Perché scattate se non avete niente da dire?

Discussioni sull'etica e sulla filosofia applicata alla fotografia

Moderatore: etrusco

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda isos1977 » 12/02/2016, 9:26

Tra i vari blog di fotografia che seguo c'è quello di Sara Munari.
Il post di oggi pone una domanda che mi faccio spesso anch'io vedendo foto su facebook, flickr, su siti di (aspiranti) fotografi e un po' ovunque (spesso anche qua)

Credo che le considerazioni che fa, sintetizzano bene il fenomeno e si possano trarre spunti per fotografare in modo un po' più consapevole
https://saramunari.wordpress.com/2016/0 ... e-da-dire/


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Advertisement
Avatar utente
marcotre
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 11/01/2013, 16:04
Reputation:

Re: Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda marcotre » 12/02/2016, 11:53

Perché scattate se non avete niente da dire?
Io scatto comunque (anche se poco) per due ragioni:
La pratica della fotografia e' anche una terapia (almeno per me).
Le belle foto non ti incontreranno mai se non ti trovano dietro la macchina fotografica.
Forse la domanda da farsi sarebbe un'altra: Perche' postate foto se non avete niente da dire? :D
Marco



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11620
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda Silverprint » 12/02/2016, 12:06

È praticamente la prima volta che condivido un pensiero della Munari. :-o

E comunque la domanda giusta è quella che fa Marcotre. :)
Scattare alla CDC non è un problema, lo è pretendere accurata visioni di tali immagini.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda isos1977 » 12/02/2016, 12:12

Ovviamente, nell'articolo parla di condivisione delle foto. Quindi si parla di "scattare" in senso lato.

A parte questo. Chiaramente l'occhio va allenato ed educato. Penso sia fondamentale fare tanta pratica proprio per sviluppare quell'intuito che permette di essere reattivi e pronti a cogliere gli aspetti della realtà che esprimo qualcosa che volevamo comunicare . Non saranno tutte foto buone comunque. La pratica serve anche per imparare a selezionare le foto e prendere quelle in cui siamo riusciti a trasmettere meglio e quello che volevamo dire.


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Advertisement
Avatar utente
DanieleLucarelli
guru
Messaggi: 1152
Iscritto il: 12/08/2010, 16:56
Reputation:
Località: Livorno
Contatta:

Re: Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda DanieleLucarelli » 12/02/2016, 12:41

Ma siamo sicuri che una buona foto deve per forza comunicare agli altri quello che penso?



Avatar utente
Frank
guru
Messaggi: 896
Iscritto il: 30/10/2012, 9:49
Reputation:
Località: Dublin
Contatta:

Re: Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda Frank » 12/02/2016, 13:10

Io personalmente scatto anche per tenermi allenato ad usare la macchina e a tutti i processi dallo scatto alla stampa, poi a volte ho cose da comunicare, altre no. E' anche vero che una foto oggi puo' non comunicare niente ma tra dieci anni potrebbe essere il tutto il contrario.

Sent From One Plus Two


Frank _ Dublin

Avatar utente
marcotre
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 11/01/2013, 16:04
Reputation:

Re: Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda marcotre » 12/02/2016, 13:14

Forse quello che si pensa e' solo un ingrdiente nella relazione fra il soggetto il fotografo e lo spettatore, forse conta di piu' il pensiero che si riesce a evocare.
Detto questo ha ragione isos1977, la pratica serve eccome...



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2253
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda ammazzafotoni » 12/02/2016, 13:25

Sinceramente, penso che la fotografia vada benissimo come "manìa".
Mi va benissimo non raccontare nemmeno uno straccio di storia, va benissimo non impegnarsi a forzosamente rispettare alcuno dei canoni che utilizzeranno gli eventuali lettori di portfolio per giudicare un'immagine, va benissimo condividere sulla propria pagina così come è lecito mettere una statuetta che piace nel propri giardino.

Poi, se qualcuno è curioso di sapere oltre visionando foto benissimamente non piacenti, si posizioni dinanzi al fotografo, dia fiato alla bocca e chieda.



Avatar utente
adrian
guru
Messaggi: 647
Iscritto il: 12/06/2015, 15:16
Reputation:

Re: Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda adrian » 12/02/2016, 14:44

la domanda dovrebbe essere perche ti spacci per photographer se non hai niente da dire?
Io fotografo per farmi qualche bel quadro da appendere in casa, per avere appunti e ricordi dei viaggi che faccio e magari per condividerli con gli amici, penso che sia lecito senza dovere spiegazioni a nessuno... l'importante e' non darsi il tono di quello che fa "Fotografia" con la F maiuscola! :)



Avatar utente
fotocelluloide
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/07/2010, 11:24
Reputation:

Re: Perché scattate se non avete niente da dire?

Messaggioda fotocelluloide » 12/02/2016, 14:59

Silverprint ha scritto:Scattare alla CDC non è un problema, lo è pretendere accurata visioni di tali immagini.


Quoto anche la virgola, io scatto alla cdc e non pretendo niente.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk





  • Advertisement

Torna a “Etica e filosofia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti