“Stirare le baritate”

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
mska59
fotografo
Messaggi: 58
Iscritto il: 28/11/2018, 14:56
Reputation:

“Stirare le baritate”

Messaggioda mska59 » 15/04/2019, 18:46

Ciao ho cominciato a stampare con le FB ma una volta asciugate necessitano di essere ... stirate, voi che stratagemmi usate ? Per il momento le metto sotto delle generose pile di libri ma mi piacerebbe utilizzare un metodo un po’ più scientifico, cosa suggerite ?




Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk



Advertisement
Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 741
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: “Stirare le baritate”

Messaggioda Alessandro_Roma » 15/04/2019, 19:03

Il mio stampatore le lascia sotto una lastra di vetro con sopra blocchi di marmo
In ogni caso la forma non la tengono mai, solo nell'album restano ben spianate
Sono curioso di sentire comunque come si può fare

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
seiunozero
esperto
Messaggi: 103
Iscritto il: 06/03/2016, 18:11
Reputation:
Località: Firenze

Re: “Stirare le baritate”

Messaggioda seiunozero » 15/04/2019, 19:32

L'argomento interessa anche a me. Vorrei stampare con la baritata quindi seguo con interesse.


Conta più una cosa fatta che dieci da fare.

Avatar utente
mska59
fotografo
Messaggi: 58
Iscritto il: 28/11/2018, 14:56
Reputation:

Re: “Stirare le baritate”

Messaggioda mska59 » 15/04/2019, 19:42

Adams suggeriva di fissarle con delle presse a caldo su cartoncini da archivio ma io cercavo qualcosa di più semplice. Altri di usare la smaltatrice ma ho letto parecchi pareri negativi per cui il dubbio resta.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11622
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: “Stirare le baritate”

Messaggioda Silverprint » 15/04/2019, 21:26

Il montaggio a caldo serve solo sule stampe grandicelle, a partire dal 40x50.

I formati più piccoli, se fatti asciugare a modo, rimangono piatti dopo poco tempo sotto pressa.

Le stampe vanno prima passate con un a racla efficace, cioè abbastanza dura, in modo da espellere molta acqua, poi fatte asciugare, naturalmente, a faccia in giù su una zanzariera. Fatte così le cose le stampe sono appena ondulate ed è abbastanza facile renderle piane.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4739
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: “Stirare le baritate”

Messaggioda impressionando » 15/04/2019, 22:04

La prima regola per avere baritate piatte è non stressarle da bagnate.
...una tiratina con la pinza nella bacinella corrisponde a una bella onda asciutta.



Avatar utente
mbrizio
guru
Messaggi: 519
Iscritto il: 17/09/2013, 21:11
Reputation:

Re: “Stirare le baritate”

Messaggioda mbrizio » 15/04/2019, 22:44

Silverprint ha scritto:Il montaggio a caldo serve solo sule stampe grandicelle, a partire dal 40x50.

I formati più piccoli, se fatti asciugare a modo, rimangono piatti dopo poco tempo sotto pressa.

Le stampe vanno prima passate con un a racla efficace, cioè abbastanza dura, in modo da espellere molta acqua, poi fatte asciugare, naturalmente, a faccia in giù su una zanzariera. Fatte così le cose le stampe sono appena ondulate ed è abbastanza facile renderle piane.


Posso chiedere perchè vanno a faccia in giù? :D



user20190605

Re: “Stirare le baritate”

Messaggioda user20190605 » 15/04/2019, 22:47

mska59 ha scritto:Ciao ho cominciato a stampare con le FB ma una volta asciugate necessitano di essere ... stirate, voi che stratagemmi usate ?


Dipende dal peso del supporto - le carte più leggere dovrebbero potersi spianare arrotolandole al rovescio di poco.

Mio metodo con i formati grandi era di stirarli.... con ferro da stiro, proprio così: asciugate al 80-90% e con la parte baritata contro una fitta coperta di lana, le stiravo usando un foglio del giornale - il metodo che si usa per i maglioni in lana. Per il risultato avevo carte ben rigide e durature.



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9339
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: “Stirare le baritate”

Messaggioda chromemax » 15/04/2019, 23:14

mbrizio ha scritto:Posso chiedere perchè vanno a faccia in giù? :D

Perché così il peso della carta controbilancia la tendenza ad incurvarsi dalla parte dell'immagine.
Le due parti che compongono la stampa, la carta e l'emulsione, hanno comportamenti opposti, dato che assorbono l'umidità in maniera differente. L'emulsione asciuga in fretta, si contrae e tende a tirare il supporto di carta e così la stampa si incurva; basta asciugare un provino con un asciugacapelli, prima dalla parte della gelatina poi dalla parte del dorso, per vedere la carta assumere ogni tipo di curvatura :)
Per questo le stampe baritate saranno sempre "vive", in una giornata di tramontana saranno sempre incurvate, a meno di non incollarle su un supporto rigido.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11622
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: “Stirare le baritate”

Messaggioda Silverprint » 15/04/2019, 23:16

Per fortuna le carte a peso singolo non le fanno più...

Meglio evitare il ferro da stiro, si può far meglio senza correre rischi.

MBrizio, vanno a faccia in giù perché tendono a chiudersi lato emulsione, viceversa le politenate.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti