo nello stock, i contrasti escono poco più espressi, ma non molto.

Tutto il problemino si avrebbe risolto e si potrebbe risolvere con D-23 di metolo e solfito, che da contrasto più basso. Si espone con i parametri del produttore, si misura la luce nelle ombre medie e tutto okay.

Lollipop ha scritto:Qui due scatti: uno tra i più contrastati

8FD90A5A-D89D-496F-9762-22EE1B9B6CCF.jpeg

e uno tra i meno.

2961FEDB-435C-426B-A810-4ACF56BDB9F9.jpeg

Mi sembrano buoni come esposizione e non sovrasviluppati.
Cosa ne pensate?



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 700
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Lollipop » 12/09/2018, 20:20

Scordisk ha scritto:Mi sembrano sovrasviluppati di sicuro.
Sovraesposti - non saprei dire. Ma forse, sì. Come mai sia necessario che l'ultima ombra sotto il ponticello abbia dei dettagli? E' davvero necessario? FP4 non è Fomapan 200.

Io espongo FP4 sui nominali 125 ISO, e poi sono i fatti miei dove misuro la luce, la misuro nelle ombre medie, e sviluppo 14 minuti in ID-11 1:1. Con questi elementi mi capita di dover sottrarre un po' di luce alle parti scure sulle stampe, raramente. (dodging in inglese, non conosco la parola in italiano, ovvero non mi viene in mente). Quando sviluppo nello stock, i contrasti escono poco più espressi, ma non molto.

Tutto il problemino si avrebbe risolto e si potrebbe risolvere con D-23 di metolo e solfito, che da contrasto più basso. Si espone con i parametri del produttore, si misura la luce nelle ombre medie e tutto okay.


A dire il vero cerco di mantenere sul negativo più dettagli possibili sia nelle alte luci che nelle ombre, per avere più opportunità interpretative in stampa, cecando di avere la più ampia gamma tonale sul negativo.
Se le ombre mi si chiudono sul negativo, le opzioni in stampa si riducono: se non ho dettagli non ho altre alternative che portarle a nero.
Non sono quindi insoddisfatto dell’esposizione (si, forse a 50 Iso avrei ottenuto ancora più dettagli delle ombre) mentre sulle alte luci il rischio di piallamento c’è: forse dovrò bruciarle un pochino. Comunque domani o Venerdì farò i provini a contatto e tutto sarà molto più chiaro.
Comunque la Superpan (giuro che non l’ho capita la cosa FP4 vs Superpan) @100 Iso la sviluppo n-1 per 8 minuti e tengo tutto.


Lorenzo.

Avatar utente
Scordisk
esperto
Messaggi: 270
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Scordisk » 13/09/2018, 14:50

Mi era chiaro tutto, Lillipop.
Dicevo, FP4 è una pellicola flessibile, non è come Fomapan 200 (scrivevo anche prima correttamente "Fomapan" e non "Superpan"), nel senso che la sensibilità effettiva di FP4 è sicuramente molto più vicina a quella dichiarata, rispetto alla Fomapan.

Quando si espone nominalmente per 1-2 stop in meno - e si continua con misurazione della luce in quella-zona-non mi ricordo quale-forse V-VI, in verità si cumulano degli stop - nel caso di una pellicola moderna come FP4. E non solo: mia esperienza con Fomapan 200/400 ISO in Rodinal R09, dopo aver sempre denominatoli per 2/3 stop in meno e dando 1/3 dello stop in meno per R09, mi ha fatto capire-intuire che in verità, io sovraesponevo pochino di troppo - questa è mia esperienza perfino con Fomapan. Dovevo dare 1/3 per pellicola in meno e 1/3 in meno per Rodinal, forse solo 1/3 per tutto***, per via di questo accumulamento. E dopo, onestamente, finivo nelle situazione di non poter più fotografare per mancanza teorica della sensibilità (da mano libera).

***Fomapan 400 - in ID-11 la trovo come 250 ISO e assolutamente non di più. E va bene così, sono contento quanto poco velo produce.



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 700
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Lollipop » 13/09/2018, 15:42

Scordisk ha scritto:Mi era chiaro tutto, Lillipop.
Dicevo, FP4 è una pellicola flessibile, non è come Fomapan 200 (scrivevo anche prima correttamente "Fomapan" e non "Superpan")

Scusa ma ho fatto confusione con i -pan. La Fomapan 200 l’ho usata davvero pochino, contrariamente alla quasi omonima Rollei, pertanto non posso esprimermi. Facendo qualche stampa l’ho rivalutata ma tutto qui.
nel senso che la sensibilità effettiva di FP4 è sicuramente molto più vicina a quella dichiarata [...]

E su questo non sono d’accordo. Ho usato pochissimo alche la FP4+ (al momento non mi piace un granché pertanto, sempre al momento, non ne riprenderò) ma vedendo anche i miei scatti a 64 iso ancora tende a chiudere un pochino le ombre (poco poco), forse 50 Iso sarebbe stato preferibile.
Quando si espone nominalmente per 1-2 stop in meno - e si continua con misurazione della luce in quella-zona-non mi ricordo quale-forse V-VI,
qui comincio a perderti: io espongo sulle ombre.
in verità si cumulano degli stop - nel caso di una pellicola moderna come FP4. E non solo: mia esperienza con Fomapan 200/400 ISO in Rodinal R09, dopo aver sempre denominatoli per 2/3 stop in meno e dando 1/3 dello stop in meno per R09, mi ha fatto capire-intuire che in verità, io sovraesponevo pochino di troppo - questa è mia esperienza perfino con Fomapan. Dovevo dare 1/3 per pellicola in meno e 1/3 in meno per Rodinal, forse solo 1/3 per tutto***, per via di questo accumulamento.

Qui, porta pazienza, ti ho perso del tutto....


Lorenzo.

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11244
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sviluppo n-1 FP4+ @64 iso

Messaggioda Silverprint » 13/09/2018, 21:03

Ti ho perso anche io Skordisk


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti