Durst U70

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Ibicus
appassionato
Messaggi: 15
Iscritto il: 28/06/2016, 19:30
Reputation:

Durst U70

Messaggioda Ibicus » 22/10/2019, 23:07

Buonasera..
Sono venuto in possesso da poco di un Durst U70 in ottime condizioni, dotato di 2 condensatori e accessori vari..
Uso principalmente l'm601 a luce diffusa, ma visto che l'U70 mi sembra proprio ben fatto e da una bella sensazione di solidità, sto pensando di tenerlo come secondo ingranditore, a luce condensata.
Rispetto al m601 però è un po' meno basico, e sto avendo difficoltà a capire il funzionamento di tutte le leve sulla parte destra, tant'è che mentre col 50mm riesco ad avere l'immagine a fuoco, con l'80 ho perennemente il negativo sfuocato. Per esempio c'è una leva che fa girare(e allungare) la torretta con l'obiettivo ma contemporaneamente alza la testa, ingrandendo l'immagine sul piano.Inoltre questa leva si può spingere verso l'interno, e non ho capito a cosa possa servire..
In rete non riesco a trovare il manuale, c'è qualcuno che mi sa indirizzare ad un link o che conosce l'ingranditore in questione(o magari uno simile) e mi sa dare una dritta su quale procedura seguire?
Grazie mille
Marco



Advertisement
Avatar utente
28zero
guru
Messaggi: 338
Iscritto il: 05/02/2018, 23:29
Reputation:
Località: Bari

Re: Durst U70

Messaggioda 28zero » 23/10/2019, 6:26

Ho posseduto un Durst Unomat, che mi sembra simile al tuo. Non l'ho mai usato, però, perché gli mancava il portanegativi e all'epoca non riuscii a trovarlo. Se non ricordo male era una sorta di autofocus, cioè manteneva il fuoco variando l'ingrandimento. Questa operazione si faceva con una manopola sulla testa mentre per la messa a fuoco si usava un'altra manopola alla base della colonna che la faceva alzare e abbassare. Sul fianco della testa c'era una manopola per il centraggio della lampada. Di più non mi ricordo ma spero di averti dato qualche spunto.

Inviato dal mio Redmi 4 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
28zero
guru
Messaggi: 338
Iscritto il: 05/02/2018, 23:29
Reputation:
Località: Bari

Re: Durst U70

Messaggioda 28zero » 23/10/2019, 14:09

Ho cercato, per nostalgia :), delle foto dell'unomat. Me lo ricordavo un po' diverso... D'altra parte sono passati più di vent'anni. Per la messa a fuoco hai provato a girare il cilindro nero su cui è montato l'obiettivo?


Inviato dal mio Redmi 4 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Ibicus
appassionato
Messaggi: 15
Iscritto il: 28/06/2016, 19:30
Reputation:

Re: Durst U70

Messaggioda Ibicus » 23/10/2019, 15:26

Ciao, intanto grazie per l'interessamento. il cilindro nero posso girarlo io a mano, ma così facendo i pallini bianchi sul davanti si disallineano, quindi non so se sto facendo la cosa giusta. Oppure il cilindro va su e giù girando la manopola che però fa andare su anche la testa, e qui non capisco come regolarmi: l'altezza della testa la regolo da questa manopola o da quella alla base della colonna? Inoltre rimane sempre leggermente fuori fuoco, come se dovessi ritarare il tutto. Cosa che immagino si debba cmq poter fare, visto che usando per esempio un marginatore la distanza del negativo dal foglio cambia. Come si può procedere? ho visto che c'è anche una grossa rotella, sempre sulla destra, che agisce su di una molla che in qualche modo ha a che fare con l'autofocus. Non riesco però a capire come..

Ho visto che è un modello simile all'unomat e al d659, che però non hanno la rotella..



Advertisement
Avatar utente
28zero
guru
Messaggi: 338
Iscritto il: 05/02/2018, 23:29
Reputation:
Località: Bari

Re: Durst U70

Messaggioda 28zero » 24/10/2019, 1:30

Guardando un po' in giro penso di aver capito qualche altra cosa:
- il fuoco è automatico ed è tarato sulle ottiche montate, variando l'altezza della testa il fuoco si regola di conseguenza. Se le lenti sono state sostituite o per una serie di altri motivi, potrebbe non mettere più a fuoco e andrebbe ritarato in base agli obiettivi che hai adesso;
- se si tara il fuoco rispetto al piano, qualsiasi spessore vi si poggia sopra (il marginatore, per esempio) impedirebbe la messa a fuoco; per recuperare la distanza corretta si usa la manopola alla base della colonna.
La rotella di cui parli potrebbe servire per la taratura dell'autofocus o per la messa a fuoco manuale, è un'ipotesi.



Avatar utente
28zero
guru
Messaggi: 338
Iscritto il: 05/02/2018, 23:29
Reputation:
Località: Bari

Re: Durst U70

Messaggioda 28zero » 24/10/2019, 7:27

Leggendo del Duomat su un altro forum: "Vanno controllati in modo particolare la presenza di tutti gli accessori fondamentali cioè: obiettivi originali (verificare il numero di serie), portanegativi originale (deve avere lo stesso n. di serie dell'ingranditore)", per avere la messa a fuoco automatica (i numeri di serie sono riportati sull'ingranditore). Ma il Duomat aveva una torretta per due ottiche, da 50 e 105. L'U70 richiede la sostituzione della lente sulla stessa torretta quindi ci deve essere un sistema rapido per passare da un settaggio all'altro (girando il cilindro nero della torretta fino ad un altro riscontro?, con la misteriosa manopola laterale?

Inviato dal mio Redmi 4 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Ibicus
appassionato
Messaggi: 15
Iscritto il: 28/06/2016, 19:30
Reputation:

Re: Durst U70

Messaggioda Ibicus » 05/11/2019, 21:20

Ops, mi ero perso l'ultima risposta.
Ho comunque risolto, riuscendo a farmi spedire un manuale ( in diverse lingue tra cui l'italiano!) e capendo finalmente ogni cosa.
Se qualcuno in futuro ne avesse bisogno può contattarmi.
Grazie a tutti



Avatar utente
28zero
guru
Messaggi: 338
Iscritto il: 05/02/2018, 23:29
Reputation:
Località: Bari

Re: Durst U70

Messaggioda 28zero » 05/11/2019, 23:41

Beh, io sono curioso... :)

Inviato dal mio Redmi 4 utilizzando Tapatalk





  • Advertisement

Torna a “Ingranditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite