Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 813
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da Alessandro_Roma »

Vorrei avere qualche informazione in più sui tempi che intercorrono tra i vari bagni durante le fasi di sviluppo di una pellicola. Cosa che inevitabilmente influenza il flusso di lavoro.
1. Sviluppo - Arresto: immagino che non debba passare tempo, o meglio, l'arresto va messo subito dopo aver tolto lo sviluppo
2. Arresto - Fissaggio: io qui, avendo già preparato il fissaggio ed essendo molto rapido il bagno di arresto, non faccio passare tempo tra quando ho tolto l'arresto e quando verso il fissaggio, ma mi chiedo, devono essere necessariamente ravvicinati, tipo sviluppo/arresto, oppure può anche passare del tempo? L'eventuale tempo trascorso all'asciutto può deteriorare il negativo, compromettendo tutto o no?
3. Fissaggio - Lavaggio: anche qui stessa domanda, va messa sotto l'acqua immediatamente la tank, oppure può esserci del tempo? La pellicola fissata che rimane nella tank senza liquido, si rovina in attesa del lavaggio?
4. Lavaggio - Imbibente: stessa domanda anche se credo che in questo caso l'unico effetto potrebbe essere che si inizi ad asciugare, lasciando del calcare...

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1252
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da emigrante »

1 l'arresto va messo (ed agitato) appena finito di svuotare lo sviluppo. Il tempo di sviluppo per definizione è quello che va da quando metti lo sviluppo a quando metti lo stop

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 813
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: RE: Re: Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da Alessandro_Roma »

emigrante ha scritto:1 l'arresto va messo (ed agitato) appena finito di svuotare lo sviluppo. Il tempo di sviluppo per definizione è quello che va da quando metti lo sviluppo a quando metti lo stop
E su questo, come scrivevo, no problem ;)

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11719
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da Silverprint »

Qualche secondo d'esitazione ci può stare, ma Il processo deve essere continuo.

Insomma non puoi svuotare la tank, andare a prendere una pizza e dopo tornare a finire lo sviluppo. :D
Se proprio una pausa fosse assolutamente necessaria, tipo bisogno impellente irrevocabile capitato tra un bagno e l'altro, meglio metterci dell'acqua piuttosto che prolungare un bagno chimico di qualche minuto.
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1252
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: RE: Re: Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da emigrante »

Alessandro_Roma ha scritto:
emigrante ha scritto:1 l'arresto va messo (ed agitato) appena finito di svuotare lo sviluppo. Il tempo di sviluppo per definizione è quello che va da quando metti lo sviluppo a quando metti lo stop
E su questo, come scrivevo, no problem ;)
Scusami ma gli altri punti non li ho commentati perchè nel frattempo mi sono messo a fare altro.

:ymhug:

Ciao
Marco

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 813
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: RE: Re: Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da Alessandro_Roma »

Silverprint ha scritto:Qualche secondo d'esitazione ci può stare, ma Il processo deve essere continuo.

Insomma non puoi svuotare la tank, andare a prendere una pizza e dopo tornare a finire lo sviluppo. :D
Se proprio una pausa fosse assolutamente necessaria, tipo bisogno impellente irrevocabile capitato tra un bagno e l'altro, meglio metterci dell'acqua piuttosto che prolungare un bagno chimico di qualche minuto.
Ok chiaro. A dirla tutta la cosa che mi capita è di avere qualche volta delle lungaggini per trovare i 20 gradi dal rubinetto. Lo regolo durante il fissaggio di solito e volevo capire se eventuali pause potessero essere critiche.
Grazie mille per le vostre risposte

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
gipposan
fotografo
Messaggi: 44
Iscritto il: 05/05/2011, 13:04
Reputation:

Re: Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da gipposan »

Io al termine del tempo di sviluppo metto immediatamente dentro lo stop, solo pochissimi istanti :-! . Poi per il resto del processo, tra stop e fissaggio mi concedo più tolleranza, qualche secondo in più ma nulla di che.. :-bd
Canon AE-1 - Yashica Mat124G - Rollei XF35

Avatar utente
kiodo
guru
Messaggi: 832
Iscritto il: 21/09/2016, 17:07
Reputation:
Località: Bologna

Re: Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da kiodo »

Dal momento che il film si impregna, ogni fase prosegue finché non introduci il liquido successivo. Se vuoto la tank dopo cinque minuti di sviluppo, ma la riempio di stop dopo un altro minuto, lo sviluppo dura sei minuti. Stessa cosa per il fissaggio.

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
gipposan
fotografo
Messaggi: 44
Iscritto il: 05/05/2011, 13:04
Reputation:

Re: Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da gipposan »

Quoto Kiodo, meglio sempre fare tutti i passaggi con i tempi indicati, ed essere il più possibile precisi, altrimenti si rischia così di allungare i tempi di sviluppo/fissaggio.
Canon AE-1 - Yashica Mat124G - Rollei XF35

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 813
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Tempi tra i bagni di sviluppo del negativo

Messaggio da Alessandro_Roma »

Perfetto!

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Rispondi