Sviluppo negativi,si parte

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Rispondi

Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Sviluppo negativi,si parte

Messaggio da maxnumero1 »

mi stò decidendo a svilupparmi i negativi in casa,
qualcuno può essere cosi gentile da consigliarmi gli acidi per sviluppare i negativi?
penso siano 3,se non erro... :geek:



Avatar utente
Coglians79
guru
Messaggi: 407
Iscritto il: 10/12/2009, 0:20
Reputation:
Località: Paluzza (UD)

Re: Sviluppo negativi,si parte

Messaggio da Coglians79 »

Certo che hai un modo curioso di procedere...


Normalmente prima si prende pratica con la macchina fotografica, poi si passa allo sviluppo e quando si padroneggia quest'ultima pratica si passa alla stampa.
Non a caso Ansel Adams (aridaje..) diceva che "il negativo è lo spartito, la stampa è l'esecuzione". Difficile suonare una musica senza che prima sia stata scritta.



Comunque, prima cosa: sono CHIMICI, non ACIDI

Poi ti consiglio di seguire la guida allo sviluppo fatta dal nostro Etrusco e postata sul canale youtube di Analogica.
Li troverai tutte le risposte.

Inoltre non fa mai male una sana lettura.
Prima di cominciare a fare qualsiasi cosa, che sia sviluppo o stampa, procurati una guida pratica di camera oscura. In biblioteca, magari, ottima quella di Torquatti, pratica e senza tanti fronzoli. Da lì puoi già chiarire molti dubbi.
Non importa quante volte vai al tappeto. L'importante è rialzarsi e continuare a combattere.[/i]

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Re: Sviluppo negativi,si parte

Messaggio da maxnumero1 »

ad essere sincero la pensiamo allo stesso modo,
ho gia guardato la videoguida,
volevo solo sapere la marca e il nome dei liquidi,perchè,come ho letto in un'altro topic,c'è una lista per sapere i tempi di sviluppo,che chiede tipo di pellicola e tipo e marca del chimico usato
non è che parto e butto un rullo dentro un secchio....
proverò a cercare il libro di Torquatti,ma mi sembra molto datato

Avatar utente
Coglians79
guru
Messaggi: 407
Iscritto il: 10/12/2009, 0:20
Reputation:
Località: Paluzza (UD)

Re: Sviluppo negativi,si parte

Messaggio da Coglians79 »

il mio consiglio per i chimici è:

rivelatore: ilford ID11 facile da preparare, ci sviluppi qualsiasi cosa e dura nel tempo
stop: ilford ilfostop
fissaggio: ilford superfix
imbibente: uno qualsiasi
Non importa quante volte vai al tappeto. L'importante è rialzarsi e continuare a combattere.[/i]

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4654
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Sviluppo negativi,si parte

Messaggio da etrusco »

MI senti di quotare il suggerimento di coglians

Unica cosa, il fissaggio credo si chiami rapidfixer, per l'imbibente io uso l'iford ilfotol, lo compri una volta poi non ci pensi più

Se non trovi l' ID-11 va benissimo anche l'agfa D-76

Ciao
ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
bcfoto
esperto
Messaggi: 209
Iscritto il: 22/01/2011, 15:04
Reputation:

Re: Sviluppo negativi,si parte

Messaggio da bcfoto »

Per stop e fissaggio quoto, per sviluppo sicuramente l' ID 11 e il kodak D76 (non agfa) sono molto polivalenti e si equivalgono.
Se all' inizio non vuoi usare le polveri ma vuoi un liquido più semplice da maneggiare e diluire mi permetto di consigliarti anche lo sviluppo Kodak T-Max, costa abbastanza, ma dura un pò e tiene bene le temperature alte (utile se d' estate fatichi a tenere i liquidi sotto i 24°). Inoltre ti permette di usufruire bene della sensibilità della pellicola. Nonostante il nome, non è uno sviluppo dedicato esclusivamente alle pellicole TMax, io mi ci trovo bene un pò per tutto.
Per i tempi, indicativi ma che poi devi adattare ai tuoi risultati, esperimenti e gusti, molto completo è il sito Massive developement chart, dove inserisci pellicola e rivelatore desiderato, ci sono un infinità di combinazioni, sicuramente anche troppe: http://www.digitaltruth.com/devchart.php
Ciao Bruno

Avatar utente
Coglians79
guru
Messaggi: 407
Iscritto il: 10/12/2009, 0:20
Reputation:
Località: Paluzza (UD)

Re: Sviluppo negativi,si parte

Messaggio da Coglians79 »

si giusto, rapid fixer, lo confondo sempre con l'ornano
Non importa quante volte vai al tappeto. L'importante è rialzarsi e continuare a combattere.[/i]

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Re: Sviluppo negativi,si parte

Messaggio da maxnumero1 »

perdonatemi,ma con tutte queste sigle,uno come me che è agli inizi,fatica non poco;
rapid fixer=ID 11che sarebbe lo sviluppo,è questo?mi sembra in polvere
http://www.ilfordphoto.com/products/product.asp?n=28

Avatar utente
Coglians79
guru
Messaggi: 407
Iscritto il: 10/12/2009, 0:20
Reputation:
Località: Paluzza (UD)

Re: Sviluppo negativi,si parte

Messaggio da Coglians79 »

ID 11 è in polvere ma è facile da preparare, ti basta una tanichetta da 5 litri (io uso quelle dell'acqua distillata che uso per il ferro da striro) ci sviluppi qualsiasi cosa
Non importa quante volte vai al tappeto. L'importante è rialzarsi e continuare a combattere.[/i]

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi