Sviluppo pellicola B-N in casa

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
albert
fotografo
Messaggi: 99
Iscritto il: 07/08/2010, 14:21
Reputation:

Sviluppo pellicola B-N in casa

Messaggio da albert »

Come da titolo ho deciso di lanciarmi nello sviluppo di pellicole bianco-nero in casa!
Per ora ho comprato solo la tank!
http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?Vie ... K:MEWAX:IT

E adesso???
quale sviluppo?? arresto??? e fissaggio???

Ho una ventina di pellicole Kodak T-max 400 da sviluppare ed anche qulche IlFord FP4 e qualche HP5!
Ahh dimenticavo... devo comprare anche termometro e cilindri graduati!

inondatemi di consigli per favore!!!!!



Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4654
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Sviluppo pellicola B-N in casa

Messaggio da etrusco »

Questo un mio post sullo sviluppo BN a casa....

http://www.analogica.it/bianco-e-nero/c ... a-t41.html

Ciao
ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 10157
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Sviluppo pellicola B-N in casa

Messaggio da chromemax »

Ciao, ti posso consigliare anche di fare una ricerca su youtube, dove ci sono dei bei filmati che spiegano passo passo e in modo visuale tutte le fasi del trattamento, soprattutto il caricamento della pellicola nella spirale, che è forse la fase più critica.
Ti consiglierei inoltre di usare un rullo di prova come primo tentativo, per impratichirti con tutte le fasi del trattamento, prima di sviluppare film con scatti importanti.
Di solito gli errori irreparabili avvengono dopo che hai sviluppato 10-15 rulli, quando un senso di falsa sicurezza tende a farti allentare l'attenzione e la concentrazione; una stampa di può rifare, un negativo sviluppato male... è per sempre :)

Consigli su quale sviluppo usare? Dipende dalle condizioni di contrasto e il tipo di soggetto che hai fotografato. Ma come primo approccio io starei sul classico, ilford ID-11 o Kodak D-76 (sono uguali) diluiti 1+1 (segui l'ottimo tutorial di etrusco che spega bene come fare a diluire lo sviluppo) seguendo le indicazioni di tempo, temperatura e agitazione allegate al prodotto.
Idem per arresto e fissaggio.

Per il lavaggio io ti consiglierei questa procedura:

1. Prepari un contenitore qualsiasi con capacità di un paio di litri (va bene anche una bottiglia di plastica) pieno d'acqua alla stessa temperatura a cui hai eseguito lo sviluppo (di solito 20°C).

2. Svuoti la tank dal fissaggio e la riempi con l'acqua della bottiglia e rovesci la tank per 5 volte, quindi butti via l'acqua.

3. Riempi ancora la tank con l'acqua e rovesci la tank 10 volte, quindi la lasci ferma per 5 minuti circa (il tempo non è critico come nelle altre fasi dello sviluppo).

4. Svuoti ancora la tank e la riempi ancora con l'acqua del punto 1 e rovesci la tank per 20 volte, quindi la lasci ferma per altri 5 minuti.

5. Svuoti la tank e la pellicola a questo punto è ben lavata e pronta per il bagno con acqua distillata e imbibente.

Con questo metodo (consigliato dalla Ilford) sei sicuro che anche la fase di lavaggio avvenga alla giusta temperatura e risparmi moltissima acqua (e l'ambiente ringrazia).

Buon sviluppo!!!
chromemax

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi