Ritorno all'analogico

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
ContaxG1
appassionato
Messaggi: 28
Iscritto il: 27/03/2021, 18:15
Reputation:

Ritorno all'analogico

Messaggio da ContaxG1 »

Ciao a tutti,
oggi, dopo una quindicina di anni (e oltre) di foto digitale ho riattivato la mia Contax G1, ho ancora due rulli di HP5 ed FP4 nonché la bobinatrice Z caricata (presumo dal 2004, più o meno). Non vorrei sprecare però queste pellicole e provare ad usarle, visto che stanno là.

Primo dubbio: la pellicola nella bobinatrice è una FP4 o una HP5 ?

Nel dubbio ho caricato circa 8 pose nella fotocamera ed esposto a 400 ISO, per poi sviluppare ad un tempo intermedio di quello previsto per le due pellicole (passa circa un minuto e mezzo tra le due, quindi al più sottosvilupperò e/o sovrasvilupperò proporzionalmente). Almeno, dopo lo sviluppo, avrò modo di leggere la pellicola sul bordo. Entrambe le pellicole, pur essendo nominalmente un 125 la prima ed un 400 la seconda sono esponibili a 400.

Avete suggerimenti su come capire se la pellicola è FP4 o HP5 ? Non è che si vede dal colore della coda visibile nella bobinatrice?

Secondo dubbio: ho provato a sviluppare ed arrestare con due confezioni di Ornano, già aperto e ormai esaurito. Ovviamente è venuto il negativo completamente trasparente (indice di esaurimento totale dello sviluppo). Premetto che tutte le chimiche sono sempre state conservate in un box asciutto (ma non sempre fresco, con escursioni termiche annuali tra i 10 e 30 gradi) ma buio. La pellicola invece è stata conservata in casa al buio a temperature più o meno tra i 15 ed i 20 gradi. Ho due confezioni mai aperti di sviluppo Agfa Rodiano e fissaggio della stessa linea (mo non me ricordo che è … del Rodinal sono invece sicuro).

Che dite, vale la pena provare a ricaricare una pellicola dalla bobinatrice ed aprire quelle due vecchie chimiche mai usate? Le chimiche già aperte invece sono ornano e lo svilupp è da buttare sicuramente, ma il fissaggio?

Grazie a tutti per le info che eventualmente vorrete darmi.
Carlo



Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
bolchi
esperto
Messaggi: 191
Iscritto il: 29/05/2020, 11:45
Reputation:

Re: Ritorno all'analogico

Messaggio da bolchi »

ContaxG1 ha scritto:
27/03/2021, 18:35
Ciao a tutti,
oggi, dopo una quindicina di anni (e oltre) di foto digitale ho riattivato la mia Contax G1, ho ancora due rulli di HP5 ed FP4 nonché la bobinatrice Z caricata (presumo dal 2004, più o meno). Non vorrei sprecare però queste pellicole e provare ad usarle, visto che stanno là.

Primo dubbio: la pellicola nella bobinatrice è una FP4 o una HP5 ?

Nel dubbio ho caricato circa 8 pose nella fotocamera ed esposto a 400 ISO, per poi sviluppare ad un tempo intermedio di quello previsto per le due pellicole (passa circa un minuto e mezzo tra le due, quindi al più sottosvilupperò e/o sovrasvilupperò proporzionalmente). Almeno, dopo lo sviluppo, avrò modo di leggere la pellicola sul bordo. Entrambe le pellicole, pur essendo nominalmente un 125 la prima ed un 400 la seconda sono esponibili a 400.

Avete suggerimenti su come capire se la pellicola è FP4 o HP5 ? Non è che si vede dal colore della coda visibile nella bobinatrice?

Secondo dubbio: ho provato a sviluppare ed arrestare con due confezioni di Ornano, già aperto e ormai esaurito. Ovviamente è venuto il negativo completamente trasparente (indice di esaurimento totale dello sviluppo). Premetto che tutte le chimiche sono sempre state conservate in un box asciutto (ma non sempre fresco, con escursioni termiche annuali tra i 10 e 30 gradi) ma buio. La pellicola invece è stata conservata in casa al buio a temperature più o meno tra i 15 ed i 20 gradi. Ho due confezioni mai aperti di sviluppo Agfa Rodiano e fissaggio della stessa linea (mo non me ricordo che è … del Rodinal sono invece sicuro).

Che dite, vale la pena provare a ricaricare una pellicola dalla bobinatrice ed aprire quelle due vecchie chimiche mai usate? Le chimiche già aperte invece sono ornano e lo svilupp è da buttare sicuramente, ma il fissaggio?

Grazie a tutti per le info che eventualmente vorrete darmi.
Carlo
15 anni sono tanti per sviluppo e anche fissaggio, col poco che costano io butterei. Per capire che pellicola e cosa non ti basta svilupparla fissarla e leggere le scritte impresse sopra? cmq anche le pellicole dopo cosi tanto tempo daranno risultati pessimi, le userei al massimo per riprendere la mano col processo :)

Avatar utente
Dart
guru
Messaggi: 660
Iscritto il: 15/03/2017, 9:37
Reputation:
Località: Montepulciano (SI)

Re: Ritorno all'analogico

Messaggio da Dart »

Se ricordo bene non si distinguono FP4 e HP5, mi sembra siano uguali all’aspetto.
In ogni caso ti suggerirei di buttare tutto e ricomprare tutto nuovo, non ci sarà niente di utilizzabile/attendibile dopo 15 anni


Emanuele

Avatar utente
ometto
esperto
Messaggi: 241
Iscritto il: 12/02/2011, 17:21
Reputation:
Località: Padova

Re: Ritorno all'analogico

Messaggio da ometto »

Ciao, anch'io butterei via i chimici. Anche per il fissaggio, io non rischierei: anche se potenzailmente potrebbe essere ancora efficace x la rimozione dell'alogenuro inesposto, potrebbero essersi formati dei sottoprodotti dannosi per l'emulsione. Per 10 euro io non rischierei.
Per le pellicole invece, a mio avviso potresti provarle.
Solo a titolo indicativo posso dirti che qualche settimana fà mi è stato fatto dono di un pò di materiale fotografico proveniente da una camera oscura didattica dismessa. Fra questo materiale c'erano alcune pellicole 35 mm di pan f 50 scadute nel '97 e una bobina ( 35 mm) di ilford Fp4. Ho provato ad esporre, sviluppare e stampare entrambe le emulsioni e , per la paura che avessero perso un pò di sensibiltà, le ho sovraesposto un pochino e un pochino le ho sovrasviluppate. Il risultato fu oltre le mie aspettative: Ho ottenuto da entraambi i negativi degli ottimi risultati. Le pellicole non solo non hanno perso sensibiltà ma sono uscite anche leggermente sovrasviluppate. L'unica cosa che ho notato rispetto alle pellicole fresche è che dopo l'asciugatura tendono un poco ad arricciarsi. Caspita è da più di ventanni che sono arrotolate!

Avatar utente
ContaxG1
appassionato
Messaggi: 28
Iscritto il: 27/03/2021, 18:15
Reputation:

Re: Ritorno all'analogico

Messaggio da ContaxG1 »

Grazie ragazzi:
- si, come dicevo credo che l'unico modo per capire che pellicola sta nella bobinatrice Z è svilupparla e leggere i bordi.
- le ornano vanno sicuramente buttate, le altre due agfa buttate la ma chiuse le proverò con un minirullo da una decina di pose, se funzionano ... tanto meglio.
Nei prossimi giorni ci provo.

Avatar utente
ContaxG1
appassionato
Messaggi: 28
Iscritto il: 27/03/2021, 18:15
Reputation:

Re: Ritorno all'analogico

Messaggio da ContaxG1 »

... ha funzionato!
Ho usato la confezione di Rodinal sigillata ma acquistata bel 2004. Idem per il fissaggio ormano, già aperto anche quello da 20 anni.
La pellicola è FP4. Avevo il dubbio fosse HP5 e ho esposto a 400iso. Sviluppo 1+24 per 20 minuti (!) e fissaggio Ornano 1+6 per due minuti.
La fotocamera è una Contax G1 con 45/2 Planar qui ad f/8, 400 iso, appunto.
Allegati
B9565D43-AD7B-46BC-B531-4001E02F4774.jpeg

Avatar utente
Rodinal
fotografo
Messaggi: 40
Iscritto il: 22/02/2016, 19:35
Reputation:
Località: Albenga (SV)

Re: Ritorno all'analogico

Messaggio da Rodinal »

:D Rodinal semper!

Avatar utente
Walter
guru
Messaggi: 456
Iscritto il: 11/04/2010, 10:06
Reputation:
Località: Firenze

Re: Ritorno all'analogico

Messaggio da Walter »

Il tempo di fissaggio che hai usato credo sia parecchio corto. Sul momento non ci sono problemi particolari, ma nel tempo i negativi potrebbero rovinarsi.Almeno 5 minuti.

Avatar utente
ContaxG1
appassionato
Messaggi: 28
Iscritto il: 27/03/2021, 18:15
Reputation:

Re: Ritorno all'analogico

Messaggio da ContaxG1 »

Walter ha scritto:
29/03/2021, 22:25
Il tempo di fissaggio che hai usato credo sia parecchio corto. Sul momento non ci sono problemi particolari, ma nel tempo i negativi potrebbero rovinarsi.Almeno 5 minuti.
Ma guarda ho preso i tempi dalla confezione di Ornano, e contrariamente agli Agfa et al da tempi brevissimi per il fissaggio. Stiamo a vedere con il tempo cosa succederà.
Intanto vi mando il risultato del primo sviluppo digitale completo. Trattamento da file DNG scansionato da negativo e trattato con iPhoto di Mac Os, sw in dotazione.
Allegati
2021-03-29-0003 - small.jpg

Avatar utente
bengi3
guru
Messaggi: 440
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Ritorno all'analogico

Messaggio da bengi3 »

manca il nero

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi