Una nuova reflex

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatore: DanieleLucarelli

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 436
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Una nuova reflex

Messaggioda Lollipop » 13/02/2018, 7:46

Io invece mi auguro che il progetto “Reflex” decolli e abbia successo. Non ha nulla di rivoluzionario (anche perché credo che nella fotografia analogica non ci sia più nulla da inventare) però ha due soluzioni davvero comode: magazzini e porta ottiche intercambiabili. Riuscissero un futuro a fare anche un dorso digitale, magari ccd e senza schermo e altre inutili diavolerie, sarebbe davvero una camera completa.
La osservo con interesse.


Lorenzo.

Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 3411
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Una nuova reflex

Messaggioda graic » 13/02/2018, 7:58

Lollipop ha scritto: però ha due soluzioni davvero comode: magazzini e porta ottiche intercambiabili.

Le ha? Forse nella fantasia dell'ideatore. Spero che l'aver favoleggiato tali realizzazioni come fattibili (e pure economiche) dipenda da incompetenza e non da malafede


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 436
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Una nuova reflex

Messaggioda Lollipop » 13/02/2018, 8:10

graic ha scritto:Le ha? Forse nella fantasia dell'ideatore. Spero che l'aver favoleggiato tali realizzazioni come fattibili (e pure economiche) dipenda da incompetenza e non da malafede

Così è descritta in progetto. Vedremo se nascerà davvero il prodotto. Altre speculazioni, al momento, sono solo processi alle intenzioni.


Lorenzo.

Avatar utente
bengi3
fotografo
Messaggi: 65
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Una nuova reflex

Messaggioda bengi3 » 18/03/2018, 8:26




Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 3411
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Una nuova reflex

Messaggioda graic » 18/03/2018, 8:53



"Costa" si applica ad un prodotto ESISTENTE l'unica cosa che esiste al momento è la possibilità di finanziare l'impresa, poi crederci è un altro paio di maniche.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2288
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Una nuova reflex

Messaggioda Elmar Lang » 18/03/2018, 9:08

Beh, ad onor del vero, sembra che siano alla fase di messa in produzione. Magari un po' di fiducia potrebbero meritarla.

Io cercherò un esemplare "Gold" così assicurerò un futuro ai miei figli, quando decideranno di metterla all'asta da Westlicht...


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
bengi3
fotografo
Messaggi: 65
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Una nuova reflex

Messaggioda bengi3 » 18/03/2018, 9:20

Hai ragione! Tra l'altro nel loro sito l'ultima risposta è di un mese fa...mentre l'articolo che ho messo sopra faceva intendere che sta per iniziare la distribuzione. Tutta la faccenda non quadra: ho cercato nei social i nomi dei fondatori e sembrano tutti profili fatti ad hoc e in nessuno parlano di Reflex... e la loro pagina su FB è senza messaggi da dicembre



Avatar utente
bengi3
fotografo
Messaggi: 65
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Una nuova reflex

Messaggioda bengi3 » 18/03/2018, 9:33

Mah, non avevo approfondito, ma tutte quelle componenti, staffe, piastre, richiedono tolleranze di micron, non credo sia facile farsele fare a quei prezzi...



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 3411
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Una nuova reflex

Messaggioda graic » 18/03/2018, 10:18

L'idea dei magazzini intercambiabili è, specialmente per il 35mm dove le pose sono tante, molto buona. Le fotocamere del passato in cui questo problema era stato risolto brillantemente erano le Zeiss Ikon Contaflex Super New e Contarex, i magazzini erano però poco diffusi, specialmente nella Contaflex che era più economica (si fa per dire) perchè la loro costruzione, di elevata precisione, ne definiva un prezzo molto elevato. L'idea di produrre, oggi, una fotocamera con questa caratteristica per 500 $ sembra quanto meno "fantasiosa", della piastra porta ottica non ne parlimo proprio......


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
NNNN_AAAA
fotografo
Messaggi: 79
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Una nuova reflex

Messaggioda NNNN_AAAA » 18/07/2018, 18:18

Federico ha scritto:Scusate, continuo a non capire queste iper critiche verso chi ha deciso spontaneamente di mettersi in gioco.
Se si analizza il progetto, che altro non è l'argomento di cui si sta discutendo in queste pagine (parlo di REFLEX), ci si può fare un idea di quello che è senza dover per forza enfatizzare la propria posizione, indipendentemente se questa sia favorevole o meno.
Già non serve ricordare che il mondo della fotografia analogica, di questi tempi, non è così ampio come si vorrebbe sperare (alcuni non ricordavano nemmeno quali fotocamere sono ancora in produzione, nonostante si contano sulle dita di una mano) e se ogni tanto qualcuno tenta di introdurre qualche novità gli vengono tagliate le gambe così brutalmente non vedo come questo mondo possa avere seguito. Non sto dicendo che bisogna accogliere ogni novità come oro colato, parlo sempre di materiale fotografico io, ma nemmeno demonizzare ogni tentativo di start-up. Tanto, alla fine, i soldi non siete mica obbligati a metterceli se il progetto non vi interessa.

Comunque il progetto REFLEX è tutt'altro che fatto a caso, ci sono stati studi d'ingegneria piuttosto consistenti, la sfida è indubbiamente grande vista la costruzione di una reflex modulare, ma se poi questi ragazzi falliranno è un altro paio di maniche, perché almeno ci provano, e lo fanno con un prodotto interessante. Perché dico che è un prodotto interessante? Perché non è una copia di una Cosina o di una FM10 (che poi sono quasi la stessa cosa!), effettivamente si sforzano di creare un ponte tra passato e presente, riproponendo un sistema modulare con tecnologie più moderne.


In gioco spontaneamente lo fai con i tuoi mezzi, pochi o tanti che siano. Mi occupo di editoria indipendente (tirature e numeri molto bassi) e non ho mai chiesto un centesimo a nessuno per fare le mie cose. A differenza di tanti miei "colleghi" che prima chiedono i soldi (alle volte troppi rispetto a quello che vogliono fare, preventivi di tipografie gonfiatissimi, compensi ai grafici esorbitanti, ecc.) e poi producono mettendo in vendita - spesso e volentieri oggetti bellissimi ma vuoti a livello di contenuti - a prezzi elevati (penso che i soldi raccolti su internet servano anche a rendere accessibili a tutti le cose). Comodo fare le cose coi soldi altrui sapendo che nemmeno li devi restituire. Io la chiamo editoria dipendente.





  • Advertisement

Torna a “Open Space”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti