Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Discussioni sui vari accessori necessari in camera oscura (tank, termometri, marginatori, taglierine, focometri, timer, esposimetri, etc..)

Moderatore: isos1977

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1776
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda isos1977 » 08/05/2017, 23:15

Mi pare evidente che ci sia stato qualche malinteso. Prima che i toni diventino accessi, torniamo a parlare delle lavatrici.

Inviato dal mio K010 utilizzando Tapatalk


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Advertisement
Avatar utente
lucsax
guru
Messaggi: 310
Iscritto il: 09/02/2016, 9:49
Reputation:

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda lucsax » 08/05/2017, 23:47

A me l'idea dei cestelli per tenere le stampe separate sembra semplice ed interessante (che è poi la base della 'mia' lavatrice Patterson 24x30).
Penserei al limite ad un bidoncino snello con scarico dal basso da usare con riempimenti successivi. Da una parte si perde la comodità del funzionamento 'automatico' si evitano però i possibili problemi di fluidodinamica;-)



Avatar utente
FeliX
esperto
Messaggi: 168
Iscritto il: 30/06/2016, 14:43
Reputation:

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda FeliX » 09/05/2017, 0:50

lucsax ha scritto:A me l'idea dei cestelli per tenere le stampe separate sembra semplice ed interessante (che è poi la base della 'mia' lavatrice Patterson 24x30).
Penserei al limite ad un bidoncino snello con scarico dal basso da usare con riempimenti successivi. Da una parte si perde la comodità del funzionamento 'automatico' si evitano però i possibili problemi di fluidodinamica;-)


In realtà come avevo già scritto problemi fluodinamici o zone di ristagno non credo ci siano. L'acqua forzatamente esce dai forellini in basso e quando ci ho versato le gocce di inchiostro per spuntinare, lentamente il flusso colorato diramava. Ho letto anche su questo forum che l'eliminazione dell'iposolfito avviene per diffusione e non necessità di acqua corrente continua, e che anzi un metodo economico sarebbe quello di lasciare in ammollo le stampe in una bacinella capiente cambiando l'acqua ogni 10 minuti per 5/6 volte. Penso che la quantità d'acqua che necessita il mio sistema sia più o meno simile.
Comunque la prossima volta che stampo la FB misurerò con precisione il consumo idrico, è semplice.



Avatar utente
bafman
superstar
Messaggi: 1909
Iscritto il: 04/06/2012, 22:25
Reputation:
Località: MO
Contatta:

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda bafman » 09/05/2017, 1:19

Ho letto anch'io resoconti sull'efficacia di lavaggi statici con ricambi d'acqua, ma i vantaggi di una "lavatrice" sono molteplici (o non staremmo qui a scriverne).
Il flusso così come è concepito qui mostra lo svantaggio funzionale di non potere essere regolato una volta fatti i buchi, pena far finire le stampe a secco.
Le stampe non sono lavabili separatamente... pazienza, se il risparmio è primario.
Sulla efficacia del flusso stesso sarebbe opportuno fare qualche prova, quando costruii la mia feci un paio di esperimenti con inchiostro e dovrebbe esserci ancora il link nel topic che aprii, in questo caso con il bidone nero diventa un po' difficile...



Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1229
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda emigrante » 09/05/2017, 7:46

SamueleB ha scritto:
I test per la mia lavatrice li ho ovviamente fatti.


Avresti voglia di spiegarci come hai fatto i test?
Credo che in parecchi sul forum vorrebbero provare.

Ciao
Marco



Avatar utente
SamueleB
fotografo
Messaggi: 83
Iscritto il: 15/07/2016, 11:42
Reputation:

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda SamueleB » 09/05/2017, 9:35

emigrante ha scritto:Avresti voglia di spiegarci come hai fatto i test?
Credo che in parecchi sul forum vorrebbero provare.

Ciao
Marco



Ciao Marco

Ti ringrazio della richiesta ma dopo le minacce di essere sbattuto fuori a calci preferisco desistere.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11101
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda Silverprint » 09/05/2017, 10:18

Messaggio del Mod: non vorrei dover chiudere il topic, quindi moderate toni e termini ed evitate di ravvivare focolai polemici.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
FeliX
esperto
Messaggi: 168
Iscritto il: 30/06/2016, 14:43
Reputation:

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda FeliX » 09/05/2017, 15:37

bafman ha scritto:Ho letto anch'io resoconti sull'efficacia di lavaggi statici con ricambi d'acqua, ma i vantaggi di una "lavatrice" sono molteplici (o non staremmo qui a scriverne).
Il flusso così come è concepito qui mostra lo svantaggio funzionale di non potere essere regolato una volta fatti i buchi, pena far finire le stampe a secco.
Le stampe non sono lavabili separatamente... pazienza, se il risparmio è primario.
Sulla efficacia del flusso stesso sarebbe opportuno fare qualche prova, quando costruii la mia feci un paio di esperimenti con inchiostro e dovrebbe esserci ancora il link nel topic che aprii, in questo caso con il bidone nero diventa un po' difficile...


Più o meno le risposte sono quasi tutte sparse nella discussione, cerco di riassumere e dettagliare.

Il flusso è perfettamente regolabile, il rischio di lasciare le stampe (o parte di esse) a secco è zero. L'ho usata e testata già molte volte:
Una volta riempita completamente la vasca con il flusso al massimo, basta chiuderlo fino a lasciar cadere pochissima acqua. Ti posso assicurare che nel giro di 2 minuti il livello stesso dell'acqua ti dirà se devi aprire o chiudere leggermente il rubinetto perchè lo vedrai qualche centimetro/millimetro più basso o più alto.
Tieni presente comunque che le tue stampe sono ben sommerse parecchi centimetri sotto (comprare vasca proporzionata alle dimesioni delle proprie stampe!), e hai tutto il tempo di lanciare ogni tanto un'occhiata e regolarti. Io che ho la lavatrice accanto nella vasca da bagno non ho nessun problema, e anzi come ho già detto, tra una cosa e l'altra agito un po', sposto le stampe, sposto la doccetta.
Se queste accortezze non sono possibili per un qualsiasi motivo (lontananza dalla vasca, impazienza etc) basta regolare il flusso leggermente maggiore del deflusso: quando l'acqua la vedi dolcemente tracimare puoi dimenticarti dei controlli, consumerai ovviamente un po' d'acqua in più, lasciando il rischio "secco" lo stesso a zero.

Ho potuto agevolmente visionare il deflusso, ho fatto cadere qualche goccia di inchiostro e ho illuminato dall'alto con la torcia del mio smartphone. Ti assicuro che si vede benissimo... anzi mi sono pure scocciato ad aspettare, perchè pensavo che la velocità del deflusso fosse maggiore e invece è molto lenta... cosa che ho riscontrato anche nelle lavatrici standard guardando qualche video su youtube.
Comunque resto dell'idea che un liquido racchiuso in un contenitore forato sul fondo abbia ben poca scelta della strada da fare, anzi delle strade, perchè i fori sono molteplici.

Le stampe non sono lavabili separatamente, vero, se avrò tempo e voglia mi ingengerò in tal senso, per il momento ti dico come procedo: sviluppo, sciacquo sotto acqua corrente per 2/3 minuti, poi lascio a bagno in una vaschetta. Quando ho finto di sviluppare l'ultima stampa, le prendo, le sciacquo di nuovo un paio di minuti, le metto a lavare secondo metodo descritto e nel frattempo mi dedico allo smaltimento/conservazione dei chimici, lavaggio vasche/pinze, metto a posto marginatore, negativi, ingranditore etc etc... insomma quando il mio bagno è di nuovo un bagno, le mie stampe sono ben lavate.

Voglio precisare (nuovamente) che il senso di questa discussione è quello di cercare una soluzione economica per tutti quegli appassionati come me che non possono/vogliono spendere quelle cifre per una lavatrice professionale che, aggiungo, trovo invece doveroso sia acquistata da chi di stampe ci vive e ci lavora.

Ora venire qui a fare le pulci con discorsi pseudoscientifici o allusioni più o meno velate su possibilità economiche o tirchierie varie, oltre che di cattivo gusto, mi porta a riflettere sul fatto che a me, come penso a molti appassionati come me, alla fine immergere le proprie stampe in un contenitore pieno d'acqua in movimento per un'oretta, è già più che sufficiente ai propri obbiettivi... perchè se invece che tra 50 anni le mie stampe ingialliranno fra 20, sinceramente il mondo non se ne accorgerà, io molto probabilmente nemmeno, e i miei nipoti mi auguro abbiano di meglio da fare che guardare le mie vecchie foto ingiallite.



Avatar utente
bafman
superstar
Messaggi: 1909
Iscritto il: 04/06/2012, 22:25
Reputation:
Località: MO
Contatta:

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda bafman » 12/05/2017, 14:43

una descrizione un po' naiv, ma hai ragione sul fatto che alla fine - per gli scopi che in media ci si prefigge - è già una soluzione sontuosa.
Un po' come misurare le soluzioni ponderali e non volumetriche. Ci si può convivere tranquillamente... basta intendersi sugli obiettivi.



Avatar utente
Salvatore Sedda
esperto
Messaggi: 205
Iscritto il: 11/12/2014, 10:52
Reputation:
Contatta:

Re: Lavatrice baritata faidate a meno di 10 euro

Messaggioda Salvatore Sedda » 15/05/2017, 11:30

Ieri ho preso una lavatrice 30X40 con 5 divisori per la carta. Devo dire che il principio è veramente semplice e non vedo grosse differenze di funzionamento rispetto alla lavatrice artigianale con passaggio d'acqua dall'alto verso il basso di cui ho letto nei post precedenti. ( La mia lava lasciando scorrere l'acqua dal basso verso l'alto senza ristagni ). Credo sia fondamentale garantire un flusso continuo che non crei ristagni o angoli ciechi dove il ricambio dell'acqua viene bloccato da vortici interni o angoli del Sistema. Credo che, a volerla costruire, si possa fare bene spendendo molto meno di quanto si spenda a prenderla nuova. ( la mia costava 60€ perche presa in abbinamento con una smaltatrice da sistemare un poco ). Se avete bisogno posso postare delle foto di dettaglio e qualche spiegazione di massima sui principi di funzionamento.





  • Advertisement

Torna a “Accessori vari per camera oscura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti