Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Minoltista
esperto
Messaggi: 217
Iscritto il: 10/12/2010, 18:49
Reputation:

Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda Minoltista » 07/12/2011, 12:48

Ciao,
fra poco dovrò sviluppare un rullo ri rollei 100 RPX (e poi uno Tonal) e leggendo le istruzioni dal file pdf leggo:
"Agitate continuously for the first 30 seconds, than at 30-second intervals for the rest of the development time."
Quindi:
Agitare continuamente per i primi 30 secondi, poi ad intervalli di 30 secondi fino alla fine del tempo di sviluppo.
Ma per quanto tempo devo agitare in ogni intervallo?
Oppure devo agitare un intervallo si (per tutti i 30 secondi) ed uno no?
Ho chiesto a ars-imago e mi hanno detto che non volendo prendersi respomsabilità sullo sviluppo, mi consigliano il metodo classico: 10 secondi ogni minuto.
Ho scritto a Mahn.de 2 volte ma nessuna risposta.
Qualcuno mi fa luce?

Grazie,
Michele



Advertisement
Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda franny71 » 07/12/2011, 15:34

ciao, credo che si voglia dire di agitare per 30 sec. nel primo minuto, e poi agitare ad intervalli di 30 secondi.
io personalmente farei 4 ribaltamenti ogni 30 sec.
per non contrastare troppo, ma sentiamo il parere degli esperti.


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
Minoltista
esperto
Messaggi: 217
Iscritto il: 10/12/2010, 18:49
Reputation:

R: Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda Minoltista » 07/12/2011, 15:41

30 secondi il primo minuto???
Uhm .....



Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: R: Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda franny71 » 07/12/2011, 15:47

Minoltista ha scritto:30 secondi il primo minuto???
Uhm .....

e che c'è di male?


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Advertisement
Avatar utente
Nadir.76
esperto
Messaggi: 251
Iscritto il: 27/06/2011, 23:46
Reputation:

Re: Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda Nadir.76 » 07/12/2011, 16:25

franny71 ha scritto:ciao, credo che si voglia dire di agitare per 30 sec. nel primo minuto, e poi agitare ad intervalli di 30 secondi.
io personalmente farei 4 ribaltamenti ogni 30 sec.
per non contrastare troppo, ma sentiamo il parere degli esperti.


Non ho mai sviluppato le pellicole in questione, ma il metodo "standard" prevede agitazione per i primi trenta secondi (io faccio 10 ribaltamenti in quei 30 secondi, l'importante è che il movimento del braccio sia "ampio") e poi o due ribaltamenti ogni 30 sec (metodo "Kodak") o quattro ogni minuto (medoto "ilford").

Credo che le istruzioni in questione si riferiscano pertanto all'agitazione "Kodak". Io, personalmente, uso la "ilford" perchè tengo la tank a bagno in una vasca termostatata e tirarla via ogni 30 secondi mi rimane piuttosto macchinoso. Mai avuti problemi.

Nadir



Avatar utente
Minoltista
esperto
Messaggi: 217
Iscritto il: 10/12/2010, 18:49
Reputation:

Re: Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda Minoltista » 07/12/2011, 16:50

@
Avatar utente
franny71
:
Scusa, ho interpretato male io.
ho dato per scontato che essendo gli intervalli di 30 sec, anche il primo lo fosse.
Invece tu proponi 30 sec di agitazione e intervallo (il primo) di un minuto.

A questo punto credo che si riferisca al metodo kodack, come dice Nadir.76, ma non ne ho la certezza.

C'è qualcuno che ha già sviluppato queste pelllicole?

Io l'ho fatto un anno fa, cannando totalmente i tempi di sviluppo: ma avevo pushato il rullo a 400 e quindi il procedimento non vale.
Per la cronaca, le medie luci sono diventate alte, e le alte altissime.
Per recuperare il tutto, ho dovuto usare due filtri per ogni foto, mettendo il filtro 5 per abbassare di molto le medio/alte luci.


Michele



Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda franny71 » 07/12/2011, 17:00

tranquillo, nessun problema...
io starei sul metodo kodak, ma anche l'ilford non mi pare molto distante come resa.


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9403
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda chromemax » 07/12/2011, 20:06

Parti dal presupposto che non esiste un metodo di sviluppo giusto e quindi non esiste neanche un sistema di agitazione giusto. Ogniuno si crea il suo metodo man mano che acquisisce esperienza ed errori ed impara ad usare anche l'agitazione per raggiunere i risultati che vuole ottenere da una determinata pellicola.
L'agitazione svolge un ruolo importante nella regolazione del contrasto locale, nell'acutanza della pellicola e in parte influisce anche sulla grana. Inoltre lo sviluppo in tank non è il massimo come garanzia di uniformità di sviluppo sulla superficie della pellicola. Le fasi più critiche dello sviluppo sono i primo 60-90 secondi, è in questi primi momenti che si attiva lo sviluppo e parte abbastanza spedito; già dopo 3-4 minuti le ombre sono già completamente sviluppate e il resto del tempo serve solo per dare sostanza ai mezzi toni e portare le alteluci fino ad un livello di densità compatibile con un contrasto che dia una buona stampa.
Quindi uniformità di sviluppo, acutanza e controllo del contrasto locale, soprattutto. Partendo da queste considerazioni si riescono a capire meglio le due "filosofie" principali di agitazione: la Kodak e la Ilford. Un'agitazione più serrata comporta una diminuzione dei tempi di trattamento, una peggior sfruttamento dell'effetto bordo (aka minore acutanza), un minore effetto compensatore e una miglior uniformità del trattamento. Per il target del fotoamotore medio degli anni '60-70 l'acutanza non era un fattore determinate, si ingrandiva poco, il minor effetto compensatore permette di avere dei toni medi molto vividi, importantissimi nel ritratto (ricordo la parola fotoamatore), e la possibilità di eliminare potenziali pericoli di striature o macchie causate da uno sviluppo poco uniforme metteva Kodak al riparo dall'accusa di fare prodotti scadenti --quando si fanno delle toppe la colpa è sempre di qualcun altro.
Ilford invece ha scelto un'altra strada, più "pericolosa" dal punto di vista commerciale, anche perché si indirizzava ad un pubblico in media fotograficamente più maturo (la Royal Photographic Society affonda le sue radici negli anni '50 dell'800).
Un'agitazione continua per i primi 30" di trattamento è consigliata da più testi, proprio perché assicura che tutta la pellicola sia uniformemente bagnata dallo sviluppo nelle prime delicate fasi del trattamento. Poi 2 ribaltamenti ogni 30", 4 ribaltamenti ogni 30" o 4 ribaltamenti ogni minuto vanno bene lo stesso, regolando il tempo per avere un contrasto del negativo (anche in funzione dei soggetti ripresi) che ci permetta di ottenere delle buone stampe. Con un'agitazione più blanda aumenta l'effetto bordo (acutanza) e lo sviluppo si comporta in maniera più compensatrice, ma io, ad esempio, sul 120 con spirale di plastica noto una striscia di sviluppo poco uniforme, soprattutto in aree di grigio uniforme, fino ad arrivare agli estremi dello sviluppo stand, senza agitazione tranne il primo minuto. All'opposto le sviluppatrici a tamburo (Jobo e simili) lavorano solo con agitazione continua restituendo negativi bellissimi.
Il problema all'inizio è usare sempre uno stesso schema di agitazione e trovare il giusto tempo di sviluppo. Se i negativi sono in media sempre troppo morbidi, aumentare il tempo del 20%, se sono in media troppo contrastati diminuire del 20% finché non si trova il nostro giusto tempo di sviluppo.



Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda franny71 » 07/12/2011, 20:32

complimentissimi chrome, ho imparato ancora qualcosa da te.


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
Nadir.76
esperto
Messaggi: 251
Iscritto il: 27/06/2011, 23:46
Reputation:

Re: Sviluppo Rollei 100 RPX e Tonal

Messaggioda Nadir.76 » 07/12/2011, 23:02

franny71 ha scritto:complimentissimi chrome, ho imparato ancora qualcosa da te.


Mi associo. Grazie della esaustiva spiegazione!!! Ho scoperto questo forum da poco, ma è una miniera di cose da apprendere ... :)

Nadir





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti