Sviluppo negativi

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4626
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda etrusco » 02/02/2011, 14:39

Puoi tenere anche il rullino tra le cosce, stretto sui ginocchi e ad ogni giro di spirale tiri in pochino di pellicola...


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Advertisement
Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda maxnumero1 » 02/02/2011, 18:27

Coglians79 ha scritto:No, non funziona così.
Il filtro rosso in ripresa ti aumenta il contrasto, schiarisce i toni rossi e scurisce i complementari, che non ricordo quali sono.
Se tu metti un filtro rosso in stampa, non ti si impressiona la carta...
Se invece usi i multigrade giochi sul contrasto della carta, ma non ottieni l'effetto del fitro colorato sui colori delle cose fotografate.

quindi sono 2 cose differenti?
quale la migliore?



Avatar utente
Coglians79
guru
Messaggi: 407
Iscritto il: 10/12/2009, 0:20
Reputation:
Località: Paluzza (UD)

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda Coglians79 » 02/02/2011, 20:50

non ce n'è uno migliore, come hai notato sono 2 cose differenti con effetti diversi.

Se vuoi per esempio differenziare i toni verdi di un bosco, allora monti un filtro verde, e quello sul negativo ti restituirà una gamma di grigi + ampia rispetto ad una foto fatta senza filtro.
Poi in stampa decidi il contrasto generale giocando con i filtri multigrade. Ma intanto hai reso la scala cromatica sui negativi, restituita come grigi.
Uguale coi filtri di altri colori.
Servono a 2 cose diverse e lavorano in maniere differenti.


[i]Non importa quante volte vai al tappeto. L'importante è rialzarsi e continuare a combattere.[/i]

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda maxnumero1 » 02/02/2011, 20:58

con i filtri,però,non si è mai sicuri di quello che può uscire...



Advertisement
Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4626
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda etrusco » 02/02/2011, 21:04

Con i filtri non si è sicuri se e solo se i filtri non si conoscono....

TI consiglio una buona lettura (ES: Il negativo di AA) che spieghi bene come funzionano....


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
gacchan
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 31/01/2011, 22:04
Reputation:

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda gacchan » 02/02/2011, 23:02

continuo ad approfittare di questo thread per le domande da principiante.
Ho una bottiglia a soffietto per il fissaggio visto che lo posso riutilizzare per circa 24 volte, a sentire dal video di analogica.it su yourube. Se invece di fare preciso 300ml ne facessi di più e quello in avanzo, nel momento in cui riverso nella bottiglia il fissaggio che ho usato per lo sviluppo, si mischiasse a quello nuovo, non ci sarebbero problemi vero?



Avatar utente
stormy
guru
Messaggi: 617
Iscritto il: 31/01/2010, 11:52
Reputation:

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda stormy » 02/02/2011, 23:12

Io uso il pirolo, ma non faccio giri completi, ma inverto bruscamente la rotazione, cioè mezzo giro a destra e mezzo a sinistra, in modo da avere un certo ricambio di liquido a contatto con la pellicola, che per inerzia al momento dell'inversione scivola via


Non c'è strada che porti alla pace che non sia la pace, l'intelligenza e la Verità. (M. K. Gandhi)
Per me nessun colore avrà mai tinte piu forti del bianco e nero (Alex Del Piero)
flickr
Immagine

Avatar utente
gacchan
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 31/01/2011, 22:04
Reputation:

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda gacchan » 02/02/2011, 23:18

sisi mi hanno consigliato il pirolo invece dell'agitazione, però chiedo per sicurezza, immagino che un po' ne perderò di sicuro e volevo rimanere largo con le dosi



Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4626
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda etrusco » 02/02/2011, 23:55

@
Avatar utente
gacchan
- Nel video spiego il metodo che la ilford consiglia ossia:

Prepari 1 litro di fissaggio
Ad ogni sessione di sviluppo ne prendi 300ml, finito il fissaggio prendi i 300 ml e li rimetti insieme ai 700 che erano rimasti nella bottiglia a soffietto.

Cosi facendo puoi usare il FIX fino ad un massimo di 24 rulli, tenendo conto che devi aumentare il tempo di fissaggio .... io non scendo mai sotto i 5 minuti

Ciao


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
gacchan
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 31/01/2011, 22:04
Reputation:

Re: Sviluppo negativi

Messaggioda gacchan » 03/02/2011, 0:03

aaah ma sei tu il maestro nel video. Allora da oggi ti chiamerò Maestro! :D
Ok, scusami se ti sei dovuto ripetere ma mi era sfuggito questo pezzo, grazie.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti