DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS OM-2

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
guazzora
esperto
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/05/2015, 22:48
Reputation:

DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS OM-2

Messaggioda guazzora » 05/11/2015, 21:30

Ciao a tutti,

mi chiedo quanto possa mediamente durare una reflex analogica elettronica tipo olympus om-2 o similari, cioè quelle considerate (a regione) di alto livello all'epoca in cui venivano prodotte (dalla seconda metà anni '70 alla fine degli anni '80). Questo per un motivo: posseggo due Olympus om-2, entrambe le ho utilizzate poco nell'ultimo decennio, e le avevo comprate usate quindi in precedenza erano già state usate. Credo che anche prima comunque fossero state usate poco. Ultimamente soffrono del problema della liquefazione della schiuma interna scura (foam), fenomeno che inizia a presentarsi dopo in media 20 anni dalla data di fabbricazione. La liquefazione di questa schiuma, presente quasi ovunque all'interno delle om-2, provoca il malfunzionamento di inetti settori dell'elettronica, in particolare dell'elettromagnete che controlla l'otturatore. L'intervento per levarla INTEGRALMENTE è lungo e costoso, perché occorre smontare la fotocamera pezzo per pezzo, togliere la schiuma, e poi rimontare la macchina. Ho la tentazione di non farlo, per ragioni di costo. Qualcuno ha una idea "fondata" di quanto possa durare l'elettronica di suo, cioè senza la schiuma che la intasa ? Lasciamo stare i soliti argomenti che si sentono da sempre ("l'elettronica è meglio della meccanica, ecc...) perché tutto ha un suo ciclo di vita, niente è eterno, quindi chiedo solo pareri che abbiano un fondamento tecnico. Molte grazie a tutti, ciao A.G.



Advertisement
Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4770
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS

Messaggioda impressionando » 05/11/2015, 21:50

La radio che mio nonno comprò nel dopoguerra funziona ancora benone e nemmeno l'altoparlante ha bisogno di essere riconato. anzi diciamo che il paradossale ascolto attraverso il suo mobile in radica dell'odiosa musica moderna e più appagante che dal sintoampli DAB.
La schiuma di cui parli non si liquefa ma si decompone. Non è sparsa per tutto l'apparecchio ma vi è andata a finire perchè non l'hai manutenuta prima. Di schiuma c'è il battispecchio (sostituibile in 3-4 minuti) e la battuta del dorso (una mezzoretta senza fretta) per un costo totale di materiale (penso) inferiore ai 10 euro.



Avatar utente
guazzora
esperto
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/05/2015, 22:48
Reputation:

Re: DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS

Messaggioda guazzora » 05/11/2015, 22:03

No no, la om-2 come anche pentax me-super e molte altre e' piena di piccole inclusioni di schiuma sotto ed attorno ad ogni circuito, e componenti elettronici saldati o connessi a cavi, cone diodi ed elettromagnete. Inoltre si sgretola oppue si liquefa, la liquefazione per esempio fa fuori il pentaprisma (ne ho dovuto sostituire uno persino su una om-1 che la schiuma ce l'ha solo sopra il pentaprisma, a differenza della om-2). Il fenomeno della liquefazione e' molto piu' diffuso di quelli che si crede, anche perche' e' invisibile fino a che non va ad intaccare qualcosa di serio. Nel caso dell'elettromagnete per esempio si incolla ovunque la schiuma liquefatta, che appunto e'collosa, e si verifica un rallentamento molto pesante del rilascio della seconda tendina. Tipo che la macchina scatta 1 secondo al posto di 1/125 . Di tutto questo sono certo, domani pubblichero' un documento su questo problema, e purtroppo la manutenzione non c'entra. Io per esempo ho sempre fatto cambiare le guarnizioni ed i battispecchio una volta ogni 3 anni circa.



Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4770
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS

Messaggioda impressionando » 05/11/2015, 22:21

Maledizione.....
....tu mi vuoi far perdere quel po' che mi rimane di gioventù X(
Vuoi vedere che mi tocca smontare le mie Olympus per vedere cosa è successo......
....tutte le altre volte non ho notato nulla di strano.

Ma questo te l'ha detto un riparatore.....
....due riparatori.....
....l'hai visto tu....
...l'hai letto sul web....
....hai avuto degli incubi a causa di un'ingorda serata? :))
Insomma son come Tommaso! :-?



Advertisement
Avatar utente
guazzora
esperto
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/05/2015, 22:48
Reputation:

Re: DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS

Messaggioda guazzora » 05/11/2015, 22:45

Ho approfondito parecchio da quando sono iniziati i problemi di rilascio della seconda tendina, poi Ho chiesto conferme ad un noto riparatore di Padova che mi faceva le manutenzioni, e purtroppo mi ha confermato tutto (controvoglia visto che il suo interesse e' farmi continuare ad usare le due macchine). Domani pubblico foto e recensioni estere su questo problema.



Avatar utente
guazzora
esperto
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/05/2015, 22:48
Reputation:

Re: DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS

Messaggioda guazzora » 05/11/2015, 23:36

Ecco un documento:
"Erik den Houter , Apr 03, 2007; 11:24 a.m.
I think James Lai is the one here to hit the nail on the head, although it is not necessary oil that is the cause.
I have an OM2, and got into trouble with it due to slow shutter speed. especially the first shots of the day were always overexposed, and sometimes a 1/500 even did 1 sec, but the following shots were much better and better, and later shots i couldn't "hear" a problem. Deteriorating foam, of course, is the problem. Not only was this foam used above the prism, but also on other places where body parts needed to be made fit, so no light would enter the camera, like fitting the back. All this foam doesn't only damages the prism, but also, in a more "broken" state, starts to "dwell" trough the camera. And in my case, got in a VERY VERY tiny amount, between the two poles of the electro-magnet that takes care of the timing of the second shutter curtain. When I carefully manually moved the movable part of this mechanism (e.g. with a pointy wooden cocktail-pricker) I could see that the two metal parts were sticky due to a tiny foam partical there in between. In my case it was a bit of a disaster for the fact that after good cleaning with alcohol, with also compressed air to get the rest of the body clean, the shutter performed PERFECT again, but, after assembling the camera, and using it for a week, EXACT the same problem suddenly occurred, with exact the same cause, so disassembling was necessary again. Not a nice life for someone with deteriorating eyesight. So be sure not to get disappointed due to undetectable parts of foam haunting you. For now, the camera has made a few hundred shutter-releases without problems.
Reach the electro-magnet (the metal poles of it) by removing the bottom plate in the mirror house (one screw, and some glue, and de-solder a ground wire) I have used a small piece of copper plate (foil), very thin of course, around which i winded one layer of thin cotton with alcohol. When you work with the electronics there, use techniques to deal with electrostatic discharge, and just don't try to touch anything unnecessary there. Very delicate."
se c'è un modo con cui condividere anche foto qui su analogica ditemelo ...



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4562
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS

Messaggioda graic » 06/11/2015, 8:58

Con fondamento tecnico...... l'elettronica di suo (e quindi non includendo l'elettromeccanica) se è progettata in modo che non vi siano funzionamenti a temperature molto più elevate dell'ambiente è praticamente ETERNA.

L'esempio fatto da impressiondo partla di una radio a VALVOLE, componenti che funzionando, anche se impercettibilmente, si consumano, da quando l'elettronica è tutta a stato solido le cose sono migliorate ulteriormente.

Ovviamente stiamo parlando di qualcosa che si possa assimilare a un CONSUMO, vi sono poi i guasti che sono per loro natura imprevedibili, in questo senso la durata (di funzionamento) è caratterizzata statisticamente dal MTBF (Medium Time Betwen Failure) che per sistemi elettronici a stato solido ben progettati arriva a decine di anni di funzionamento continuo, e quindi per una fotocmera si arriva alla eternità pratica.
Ultima modifica di graic il 06/11/2015, 9:15, modificato 1 volta in totale.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4562
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS

Messaggioda graic » 06/11/2015, 9:02

Se ti vuoi documentare sui fondamenti tecnici e teorici di questi temi potrebbe essere utile un libro come questo
https://www.elsevier.com/books/reliabil ... 8242-221-1


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
guazzora
esperto
Messaggi: 258
Iscritto il: 10/05/2015, 22:48
Reputation:

Re: DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS

Messaggioda guazzora » 06/11/2015, 9:13

Grazie, questa è la strada giusta, risposte fondate su competenze e magari esperienza. A proposito di quest'ultima, qualcuno ha avuto esperienza di rotture di componenti elettronici che di fatto hanno inchiodato la fotocamera ? Come dici tu conta l'MTBF dei singoli componenti, che però non si riesce a trasformare in un parametro CUMULATIVO AFFIDABILE ED UNICO. Intendo che singolarmente ogni componente ha una sua MTBF, ma montato su scheda e fatto funzionare assieme ad N altri non può più essere considerato affidabile il suo SINGOLO VALODE DI MTBF come caratterizzante la vita media di tutto il sistema. Qundi non resta che lo storico: qualcuno ha avuto esperienze di rotture di componenti elettronici ?



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4562
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: DURATA DI UNA REFLEX ANALOGICA ELETTRONICA TIPO OLYMPUS

Messaggioda graic » 06/11/2015, 9:37

NoNo l'MTBF è una quantità che può essere definita per un componente o per un sistema, e gli ordini di grandezza sono quelli di cui scrivevo prima, quindi la parte elettronica di una fotocamera ha una durate "praticamente" infinita, se si va a vedere i guasti che si verificano nella parte elettrica di apparechi fotografisi sono quasi sempre riconducibili a fili, connettori o batterie (nelle moderne macchine con elettroninica "diffusa" i primi colpevoli sono i collegamenti flessibili stampati soggetti a continue sollecitazioni meccaniche, per esempio nelle ottiche) in definitiva anche la rottura di parti elettriche è spesso riconducibile a sollecitazioni meccaniche.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti