Telemetro per street

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
lorenzoso
appassionato
Messaggi: 25
Iscritto il: 18/04/2014, 11:11
Reputation:

Telemetro per street

Messaggioda lorenzoso » 26/05/2014, 23:16

Salve ragazzi, scrivo per riuscire a tirare fuori qualche ragno da un grosso buco informativo.
Sono un pozzettofilo, medioformattofilo (hasselblad) che vorrebbe provare a scattare con una telemetro.
Premetto che ho poca esperienza al riguardo se non con una landcamera 250 (quella con lo zeiss) e che ho cercato MOLTO e MOLTO ma non sono riuscito a capire quale modello si adatti meglio a me.
Non voglio spendere molto, almeno per iniziare e quello che mi interessa è una telemetro leggera e poco voluminosa preferibilmente con esposimetro interno che mi permetta di cimentarmi in un po' di street (e per questo sarei più orientato sul grandangolare) e di vedere come mi trovo con un concetto di fotografia diverso da quello che conosco.
Una domanda: quelle "automatiche" che lavorano in priorità di diaframmi, impostano i tempi automaticamente oppure hanno la rotella che fa "coincidere" la levetta dei tempi con quella dell'esposimetro dentro il visore come nelle reflex anni 70?

Grazie a chi mi risponderà!



Advertisement
utente04

Re: Telemetro per street

Messaggioda utente04 » 26/05/2014, 23:24

La telemetro non troppo costosa è uno dei cavalli di battaglia di questo forum.
Esistono decine di discussioni già aperte su questo tema, una volta si sarebbe detto che sono stati versati fiumi di inchiostro.
Fai per cortesia prima una ricerca , leggi le varie discussioni, scegli quella più confacente alle tue esigenze e casomai se alcuni dubbi ancora ti restano,continua quella discussione, così evitiamo di aprire un ennesimo thread clone.
Ti pare?



Avatar utente
lorenzoso
appassionato
Messaggi: 25
Iscritto il: 18/04/2014, 11:11
Reputation:

Re: Telemetro per street

Messaggioda lorenzoso » 26/05/2014, 23:40

Capisco la tua risposta e come ho scritto, ho LETTO e RILETTO e mi sono solo confuso le idee.
So che è uno dei cavalli di battaglia e so anche che c'è una certa frenesia nelle "digressioni russe".
So che in questo forum si cita spesso la Zorki 4/4k, so che ci sono gli amanti delle Canonet, delle Yashica electro, delle Minolta 7s, Petri, Ricoh e via discorrendo ma non sono riuscito a trovarne una che calzi a pennello per le mie esigenze.
Se qualcuno volesse tirarmi fuori un nome dal cilindro, mi farebbe molto comodo.
Ad esempio per la questione esposimetro che ho fatto, non ho trovato nulla.



utente04

Re: Telemetro per street

Messaggioda utente04 » 26/05/2014, 23:52

Se nessuna discussione di quelle che hai letto ti ha chiarito le idee non credere che un' ennesima lo possa fare.
Riceverei centinaia di risposte in cui ciascuno cercherà di propagandare la macchina e il sistema che predilige.
Per cercare almeno di limitare questo inutile fuoco di fila di risposte, sarebbe cosa buona e giusta specificare almeno il budget massimo disponibile e se preferisci l'intercambiabilità delle ottiche oppure no.
Riguardo ai sistemi esposimetrici, ce ne sono di diverso tipo, anche li sarebbe il caso di mettere dei paletti, se ne hai.
Fatto ciò, puoi dare il via alle danze......



Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4261
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Telemetro per street

Messaggioda graic » 27/05/2014, 7:45

Se la vuoi leggera, poco appariscente, con esposimetro (ben funzionante), silenziosa, sgombra il campo dalle ex URSS Zorki e Kiev, che sono il contrario di quello che cerchi. Ci sono tante automatiche (in genere programmate cioè fanno tutto loro ma ci sono anche a priorità o di tempi o di diaframmi) giapponesi e tedesche tutte valide ma con cui può o meno sussistere un feeling personale positivo. Mi limito a quelle che piacciono a me:
Piccolissima Olympus XA (priorità di diaframmi)
Obiettivo eccezionale Minolta Hi Matic 7s II (programmata)
Considerando modelli più anziani abbiamo:
Bellissima old style ottica altrettanto eccezionale Retina IIIc Xenon (attenzione a che l'esposimetro al selenio funzioni)
Meno bella con ottica meno eccezionale ma ottima Retina IIIS Xenar (stessa avvertenza per l'esposimetro)
Altrettanto bella ma con un altro look Voigtlander Vitomatic IIa


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

anonymous1

Re: Telemetro per street

Messaggioda anonymous1 » 27/05/2014, 8:42

LEICA M6 e SUMMICRON ASPH


Enrico



Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2815
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Telemetro per street

Messaggioda Elmar Lang » 27/05/2014, 10:22

lorenzoso ha scritto:(...) Non voglio spendere molto, almeno per iniziare e quello che mi interessa è una telemetro leggera e poco voluminosa preferibilmente con esposimetro interno (...)


La macchina citata sopra, costa poco nel budget d'uno sceicco o di un oligarca russo.

E poi, con la Leica siamo allo stesso punto di Zorki, Kiev & co. per le stesse ragioni così ben puntualizzate da Graic.

Per la silenziosità, robustezza, velocità d'uso (grazie ad un eccezionale sistema esposimetrico) ottica strepitosa, luminosità del mirino (con informazioni d'esposizione), ottimo telemetro e prezzo d'acquisto solitamente convenientissimo, nonostante la mia predilezione per il sistema Contax-Kiev a telemetro, posso affermare che la Minolta Hi-Matic 7s sia una scelta da tener presente, specie per il genere di fotografia (street photography) con cui vorresti cimentarti.

Volendo spendere di più, ma avendo poi la chance d'un corpo-macchina ad ottiche intercambiabili, potresti cercare una Voigtländer-Cosina e dotarla d'uno dei suoi buoni grandangolari, magari da 35 mm.

Giusto per intorbidare le acque, altra buona fotocamera da street è la poco conosciuta Lightomatic-LM (http://www.cameramanuals.org/pdf_files/ ... tic_35.pdf ), prodotta dalla Beauty Camera Co., Tokyo, la cui sfortunatissima storia di cattiva amministrazione e bancarotta non è dissimile da quella dell'italiana Rectaflex. Eppure, produssero robustissime e ben eseguite fotocamere a telemetro (volutamente molto simili alle Nikon serie S...), dotate di ottica d'ottima qualità. Però è difficile da trovare.

E.L.

P.S.: già che solitamente usi il medioformato e ti definisci pozzettofilo, hai mai pensato alla Rolleiflex biottica? In fondo, era il cavallo di battaglia di reporters e paparazzi ai tempi della dolce vita: più Street di quella!...


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4261
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Telemetro per street

Messaggioda graic » 27/05/2014, 10:55

Elmar Lang ha scritto:
Giusto per intorbidare le acque, altra buona fotocamera da street è la poco conosciuta Lightomatic-LM (http://www.cameramanuals.org/pdf_files/ ... tic_35.pdf ), prodotta dalla Beauty Camera Co., Tokyo, la cui sfortunatissima storia di cattiva amministrazione e bancarotta non è dissimile da quella dell'italiana Rectaflex. Eppure, produssero robustissime e ben eseguite fotocamere a telemetro (volutamente molto simili alle Nikon serie S...), dotate di ottica d'ottima qualità. Però è difficile da trovare.



Bella, non la conoscevo, io piu' che con la Nikon S trovo somiglianze forti con le Taron (che poi assomigliavano alle Nikon)


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2815
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Telemetro per street

Messaggioda Elmar Lang » 27/05/2014, 11:11

Credo che anche Taron, e come lei anche altre case, visto il successo delle Nikon-S e successive versioni ed in più per quella voglia ancor viva di imitare per somiglianza la Contax (allora ritenuta il top -anche per il prezzo- della telemetro professionale), costruissero fotocamere con quell'aspetto. Mi pare che pure Yashica fece qualcosa di simil-Contax/Nikon.

La Lightomatic, con il corpo sfaccettato, il rilievo obliquo a fianco della finestrella piccola del telemetro, il riquadro cromato alla base dell'ottica, offre un chiarissimo richiamo alle linee della Nikon a telemetro. Solo, con la necessità di inserire l'esposimetro al selenio, i disegnatori hanno apportato modifiche di aspetto.

Ovvio, è ad ottica fissa (chissà chi la produsse, perché rende assai bene) e l'esposimetro è un buon Copal-SV. Ciò che mi ha divertito, nel leggere il libretto di istruzioni miracolosamente trovato e messo online da M. Butkus, è la pagina introduttiva ove, con un lirismo che rasenta la comicità involontaria, si celebrano le qualità -peraltro esistenti e per l'epoca anche innovative- della fotocamera.

Ciò che mi ha colpito, sono la notevolissima qualità costruttiva e la rifinitura. Last but not least, l'esposimetro (almeno nel mio esemplare), pur con il suo finestrone, ancora funzionante e preciso.

Chiedo scusa per l'OT., ma che volete, la passione!...

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
lorenzoso
appassionato
Messaggi: 25
Iscritto il: 18/04/2014, 11:11
Reputation:

Re: Telemetro per street

Messaggioda lorenzoso » 27/05/2014, 12:26

Ari-salve a tutti,

Grazie per avermi risposto in maniera così frenetica in poco tempo ed esaustivamente (sebbene non riesca ancora a venirne a capo, ci mancherebbe).

Cerco un po' di fare chiarezza.
C'è chi giustamente mi consiglia per la street una biottica ed ho già in tasca una splendida Mamiya c220 (di cui sto cercando un 55mm ad un prezzo accettabile) che mi sta regalando non poche soddisfazioni.

L'utilizzo che ne voglio fare della telemetro in questione è molto comune: riuscire a scattare velocemente, portandosi dietro poco peso e magari sfruttando qualche automatismo che le biottiche non hanno. Con hasselblad e soprattutto Mamiya di foto di sfuggita non se ne parla e siamo di fronte a bestioni di un chilo senza obiettivo.

Per incanalare la conversazione, le mie esigenze primarie sono: compattezza, economicità (sotto ai 100€), velocità e silenziosità di scatto, obiettivo grandangolare e luminoso.

Ho visto che tra le più leggere ci sono ad esempio la Ricoh 500g e la Konica auto s3.
Tra le più "soddisfacenti" le Canonet 19, o la Yashica YE35cc (che ho letto essere più compatta delle altre electro).
Le Olympus xa mi sanno di una bruttezza incomparabile.

Come dimensioni, come siamo con le Minolta Hi Matic?

Non vorrei trovarmi tra le mani una telemetro che sia più grande della mia pentax pk che non uso più perché preferisco a quel punto ingombrarmi con l'hasselblad.

GRAZIE ANCORA!





  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite