Canonet ql17 III batteria

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatori: etrusco, isos1977

Avatar utente
anto66
fotografo
Messaggi: 40
Iscritto il: 05/07/2020, 18:08
Reputation:

Canonet ql17 III batteria

Messaggio da anto66 »

Buongiorno a tutti. Ho acquistato da poco una Canonet. La trovo ottima tutta meccanica tranne per l'esposimetro. Le batterie per questa fotocamera al mercurio da 1,35 V non esistono più. Ci sono sostituti ma costano molto e durano poco. Ho letto su questo forum molte idee e consigli su come risolvere il problema che non è solo per la mia fotocamera ovviamente, ma non specificatamente per la Canonet.
Qualcuno ha risolto definitivamente? Grazie e salute a tutti



Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
Andrea67c
guru
Messaggi: 499
Iscritto il: 06/05/2021, 18:40
Reputation:
Località: Venezia

Re: Canonet ql17 III batteria

Messaggio da Andrea67c »

Soluzioni che conosco, sempre le stesse, ognuna delle quali si può considerare definitiva a seconda delle attitudini.
1. il maggior voltaggio va compensato con un'impostazione diversa della sensibilità. Per farlo è necessario inquadrare una volta il cielo terso con la canon e con un altro esposimetro che ritieni affidabile, poi fai il confronto.
2. Usare le batterie degli apparecchi acustici inserendole in anelli di adeguate dimensioni.
3. Qualche tecnico sa come modificare il circuito esposimetrico affinché funzioni con 1,5 volt.
4. (la mia soluzione) rinunci a quell'esposimetro, ossia vai a occhio nelle situazioni difficili fai bracketing.
5. Usi un esposimetro esterno: se lo smartphone è di classe fotograficamente elevata, è probabile che abbia una app di qualità pari o superiore all'esposimetro canonet.

Ciao,
A.

Avatar utente
teofilatto
esperto
Messaggi: 279
Iscritto il: 30/04/2019, 13:48
Reputation:

Re: Canonet ql17 III batteria

Messaggio da teofilatto »

Ciao @anto66 ,
io uso tranquillamente le zinco-aria con O-ring di 9mm di diametro (mi sembra) per adattarle alla camera della batteria. Costano pochissimo e funzionano benissimo. Alla prima revisione dal fotoriparatore se vuoi ti fai fare il circuito per le comuni pile da 1,5 volt e sei a posto. Il mio riparatore di fiducia lo fa per 20 euro.
- Cedete lo passo!
- Cedete lo passo, tu!

https://flic.kr/ps/3jYjPb

Avatar utente
Todron
guru
Messaggi: 357
Iscritto il: 11/05/2020, 19:06
Reputation:
Località: Napoli - Vittorio

Re: Canonet ql17 III batteria

Messaggio da Todron »

Se cerchi sui post recenti di analogica, potrai trovare qualche link di venditori esteri che vendono ancora batterie di quel tipo da 1,35V.
Se impari a saltare 2m, salti anche 1,5m. (R. Fiorenza)

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 2132
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Canonet ql17 III batteria

Messaggio da NikMik »

Andrea67c ha scritto:
26/07/2021, 15:26
Soluzioni che conosco, sempre le stesse, ognuna delle quali si può considerare definitiva a seconda delle attitudini.
1. il maggior voltaggio va compensato con un'impostazione diversa della sensibilità. Per farlo è necessario inquadrare una volta il cielo terso con la canon e con un altro esposimetro che ritieni affidabile, poi fai il confronto.
2. Usare le batterie degli apparecchi acustici inserendole in anelli di adeguate dimensioni.
3. Qualche tecnico sa come modificare il circuito esposimetrico affinché funzioni con 1,5 volt.
4. (la mia soluzione) rinunci a quell'esposimetro, ossia vai a occhio nelle situazioni difficili fai bracketing.
5. Usi un esposimetro esterno: se lo smartphone è di classe fotograficamente elevata, è probabile che abbia una app di qualità pari o superiore all'esposimetro canonet.

Ciao,
A.
Le soluzioni 1 e 4 hanno notevoli controindicazioni: se l'errore esposimetrico, come credo, non è lineare, tarare la lettura su una data luminosità non serve a niente. Andare a occhio poi non si può, perché il nostro occhio si adatta alla luce automaticamente e non può essere strumento di misura. Al limite l'esperienza mi aiuta a ricordare cosa va bene di solito con certe situazioni. Ma tutto questo porta a errori anche i più esperti. È come consigliare di fare calcoli complessi senza calcolatrice, tirando un po,' a indovinare.... io lo sconsiglierei.... poi ognuno è libero!

Avatar utente
Andrea67c
guru
Messaggi: 499
Iscritto il: 06/05/2021, 18:40
Reputation:
Località: Venezia

Re: Canonet ql17 III batteria

Messaggio da Andrea67c »

Perfettamente d'accordo su 1. Non sono mai riuscito a far combaciare tutte le letture, ma ci si avvicina.
Per la 4. col bracketing, col negativo bn, in condizioni normali, funziona perfettamente. Se poi usi una tmax probabilmente non serve nemmeno il bracketing. In condizioni speciali (interni, grotte, chiese ecc) il bracketing non ti fa avere la foto perfetta ma te la fa portare a casa. D'altronde la lettura esposimetrica di una canonet non è certo adatta ad un lavoro di fino, nemmeno con esposimetro perfettamente tarato. Ho fatto abbastanza diapositive con la canonet e una batteria da 1,35volt, a suo tempo, e non era una festa. Ci sono un sacco di fotografi che non usano l'esposimetro, non sono l'unico tanto meno il migliore. Un mio amico, riconosciuto ottimo matrimonialista, un giorno mi ha detto " ti sembro così vecchio da aver bisogno dell'esposimetro?". Usava una hasselblad con negativa colore. In chiesa aveva il flash automatico. In esterni non ha mai usato l'esposimetro e non faceva bracketing. Dipende dalla pratica, dal manico, da ciò che si fa. Come dici tu, e l'ho detto anch'io all'inizio, ognuno trova la SUA soluzione definitiva.
Scattare senza esposimetro non significa valutare a occhio la luce, significa conoscere le situazioni meteorologiche, di ombre aperte o chiuse, che si ripetono più o meno meno frequentemente, e impostare l'esposizione a memoria. Naturalmente significa anche evitare certe pellicole. Sono d'accordo che non è il caso con le dia.

Ciao,
A.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 5969
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Canonet ql17 III batteria

Messaggio da graic »

Il matrimonialista ripete SEMPRE le stesse foto, ci credo anch'io che dopo qualche anno gli basta vedere che tempo fa per ripetere le stesse foto che vengano "accettabili" che è lo standard del matrimonialista standard
Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 3053
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Canonet ql17 III batteria

Messaggio da Lollipop »

Andrea67c ha scritto:
28/07/2021, 10:58
Perfettamente d'accordo su 1. Non sono mai riuscito a far combaciare tutte le letture, ma ci si avvicina.
Per la 4. col bracketing, col negativo bn, in condizioni normali, funziona perfettamente. Se poi usi una tmax probabilmente non serve nemmeno il bracketing. In condizioni speciali (interni, grotte, chiese ecc) il bracketing non ti fa avere la foto perfetta ma te la fa portare a casa. D'altronde la lettura esposimetrica di una canonet non è certo adatta ad un lavoro di fino, nemmeno con esposimetro perfettamente tarato. Ho fatto abbastanza diapositive con la canonet e una batteria da 1,35volt, a suo tempo, e non era una festa. Ci sono un sacco di fotografi che non usano l'esposimetro, non sono l'unico tanto meno il migliore. Un mio amico, riconosciuto ottimo matrimonialista, un giorno mi ha detto " ti sembro così vecchio da aver bisogno dell'esposimetro?". Usava una hasselblad con negativa colore. In chiesa aveva il flash automatico. In esterni non ha mai usato l'esposimetro e non faceva bracketing. Dipende dalla pratica, dal manico, da ciò che si fa. Come dici tu, e l'ho detto anch'io all'inizio, ognuno trova la SUA soluzione definitiva.
Scattare senza esposimetro non significa valutare a occhio la luce, significa conoscere le situazioni meteorologiche, di ombre aperte o chiuse, che si ripetono più o meno meno frequentemente, e impostare l'esposizione a memoria. Naturalmente significa anche evitare certe pellicole. Sono d'accordo che non è il caso con le dia.

Ciao,
A.
Onestamente Andrea devo ancora conoscere uno che espone ad occhio (ma soprattutto vederne le foto così esposte).
Ad ogni modo non capisco perché doversi fare un esperienza di anni nell'esporre ad occhio, sempre che sia possibile e ne dubito e con tutti gli inevitabili rischi, quando con un semplice esposimetro si fa prima e meglio.
Boh, mi pare un esercizio di machismo fotografico del tutto inutile.
Lorenzo.

Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 3053
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Canonet ql17 III batteria

Messaggio da Lollipop »

graic ha scritto:
28/07/2021, 11:07
Il matrimonialista ripete SEMPRE le stesse foto, ci credo anch'io che dopo qualche anno gli basta vedere che tempo fa per ripetere le stesse foto che vengano "accettabili" che è lo standard del matrimonialista standard
Ma va poi detto che il matrimonialista viene pagato per le foto e per delle foto di un evento irripetibile. Credo che solo un folle rischierebbe il tacco della sposa in un posto improbabile per fare solo il macho man argentico con l'esposizione ad occhio. Io, personalmente, non lo considererei un comportamento professionale.
Lorenzo.

Avatar utente
Andrea67c
guru
Messaggi: 499
Iscritto il: 06/05/2021, 18:40
Reputation:
Località: Venezia

Re: Canonet ql17 III batteria

Messaggio da Andrea67c »

Ti assicuro che era bravissimo.

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi