Sviluppo Rollei RPX 400

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
erluke
appassionato
Messaggi: 12
Iscritto il: 02/01/2013, 13:39
Reputation:
Località: Roma

Sviluppo Rollei RPX 400

Messaggioda erluke » 08/02/2013, 22:01

Buonasera! Mi rivolgo di nuovo a voi perchè, data la mia accuratezza nello scegliere pellicole e chimici male assortiti, ora mi ritrovo con una Rollei RPX 400 da sviluppare in Tetenal Ultrafin (non Plus). Le scene sono tutte abbastanza contrastate ed è stata scattata alla sua sensibilità nominale. Qualcuno ha esperienze in propostito?
Grazie in anticipo, buoni scatti!



Advertisement
Avatar utente
zioAlex
superstar
Messaggi: 2037
Iscritto il: 14/07/2011, 15:26
Reputation:
Località: Albano Laziale (rm)

Re: Sviluppo Rollei RPX 400

Messaggioda zioAlex » 09/02/2013, 21:03

Ciao.. :)
io per certi versi sono un Rolleiano.. :x
mi piacciono le pellicole Rollei ma essendo delle pellicole nuove andrebbero sperimentate "ampiamente" anche perché, se posso paragonarle con le Kodak, c'é poca informazione....
Comunque per la maggior parte le sviluppo con prodotti Rollei e ultimamente con il Kodak X-tol... :)


Nikon F4 Nikon F80
Nikkor-Q Auto f.135/2.8 Sigma 28/70 2.8
I.F.F. Eurogon con testa colori sottrattiva
**************
nokia C7

Avatar utente
joeanty
guru
Messaggi: 423
Iscritto il: 20/01/2013, 0:38
Reputation:
Località: Roma

Re: Sviluppo Rollei RPX 400

Messaggioda joeanty » 09/02/2013, 23:45

In realtà le Rollei sono pellicole di altri produttori rimarcate (Agfa e, finchè Fotokemika era attiva, Efke).
La RPX 400 probabilmente è una Kentmere 400 (che a sua volta sarà una vecchia emulsione, tipo la HP5 non plus o la Pan 400, anche se Harman nega la cosa dicendo che loro non sono soliti fare il rebrand dei propri prodotti).
Detto questo, non conosco bene questa pellicola, quindi non so quanto queste informazioni potranno esserti d'aiuto...


La creatività è la capacità di immaginare soluzioni non convenzionali rispetto a situazioni che siamo in grado di riconoscere senza difficoltà: l'attenzione viene catturata quando si disattendono le aspettative fondate sulla consuetudine esperenziale.

Avatar utente
lucaguerri
esperto
Messaggi: 166
Iscritto il: 07/01/2013, 9:22
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Sviluppo Rollei RPX 400

Messaggioda lucaguerri » 12/02/2013, 17:14

Mi spiace ma non saprei come aiutarti...

Ho provato a sviluppare diversi rulli questa pellicola con il rivelatore TMAX della Kodak, col Rodinal e con il D76 senza ottenere nulla di soddisfacente...

Diverso e' il discorso con la Rollei RPX100 con la quale ho ottenuto risultati molto molto interessanti sia in D76 1+1 che in Rodinal 1+25...



Advertisement
Avatar utente
erluke
appassionato
Messaggi: 12
Iscritto il: 02/01/2013, 13:39
Reputation:
Località: Roma

Re: Sviluppo Rollei RPX 400

Messaggioda erluke » 19/02/2013, 23:52

Grazie mille delle risposte! Per mia fortuna, alla fine, non ho dovuto sviluppare alla cieca con Ultrafin. Sono riuscito infatti a "rimediare" dell'Ilfosol3. Ho seguito le istruzioni alla lettera ed il risultato, novellinamente, non mi sembra male. Ho effettuato le scansioni dei fotogrammi con un Canoscan 9950f, a 4800dpi nominali ed ho anche applicato (chiedo scusa ai puristi) uno sharpening attraverso Photoshop (come suggerito in alcune review dello scanner, per ovviare ai problemi intrinseci di cui soffre). Appena possibile, posterò dei fotogrammi, con e senza manipolazione, al fine di avere un metro esperto di giudizio per questa pellicola enigmatica.
Saluti e buoni scatti!





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti