Esposimetro e pile ricaricabili

Discussioni sulle tecniche di manutenzione e riparazione di accessori fotografici quali reflex 35mm, medio formato, grande formato, obiettivi, oggetti per camera oscura ed altro legato alla fotografia analogica

Moderatore: isos1977

Avatar utente
fotocelluloide
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/07/2010, 11:24
Reputation:

Esposimetro e pile ricaricabili

Messaggioda fotocelluloide » 25/03/2018, 9:09

Appena arrivato il nuovo esposimetro, un minolta autometer iv, funziona con una normale stilo da 1,5v. Non contento della semplicità dell’alimentazione lo sto usando con una pila stilo ricaricabile (1,2v), fatto un mini test e mi dava le stesse letture che con la pila normale da1,5v.
Ieri sono uscito a fare due foto e alcune volte mi dava dei dubbi sulle letture e confrontato con l’app del telefono sballava, mi devo fidare o torno alla batteria tradizionale da 1,5v?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4519
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Esposimetro e pile ricaricabili

Messaggioda graic » 25/03/2018, 9:48

Meglio la pila tradizionale, i circuiti moderni sono stabilizzati ma 0.3V a quei livello sono una variazione abbastanza ampia. In ogni caso il vantaggio è dubbio (mi correggo inesistente) infatti le pile mormali su apparecchi del genere hanno durata molto lunga. Le NiMH ricaricabili, hanno un tasso di autoscrica abbastanza alto, per cui tra un'uscita e l'altra è facile che ti ritrovi con la pila troppo scarica per farlo funzionare.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4519
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Esposimetro e pile ricaricabili

Messaggioda graic » 25/03/2018, 9:50

In ogni caso volendo per forza usare le pile ricaricabili, da poco tempo si trovano in commercio le Nichel Zinco più adatte a sostituire le alcaline 1.5-1.6V
https://www.amazon.it/NI-ZN-batterie-AA-ricaricabili-2500-mWh/dp/B01IN6YVK2/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1521964136&sr=8-1&keywords=ni+zn
Però anche loro hanno l'avvertenza
Non usare con dispositivi a basso assorbimento, come orologi e telecomandi. Ciò accorcerebbe la vita della batteria.

che ne scoraggia l'uso in questo tipo di applicazioni


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
bengi3
esperto
Messaggi: 130
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Esposimetro e pile ricaricabili

Messaggioda bengi3 » 25/03/2018, 9:58

Le ho usate (le alcaline ricaricabili) anni fa e mi dotai anche di un caricabatterie che secondo il produttore era "specifico" per le alcaline.
Erogavano 1.5 V costanti per qualche giorno, ma si scaricavano in fretta. Mi documentai e scoprii che molte delle alcaline che usiamo (non tutte le marche, dipende da come sono fatte) sono in effetti ricaricabili. Poi dopo che un paio persero l'elettrolita ne limitai l'impiego solo sui giochi dei figli e poi basta.
Qualcuno sa se ci sono novitá nel settore (a parte le NiMH a ridotta autoscarica che però sono sempre da 1,2 V), queste su Amazon sono Nichel Zinco, mentre quelle in voga 10/15 anni fa erano proprio alcaline.



Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4519
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Esposimetro e pile ricaricabili

Messaggioda graic » 25/03/2018, 10:07

bengi3 ha scritto:Qualcuno sa se ci sono novitá nel settore (a parte le NiMH a ridotta autoscarica che però sono sempre da 1,2 V), queste su Amazon sono Nichel Zinco, mentre quelle in voga 10/15 anni fa erano proprio alcaline.

Si tratta di una tecnologia assolutamente diversa le NiZn non hanno nessuna parentela con le alcaline ricaricabili, che sono una bufala di qualche decina di anni fa rapidamente scomparse. Le NiZn usufruiscono di un brevetto addirittura di Thonas Edison che ne scopri il principio, non sono mai state usate in pratica a causa di un problema legato alla disodinata deposizione dello zinco in fase di scarica che ne limitava molto il numero di cicli di utilizzo. pare che negli ultimi anni sia stato risolto questo problema. Io le utilizzo per l'alimentazione dei flash con ottimi risultati.

Ultima coso le batterie alcaline standard attuali, è più facile farle esplodere che ricaricarle.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
bengi3
esperto
Messaggi: 130
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Esposimetro e pile ricaricabili

Messaggioda bengi3 » 25/03/2018, 10:17

graic ha scritto:Ultima coso le batterie alcaline standard attuali, è più facile farle esplodere che ricaricarle.


Quindi questa roba qui... meglio lasciar stare?

https://www.ebay.it/itm/SBC1001-SMART-C ... 2548.l4275



Avatar utente
fotocelluloide
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/07/2010, 11:24
Reputation:

Re: Esposimetro e pile ricaricabili

Messaggioda fotocelluloide » 25/03/2018, 10:34

Ormai ho molte NiMh e le uso un po’ per tutto, in effetti con i dispositivi a basso assorbimento si scaricano a guardarle senza cioè che in effetti abbiano erogato completamente la loro energia, parlo di tastiera, mouse wireless e macchine fotografiche. Con i flash nessun problema.
Grazie per le dritte, per ora mi orienterò sulle pile tradizionali da 1,5v.
Nota, il Minolta autometer IV lo speravo più intuitivo.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4519
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Esposimetro e pile ricaricabili

Messaggioda graic » 25/03/2018, 10:49

bengi3 ha scritto:
graic ha scritto:Ultima coso le batterie alcaline standard attuali, è più facile farle esplodere che ricaricarle.


Quindi questa roba qui... meglio lasciar stare?

https://www.ebay.it/itm/SBC1001-SMART-C ... 2548.l4275

Boh, io sinceramente non mi fiderei, comunque sembra che esista ancora qualcuno che fabbrica le RAM (Rechargeable Alkaline Manganese) http://www.zbattery.com/Information/Recharging-Alkaline-Batteries-Fact-or-Fiction
io ai tempi che furono ne acquistai un set insieme coll'apposito caricatore, tenevano poca carica e dopo pochissimi cicli più niente


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.



  • Advertisement

Torna a “Manutenzione e Riparazione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti