Archivio tematico negativi

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatori: etrusco, DanieleLucarelli

Avatar utente
Andrea Ercolano
fotografo
Messaggi: 33
Iscritto il: 04/02/2021, 19:41
Reputation:

Archivio tematico negativi

Messaggio da Andrea Ercolano »

Domanda,
Ha senso crearsi un archivio tematico da usare in stampa per multiesposizioni?
Mi spiego:
Scattare qualche rullino interamente contenente il cielo, nuvoloso, con lunghe esposizioni per un effetto di movimento
Scattare qualche rullino interamente con cielo stellato tipo startrails per usarlo come sfondo su un panorama.

Sto ragionando con voi ad alta voce, ho iniziato da poco a scattare sia in analogico sia in generale, ho letto in qualche commento che le multiesposizioni in stampa sono possibili e quindi mi domandavo se nel corso del tempo sarebbe stato pratico crearsi un archivio tematico di foto.

Ha senso tutto questo? É pratico?

Grazie



Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
Carlo-exCiauz
fotografo
Messaggi: 94
Iscritto il: 07/09/2015, 9:18
Reputation:
Località: Padova
Contatta:

Re: Archivio tematico negativi

Messaggio da Carlo-exCiauz »

Ciao,
mi sembra un approccio del tipo pacchetto plugin di effetti per photoshop.
Credo che eventualmente il bello risieda nel fatto che per ogni "creazione", la chiamo così, ci possa essere un approccio unico e particolare, per quell particolare stampa.
Comunque che sia pratico o sensato, a parer mio solo tu lo puoi sapere.

Avatar utente
Merambolin
esperto
Messaggi: 194
Iscritto il: 27/08/2018, 13:44
Reputation:

Re: Archivio tematico negativi

Messaggio da Merambolin »

Non ti so dire se può risultare pratico ( sono agli inizi anche io ) dipende un po' su che genere di fotografia ti vuoi cimentare. Se appunto ti piace l'idea di fare delle multi-esposizioni in camera oscura e di fare molta post produzione per creare delle stampe un po' particolari non vedo perché no :D

Mi ricordo di aver letto che prima dell'arrivo delle pellicole pancromatiche e ortocromatiche, le emulsioni che venivano utilizzate erano estremamente sensibili al blu, tant'è che nelle foto (soprattutto paesaggistiche) il cielo veniva sempre vuoto dato che il tempo di posa necessario per ottenere l'immagine del paesaggio era sempre troppo lungo per mantenere dettagli del cielo. Erano state allora realizzate delle foto di alcune nuvole i cui negativi ( penso duplicati) avevano fatto il giro tra i fotografi dell'epoca e gran parte delle foto paesaggistiche realizzate avevano perennemente questi set di nuvole già visti :)

Quindi insomma come pratica non è recentissima ma conosco veramente poco di questo mondo se non 1/2 fotografi che sono famosi per la loro bravura in camera oscura e l'uso di "foto-montaggi". Quindi ecco, valuta tu! Se pensi che per i lavori che intendi realizzare ti capiterà di fare delle multi-esposizioni con una certa frequenza direi che potrebbe tornarti molto utile, altrimenti non saprei. Non sarebbe comunque pellicola sprecata, ma potresti utilizzarla per altri soggetti :D


EDIT:
Allego qui un esempio:
Nel 1902 il campanile in piazza S.Marco venne completamente distrutto, ma nessuno era lì a riprendere la scena del crollo di cui restano soltanto descrizioni scritte. Vennero fatti poi diversi fotomontaggi dell'evento tra cui spicca quello di Zago in cui per rendere l'effetto della nube di polveri che si innalzava dalla base della struttura utilizzò un fotogramma opportunamente non a fuoco di alcuni arbusti coperti di neve.

Immagine

Fonte: Le fotografie che hanno fatto la storia

Avatar utente
Andrea Ercolano
fotografo
Messaggi: 33
Iscritto il: 04/02/2021, 19:41
Reputation:

Re: Archivio tematico negativi

Messaggio da Andrea Ercolano »

Carlo-exCiauz ha scritto:
16/07/2021, 16:34
Ciao,
mi sembra un approccio del tipo pacchetto plugin di effetti per photoshop.
Credo che eventualmente il bello risieda nel fatto che per ogni "creazione", la chiamo così, ci possa essere un approccio unico e particolare, per quell particolare stampa.
Comunque che sia pratico o sensato, a parer mio solo tu lo puoi sapere.
Scusami ma non sono d'accordo.
Io sto parlando di creare un sistema che possa essere interpretabile e che riesca ad avvicinarsi il più possibile a quello che previsualizzo nella mente, tutto ciò deriva da un mio processo, un mio bagaglio ed una mia realizzazione.
Se ho in mentre un cedro nero in mezzo al mare e questo é impossibile da realizzare, per ovvie ragioni naturalistiche, perché limitarmi quando posso sfruttare ciò ciò che vedo ed elaborarlo?
Sto cercando di capire se questo concetto é applicato già da altri e se di possibile realizzazione?

Avatar utente
Andrea Ercolano
fotografo
Messaggi: 33
Iscritto il: 04/02/2021, 19:41
Reputation:

Re: Archivio tematico negativi

Messaggio da Andrea Ercolano »

Grazie merambolin per il commento molto esaustivo

Avatar utente
Ri.Co.
guru
Messaggi: 1338
Iscritto il: 06/09/2015, 23:36
Reputation:

Re: Archivio tematico negativi

Messaggio da Ri.Co. »

Andrea Ercolano ha scritto:
16/07/2021, 20:14
Carlo-exCiauz ha scritto:
16/07/2021, 16:34
Ciao,
mi sembra un approccio del tipo pacchetto plugin di effetti per photoshop.
Credo che eventualmente il bello risieda nel fatto che per ogni "creazione", la chiamo così, ci possa essere un approccio unico e particolare, per quell particolare stampa.
Comunque che sia pratico o sensato, a parer mio solo tu lo puoi sapere.
Scusami ma non sono d'accordo.
Io sto parlando di creare un sistema che possa essere interpretabile e che riesca ad avvicinarsi il più possibile a quello che previsualizzo nella mente, tutto ciò deriva da un mio processo, un mio bagaglio ed una mia realizzazione.
Se ho in mentre un cedro nero in mezzo al mare e questo é impossibile da realizzare, per ovvie ragioni naturalistiche, perché limitarmi quando posso sfruttare ciò ciò che vedo ed elaborarlo?
Sto cercando di capire se questo concetto é applicato già da altri e se di possibile realizzazione?
Ciao, non è quello che hai chiesto all’inizio però… :)
Rimane il fatto che se ti crei un archivio da utilizzare è in antitesi con quello che dici ora a mio parere. Non lo vedo pratico o utile. Ha senso se ti sta bene di utilizzare spesso degli sfondi simili, riciclandoli, ma se devi seguire un idea che nasce diversa per ogni soggetto penso dovresti lavorare si sul soggetto che sul “fondale” per ogni singolo caso ad hoc

Avatar utente
Carlo-exCiauz
fotografo
Messaggi: 94
Iscritto il: 07/09/2015, 9:18
Reputation:
Località: Padova
Contatta:

Re: Archivio tematico negativi

Messaggio da Carlo-exCiauz »

Andrea Ercolano ha scritto:
16/07/2021, 20:14
Carlo-exCiauz ha scritto:
16/07/2021, 16:34
Ciao,
mi sembra un approccio del tipo pacchetto plugin di effetti per photoshop.
Credo che eventualmente il bello risieda nel fatto che per ogni "creazione", la chiamo così, ci possa essere un approccio unico e particolare, per quell particolare stampa.
Comunque che sia pratico o sensato, a parer mio solo tu lo puoi sapere.
Scusami ma non sono d'accordo.
Io sto parlando di creare un sistema che possa essere interpretabile e che riesca ad avvicinarsi il più possibile a quello che previsualizzo nella mente, tutto ciò deriva da un mio processo, un mio bagaglio ed una mia realizzazione.
Se ho in mentre un cedro nero in mezzo al mare e questo é impossibile da realizzare, per ovvie ragioni naturalistiche, perché limitarmi quando posso sfruttare ciò ciò che vedo ed elaborarlo?
Sto cercando di capire se questo concetto é applicato già da altri e se di possibile realizzazione?
Intendevo, che le esposizioni multiple sono bellissime ed interessanti. Ma che prepararsi un set pronto all'uso da riutilizzare sempre (come appunto i pacchetti di effetti per ps o gli sfondi a pattern, solo come esempio) lo vedo un pò, passami il termine, riduttivo. Se per concetto applicato da altri intendi le esposizioni multiple... semplicemente dal novecento nella storia della fotografia, soprattutto tra gli artisti che non si definiscono propriamente fotografi.

Avatar utente
Andrea Ercolano
fotografo
Messaggi: 33
Iscritto il: 04/02/2021, 19:41
Reputation:

Re: Archivio tematico negativi

Messaggio da Andrea Ercolano »

Vedo che nel descrivere questo aspetto delle multiesposizioni in camera oscura state utilizzando termini che non sono propriamente positivi, anche se non ne capisco il motivo.
Appiccicare, copiare, riciclare, riduttivo ... come mai?
Si tratta sempre di utilizzare un proprio bagaglio di esperienze, non ho parlato di voler utilizzare sempre le stesse immagini ma di crearsi un archivio che possa essere utilizzato in situazioni specifiche.

Avatar utente
Andrea Ercolano
fotografo
Messaggi: 33
Iscritto il: 04/02/2021, 19:41
Reputation:

Re: Archivio tematico negativi

Messaggio da Andrea Ercolano »

Quindi se una persona usa una doppia esposizione non é un fotografo? 😂

Avatar utente
Andrea Ercolano
fotografo
Messaggi: 33
Iscritto il: 04/02/2021, 19:41
Reputation:

Re: Archivio tematico negativi

Messaggio da Andrea Ercolano »

Spero che il mio tono della conversazione non sia scambiato come polemico perché é tutt’altro.
Sto iniziando ora a fotografare e vorrei solo capire come poter iniziare e quale strada prendere.

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi