test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
gergio
guru
Messaggi: 787
Iscritto il: 14/03/2013, 16:57
Reputation:

Re: test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Messaggioda gergio » 29/03/2014, 22:51

gonfiacani ha scritto:Ho realizzato un volet di cartoncino nero su cui ho segnato tante "fettine" quante sono le zone compresa la zero, che non ha mai ricevuto luce.

Grazie per la rispsota e scusa la mia petulanza, ma non capisco: come hai fatto ad inserire il cartoncino davanti alla pellicola?
Dal negativo sembra che sia una MF 6x6, o no?



Advertisement
Avatar utente
gonfiacani
guru
Messaggi: 387
Iscritto il: 26/06/2012, 9:01
Reputation:

Re: test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Messaggioda gonfiacani » 30/03/2014, 11:27

È una Hassy con magazzino A12. Ad ogni esposizione toglievo il volet metallico e inserivo il mio di cartoncino su cui ho segnato gli 11 riferimenti delle zone, ogni volta spingendolo più avanti a coprire la pellicola.



Avatar utente
gonfiacani
guru
Messaggi: 387
Iscritto il: 26/06/2012, 9:01
Reputation:

Re: test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Messaggioda gonfiacani » 02/04/2014, 18:30

È verosimile che un rivelatore per carta troppo freddo (14 gradi) comporti uno sviluppo non uniforme? Con un coefficiente fattoriale 10 ho superato i 5' di sviluppo




Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11606
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Messaggioda Silverprint » 02/04/2014, 18:40

30" e passa di tempo di comparsa sono molti.
È possibile che il rivelatore non riesca a lavorare a quella temperatura. 14°C sono troppo pochi per molti rivelatori. Oppure è esausto/avariato.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
gonfiacani
guru
Messaggi: 387
Iscritto il: 26/06/2012, 9:01
Reputation:

Re: test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Messaggioda gonfiacani » 02/04/2014, 19:34

Stasera riprovo cercando di tenere il rivelatore intorno ai 20 gradi. Di solito ho una decina di secondi per la comparsa.



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9264
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Messaggioda chromemax » 02/04/2014, 21:49

A 14° mi sa che l'idrochinone non tanto attivo



Avatar utente
luciano.xxk
esperto
Messaggi: 206
Iscritto il: 02/01/2014, 13:37
Reputation:

Re: test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Messaggioda luciano.xxk » 02/04/2014, 22:58

Con certe carte a temperature molto basse i toni scivolano verso tonalità calde (ma un caldo sgradevole, che definirei "fangoso": avete mai provato a mischiare tutti i colori del Pongo? Ecco, viene una roba a quel modo lì!)

Per la mia esperienza un temperatura "sicura" per i rivelatori standard che ho usato negli anni (Neutol, Dektol, Bromor, Normaton etc.) è sopra i 17, meglio 18 C; concordo con chi mi ha preceduto che se il rivelatore è un "solo metolo" si può scendere.
Ad esempio al Selectol non dava noia se la temperatura scendeva (però con tempi molto lunghi).

Ciao Luciano

Ciao Luciano



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11606
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Messaggioda Silverprint » 02/04/2014, 23:00

Mi pare reggano anche quelli privi di idrochinone, tipo il Print + dell'Agfa.
Comunque è sempre meglio arrivare verso i 18°C.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
gonfiacani
guru
Messaggi: 387
Iscritto il: 26/06/2012, 9:01
Reputation:

Re: test SE Kodak TRI-X 400 in Studional 1+30

Messaggioda gonfiacani » 02/04/2014, 23:35

Confermo. Stasera sono riuscito a mantenere il rivelatore sui 18 gradi, e il tempo di comparsa è tornato intorno ai 10-12''.
Purtroppo le stampe sono ancora bagnate, ma mi sembrano molto scure... anche sul fotogramma esposto a 125 ISO. Appena posso vi posto i risultati.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: -Sandro- e 2 ospiti