Elogio al panino

Scelte tecniche, stilistiche ed espressive dei maestri della fotografia, analisi delle loro opere e del contesto in cui operavano.

Moderatore: etrusco

Avatar utente
stefnerv
guru
Messaggi: 510
Iscritto il: 07/09/2013, 14:01
Reputation:
Località: milano

Elogio al panino

Messaggioda stefnerv » 07/09/2016, 14:04

Ingannato da una fotografia gigante davanti ad una cassa in un fast food con la M gialla . Dopo aver aperto il cartoccio che conteneva un pseudo panino bruttissimo schiacciato e grondante di roba gialla che dovrebbe essere formaggio , mi sono accorto per associazione di idee che quella fotografia ingannatrice era opera di UN GENIO . Un fotografo che ha saputo tirare fuori da un panino una realta assoluta e differente dalla realta oggettiva (il panino reale ) . Se adams ha creato il sistema zonale , quel fotografo a cui nessuno purtroppo dara' tributo, ha saputo far parlare la carne inanimata e i cetriolini immobili facendogli sussurrare magiami desiderami !!!! . Aime mai nessuno gli dara il suo merito , mai nessuno gli dedichera' una mostra . E quale mai colpa potra aver patito quel fotografo ? Quale destino avverso lo perseguita ? Forse doveva trapassare come la meyer ed essere scoperto postumo , con una collezione di foto di salami e polpette ??! O forse destino crudele non e' ancora il suo tempo , e solo pochi oggi possono riconoscere il suo genio . Ehhhh se solo qualche gallerista amante del cibo spazzatura lo scoprisse si farebbe giustizia all arte !!! Sicuramente il genio fotografo incompreso avra usato sicuramente una leica m , r , o pi o pu' , e delle lenti speciali sgorbiche con centratura poligonale sinistra e scappellamento a destra . Ma sappiate che solo lui , solo lui , le avrebbe usate cosi con quella zona zonale zonata . Solo lui poteva ardire tanto !!! Orbene studiamo tutti quell esempio di arte fotografica , leggiamo e rileggiamo il menu del mc e impariamo , umili ,.... ancora piu umili , ............. ancora di piu , umilissimi cercando di carpire il segreto di tanta arte . E ricordate i panini del mc fanno schifo ....



Advertisement
Avatar utente
Oompaloompa
esperto
Messaggi: 177
Iscritto il: 12/10/2015, 10:40
Reputation:

Re: Elogio al panino

Messaggioda Oompaloompa » 07/09/2016, 14:22

Mi fai venire in mente una scena di "Un giorno di ordinaria follia"...quando Micheal Douglas entra nel fast food... :D



Avatar utente
bafman
superstar
Messaggi: 1909
Iscritto il: 04/06/2012, 22:25
Reputation:
Località: MO
Contatta:

Re: Elogio al panino

Messaggioda bafman » 07/09/2016, 15:10

stefnerv ha scritto:Sicuramente il genio fotografo incompreso avra usato (...) delle lenti speciali (...)
...oppure te, ti sei semplicemente levato gli occhiali.


=((



Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Elogio al panino

Messaggioda Pacher » 07/09/2016, 15:25

Haha bellissima :))
Le foto dei panini sono orrende, non so come ti facciano venir voglia di mangiare, sembrano di plastica, anzi sono sicuro lo siano, tanti modellini di plastica...Incredibile come riescano a manipolare il desiderio con colori e forme! Quanto al talento del fotografo, (se mai il fotografo esistesse per davvero) sarà un poveraccio pagato il minimo sindacale, che mette i flash come indicato sulla mappa... piu probabile sia un'immagine creata con photoshop...non mi stupirebbe per nulla...



Avatar utente
ghiro1985
guru
Messaggi: 555
Iscritto il: 25/09/2013, 17:54
Reputation:
Località: trottola tra Valcamonica e Monza

Re: Elogio al panino

Messaggioda ghiro1985 » 08/09/2016, 0:36

Beh.. Almeno gli ingredienti sono veri:



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



YuZa DFAAS
guru
Messaggi: 716
Iscritto il: 04/03/2015, 22:15
Reputation:

Elogio al panino

Messaggioda YuZa DFAAS » 08/09/2016, 2:17

Di spot con la grande M gialla ne ho fatti molti, foto mai ma da quello che so è lo stesso:
A) il regista prende svariate migliaia di € al giorno per fare questi lavori ( e nel caso di qualche nome decine di migliaia al giorno), nessun sottopagato al minimo sindacale.
B) i panini non sono ne di plastica ne in photoshop, fatti tutti dal vero da un unico food stylist ( così si chiama la professione) che conosco benissimo ( ci ho lavorato stasera),
Dietro ci sono 10 persone tra agenzia creativi e clienti che valutano la posizione di ogni singola foglia di insalata, il colore e lucidità della carne, il numero di semi di sesamo sui panini etc etc...
C) i direttori della fotografia sono quasi sempre tra il top del mercato italiano.
Poi i panini faran cagare, ma vi assicuro che loro e quelli che fanno pasta a parma sono quelli che investo o di più per realizzare sia foto che campagne.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
ghiro1985
guru
Messaggi: 555
Iscritto il: 25/09/2013, 17:54
Reputation:
Località: trottola tra Valcamonica e Monza

Re: Elogio al panino

Messaggioda ghiro1985 » 08/09/2016, 7:32

Dal link che ho postato però un po di "fotoscioppe" o comunque di ritocco (seppur minimo e di rifinitura) lo si vede.. Per quanto attiene il discorso soldi, i sottopagati sfruttati forse sono i ragazzi che lavorano alla distribuzione. L'azienda in questione punta troppo sulla pubblicità per potersi permettere di risparmiare in quello.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



YuZa DFAAS
guru
Messaggi: 716
Iscritto il: 04/03/2015, 22:15
Reputation:

Re: Elogio al panino

Messaggioda YuZa DFAAS » 08/09/2016, 8:13

ghiro1985 ha scritto:Dal link che ho postato però un po di "fotoscioppe" o comunque di ritocco (seppur minimo e di rifinitura) lo si vede..


Sì son stato troppo definitivo, ma comunque come hai detto di rifinitura


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Elogio al panino

Messaggioda Pacher » 08/09/2016, 10:10

YuZa DFAAS ha scritto:Di spot con la grande M gialla ne ho fatti molti, foto mai ma da quello che so è lo stesso:
A) il regista prende svariate migliaia di € al giorno per fare questi lavori ( e nel caso di qualche nome decine di migliaia al giorno), nessun sottopagato al minimo sindacale.
B) i panini non sono ne di plastica ne in photoshop, fatti tutti dal vero da un unico food stylist ( così si chiama la professione) che conosco benissimo ( ci ho lavorato stasera),
Dietro ci sono 10 persone tra agenzia creativi e clienti che valutano la posizione di ogni singola foglia di insalata, il colore e lucidità della carne, il numero di semi di sesamo sui panini etc etc...
C) i direttori della fotografia sono quasi sempre tra il top del mercato italiano.
Poi i panini faran cagare, ma vi assicuro che loro e quelli che fanno pasta a parma sono quelli che investo o di più per realizzare sia foto che campagne.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Grazie del tuo intervento Yuza, mi fa piacere che le mie fantasie siano smentite da fatti reali!! Avrei pensato che visto la politica dell
'azienda sugli impiegati ordinari ciò si estendesse un po' a tutti i settori, visto poi l'aria che tira non ci si mette niente ad approfittare della situazione.
Evidentemente tengono molto all'immagine (che al giorno d'oggi è piu importante di tutto) consacrandogli un buon budget, meglio per voi..



Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2429
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Elogio al panino

Messaggioda Elmar Lang » 03/11/2016, 15:25

Ebbi il piacere di conoscere un bravo fotografo professionale, quando nella seconda metà degli anni '90 eseguivo le immagini per cataloghi di aste d'antiquariato. Lui era un richiestissimo operatore, che realizzava splendide immagini di statue e pezzi conservati in musei: a lui devo molto, perché con liberalità assoluta, mi insegnò tante cose, tra cui "la roba che fotografi, dev'essere ripresa soggettivamente! Se evidenzi i difetti d'un oggetto antico, cosa deontologicamente comprensibile, rischi che esso non vada venduto ed i tuoi datori di lavoro non siano soddisfatti! Se fotografi una crosta di quadro, in catalogo deve sembrare un Tiziano!".

Questo fotografo, guadagnava di più con le foto di "food", che con quelle magari commissionategli dal Museo del Prado...

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)



  • Advertisement

Torna a “La poetica dei "Grandi"”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti