Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
bartez
fotografo
Messaggi: 81
Iscritto il: 08/01/2013, 20:07
Reputation:
Località: Barletta

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda bartez » 04/07/2013, 20:04

io invece sono moooolto slow :D

nel frattempo ho visto FOMATOL LQN.

anche per carta e rilevatore si possono utilizzare marche differenti immagino
Ultima modifica di bartez il 04/07/2013, 20:10, modificato 1 volta in totale.



Advertisement
Avatar utente
zone-seven
guru
Messaggi: 700
Iscritto il: 18/02/2012, 22:16
Reputation:
Località: italia

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda zone-seven » 04/07/2013, 20:05

Ilford Multigrade è anche un rivelatore per carta.
Difficile IMHO dare consigli, è molto personale, oggettivo e soggettivo allo stesso tempo.
Un rivelatore, credo economico, per iniziare può essere il neutol, ma il Ilford multigrade è buono.
Io uso PQ Universal (Ilford) e Dektol (kodak)

Ma come ve chiamano? ditaspeed :D :D
O so io ad essere slow?
Mazza come andate veloci. :D


viviamo in un mondo dove il sapone per i piatti è fatto con vero succo di limone, la limonata con aromi artificiali.
Enzo

luibargi
guru
Messaggi: 446
Iscritto il: 14/02/2012, 22:56
Reputation:
Località: Città di Castello

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda luibargi » 05/07/2013, 19:52

Esperienza di mezz'ora fa del mio (ultimo) sviluppo rimanendo in tema di FP4.
Ho appena sviluppato un 120 di FP4Plus scaduta nel 2003 (vi ricordate la scatolina nera?). Non avendo idea della conservazione l'ho esposta a 64 ISO e sviluppata in Rodinal 1+100 stand per 60', io penso sia la soluzione migliore quando si va alla cieca.
A occhio il negativo sembra buono anche se ha solo quattro scatti per un errore non conoscendo la Pentax 67, aspetto di vedere le stampe.



Avatar utente
DanieleLucarelli
guru
Messaggi: 1140
Iscritto il: 12/08/2010, 16:56
Reputation:
Località: Livorno
Contatta:

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda DanieleLucarelli » 08/07/2013, 7:32

luibargi ha scritto:...esposta a 64 ISO e sviluppata in Rodinal 1+100 stand per 60', io penso sia la soluzione migliore quando si va alla cieca....



Perché secondo te è la soluzione migliore?

Tendo a non utilizzare mai materiali scaduti ma a naso avrei optato per uno sviluppo con agitazione tradizionale magari spingendolo un pochino di più per vivacizzare i contrasti e combattere il velo.

Potremmo mettere in campo un po' di esperienze per trovare la miglior soluzione nel trattamento dei rulli scaduti.



Advertisement
luibargi
guru
Messaggi: 446
Iscritto il: 14/02/2012, 22:56
Reputation:
Località: Città di Castello

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda luibargi » 08/07/2013, 7:59

Daniele, perché ritengo che in questi casi fra ottenere comunque qualcosa di stampabile e ottenere un negativo impeccabile (rischiando di non prenderci ed avere una poca/troppa densità) la prima sia il miglior compromesso.
Con lo stand un negativo leggibile mi è sempre venuto fuori comunque.
Fra l'altro quella macchina è un po' complicata e per prenderci la mano non volevo sprecare un rullino buono.
Almeno io mi sono sempre comportato così davanti a delle incognite. Ovviamente quando mi trovo nel pieno controllo della situazione non uso mai lo stand.
Comunque uno scambio di esperienze su questi casi sarebbe utilissimo.



Avatar utente
bartez
fotografo
Messaggi: 81
Iscritto il: 08/01/2013, 20:07
Reputation:
Località: Barletta

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda bartez » 03/09/2013, 19:48

con che percentuale devo diluire il liquido di arresto? ho preso l'ADOX ACIDO ACETIO al 60% (non ho trovato il data sheet)
e per il fissaggio? ho preso ILFORD RAPID FIXER (l'ho trovato ma tutto inglese :-/ )



Avatar utente
michele95
guru
Messaggi: 480
Iscritto il: 28/05/2013, 12:18
Reputation:
Località: Varese

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda michele95 » 03/09/2013, 21:32

L'ilford Rapid Fixer lo devi diluire 1+4 (Cioè una parte di rapid fixer puro e quattro parti d'acqua) ed è una diluizione adatta sia per carta che per pellicola.
Per l'arresto visto che non sono sicuro lascio la parola ai più esperti mica di darti consigli sbagliati.



Anonymous01

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda Anonymous01 » 03/09/2013, 22:09

bartez ha scritto:con che percentuale devo diluire il liquido di arresto? ho preso l'ADOX ACIDO ACETIO al 60% (non ho trovato il data sheet)
e per il fissaggio? ho preso ILFORD RAPID FIXER (l'ho trovato ma tutto inglese :-/ )


La soluzione pronto uso deve essere al 2%.



Avatar utente
bartez
fotografo
Messaggi: 81
Iscritto il: 08/01/2013, 20:07
Reputation:
Località: Barletta

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda bartez » 04/09/2013, 11:03

SilverInversion ha scritto:
bartez ha scritto:con che percentuale devo diluire il liquido di arresto? ho preso l'ADOX ACIDO ACETIO al 60% (non ho trovato il data sheet)
e per il fissaggio? ho preso ILFORD RAPID FIXER (l'ho trovato ma tutto inglese :-/ )


La soluzione pronto uso deve essere al 2%.


nel frattempo sono andato a vedere le istruzioni del sito dove ho acquistato l'arresto, e come indicazione loro parlano di 1+19 che è praticamente in doppi di quanto mi hai suggerito.

Come faccio????

:-\ :-\ AIUTO!!!!!

un altra cosa.
per lo sviluppo della ILFORD FP4 ho acquistato ILFORD ILFOTEC ILFOSOL 3, sono andato a leggere nel bugiardino della pellicola ma non è compreso tra l'elenco dei rilevatori suggeriti, si fa riferimento al ILFOTEC ILFOSOL S. Posso utilizzare le stesse indicazioni? praticamente soluzione 1+9 e tempo di sviluppo di 4 minuti?



Avatar utente
michele95
guru
Messaggi: 480
Iscritto il: 28/05/2013, 12:18
Reputation:
Località: Varese

Re: Sviluppo (primo ) di una ILFORD FP4+

Messaggioda michele95 » 04/09/2013, 13:49

L'ilfosol 3 l'ho usato anch'io e devi scaricare il datasheet dell'ilfosol 3 e seguire i tempi e tutte le indicazioni per le diluizioni riportati su di esso. Non puoi usare i tempi dell'ilfosol s perché sono cambiati e anche non di poco mi sembra quindi rischi di far danno. Segui le indicazioni date sul datasheet dell'ilfosol 3 e non dovresti avere problemi.
Il datasheet dovresti trovarlo nella sezione "Documenti" del forum ma se non lo trovi chiedi che te lo mando io che ce l'ho e se non capisci qualcosa, visto che l'ho trovato anch'io solo in inglese, chiedi pure e ti dico io tutto quello di cui dovresti avere bisogno per sviluppare l'FP4 senza problemi :)





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti