Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da paolob74 »

Ciao ragazzi...

Mi sono sparato una bella settimana di vacanza al mare...... :ymparty: :ymparty: :ymparty: :ymparty:

E potevo stare senza fotografia analogica?

Certo che noooooooooooooooooooooooooooo......

Parliamo di fotografia senza troppi "scrupoli" alla bella famigliola...

Per fotocamera una vecchia signora di classe:

Immagine

Per esposimetro lo strano oggetto qui sotto:

Immagine

Pellicola Tri X 400 120 esposta regolando l'esposimetro tra 200 e 400.

Ne ho fatte fuori 10.... E quando le stampo? :)) (Non 10 foto.... 10 rulli)

Foto varie dal pargolo in spiaggia a qualche "scatto rubato" per strada....

Come la sviluppo la Tri X...?

Sviluppo disponibili:

RODINAL
XTOL
NEOFIN

Potrei avere anche altri brodi in giro....

Non sono le foto della mia vita ovviamente ma il pargolo è pezz è core.... Vorrei provare a stampare qualche cosa....

Grazie



Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12626
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da Silverprint »

Ciao!

Con l'X-tol no... troppo compensatore gli togli il "sole".
Col Rodinal 1+50 forse... Perdi un poco di sensibilità e la grana può essere sgradevole, per foto piccine però può essere bello e vivido.
Col Neofin Blu troppo tempo... il Rosso non c'è più :(

A me piace con lo Studional 1+30. Anche in HC-110, ma c'è rischio che si mangi un po' troppi asa.
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da luca_dega »

io ho appena cominciato a svilupparli da me: prima li mandavo a sviluppare in un laboratorio, ma quando Andrea (ACA Silverprint) ha visto i miei negativi... :ymblushing: :-o :(
Quindi, come da lui consigliatomi, i Tri-X li sto sviluppando* in Studional: ebbene vorrei approfittare dello spazio concessomi per mandare a [email protected] 8-x ar :-o il suddetto laboratorio.
Non ho provato molto altro con le Tri-X ( Rodinal) ma devo dire che, non avendo molto tempo e non avendo nemmeno tante velleità da "alchimista sperimentatore", lo Studional + Tri-X (possibilmente esposta a 200 o 320 ) è un'accoppiata preziosa.

PS: per smentire la mia dichiarazione di non essere "sperimentatore", *ho fatto delle "prove comparative" (ed adesso sentiamo Andrea... :ymblushing: ) scattando contemporaneamente un rullino di Tri-X400 ed uno di Tmax400 (stessi soggetti, con 3 scatti in braketing, nello stesso momento e con lo stesso obbiettivo montato alternativamente su 2 fotocamere, tra l'altro un Leica Summicron-M 50 per cui neanche malaccio... :D ).
Il TriX sviluppato in Studional, il Tmax in X-tol (visto che l'hai nominato e proposto...). Esposti a 400.
Ho poi stampato un paio di foto "significative" (ho ritratto ad es. una settimana enigmistica appoggiata al comodino in legno scuro, il tutto con illuminazione radente) e ne ho ingrandito al massimo alcuni particolari....
Trattandosi di parlole crociate, ci sono "molti quadratini e righine nere su sfondo bianco" per cui ho pensato di fare delle considerazioni su quella, anche in merito ai discorsi di effetto bordo, ecc...
devo dire che (per come le ho sviluppate io...) sono eccellenti entrambe: a forte ingrandimento la tri-X "stacca" meglio i neri sui bianchi e la grana è visibile ma "secca"; di contro la Tmax ha i neri ed i bianchi un pò "impastati" (pochissimo però) ma la grana è invisibile (non a tutti 'sta pseudo-grana piace, però... :ymblushing: ). La differenza abissale sta però nelle venature del comodino in legno scuro. Nella TriX sono a dir poco visibili mentre nella Tmax sono appena percettibili....

...ora il prossimo step è quello di rifare la cosa con la stessa pellicola ma agitazioni molto diverse.
Mah: qualcuno mi dirà che è così e colà,ecc... però a me in sostanza interessa solo capire:
1) come sviluppare al meglio le Tmax che ho già scattato e che ho in frigo
2) le differenze tr le Tmax e le TriX, così da poter eventualmente scegliere meglio in futuro...

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12626
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da Silverprint »

@luca :D

X-tol è fine granulante e compensatore. L'effetto che vedi, imho, è più l'X-tol che non la Tmy.
Visto che sperimenti prova anche la Tmy col Rodinal... ;)
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
Nadir.76
esperto
Messaggi: 251
Iscritto il: 27/06/2011, 23:46
Reputation:

Re: Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da Nadir.76 »

Ma nessuno che consiglia il D-76 1+1? per me è la "morte sua" :D

Nadir

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12626
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da Silverprint »

:) Proprio la morte...

:))

In generale la Tri-x ha la caratteristica di avere la spalla "precoce". Vale a dire che c'è per forza un contraltare all'elevato micro-contasto dei toni medi e medio scuri che l'hanno resa la beniamina di molti... Quindi, imho, non andrebbe usata con uno sviluppo compensatore, che riduce ancora la modulazione dei toni chiari, pena appunto una certa "tristezza" dell'insieme.
Naturalmente dipende molto dal contrasto della scena inquadrata visto che non necessariamente le alte luci finiscono drammaticamente sulla spalla evidenziando il limite dell'accoppiata pellicola-rivelatore.
Così come dipende dallo stile di stampa, se si stampa in bianco e nero (letteralmente), cioè senza o quasi modulazione tonale, va bene pure tirata e con uno sviluppo compensatore... :ymdevil:
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da franny71 »

varrebbe lo stesso per la rollei 400s?
un amico l'ha sovraesposta a 200 e chiedeva info sullo sviluppo...
l'ho contattato e gli ho dato il link del forum, magari si iscrive anche lui...
Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12626
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da Silverprint »

Cosa varrebbe lo stesso? Non l'ho capito...

In generale una sovra-esposizione di uno stop su un negativo non porta problemi (e spesso anzi li risolve), è molto più vistoso l'errore opposto.

Molto più non si può dire, ognuno espone a modo suo...
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da franny71 »

Silverprint ha scritto:Cosa varrebbe lo stesso? Non l'ho capito...

In generale una sovra-esposizione di uno stop su un negativo non porta problemi (e spesso anzi li risolve), è molto più vistoso l'errore opposto.

Molto più non si può dire, ognuno espone a modo suo...
scusa Andrea, intendevo domandare in base al titolo del 3d...
lui ha ID-11, e mi chiedeva se poteva usarlo per questa pellicola e con che tempi di trattamento.
sono scatti fatti ad un matrimonio, ma non come fotografo ufficiale...
vorrebbe regalare le stampe agli sposi.
Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Tri X 400 Kodak (Come la sviluppo)

Messaggio da luca_dega »

Silverprint ha scritto: Visto che sperimenti prova anche la Tmy col Rodinal... ;)
occhèi.
Però sto cercando in tutti i modi dal temermi fuori da quelle che rischiano di diventare ...sperimentazioni fini a se stesse :ymblushing:
C'è oggettivamente il rischio che il TRIP sia forte.... :D ma non voglio "perdermi" troppo: qua il tempo è elargito con il conta goccie !!!!!!!!!!!!! Preferisco il trip del fare foto :ymblushing:

Per ora, ripeto, cerco di capire "la mia" accoppiata pellicola-rivelatore, per cui attingo molto soprattutto agli altrui suggerimenti ...
La "rogna" che ho trovato finora sono gli ingrandimenti: avendo pellicole 35mm sviluppate male, un 30x40 diviene già schifoso (hai pur visto cosa mi hanno combinato, anche con le ACROS 100 ?!?!?!). Ho cercato di bypassare "la grana" e "le porcherie" usando le Tmax 400 (grana fine e velocità di scatto usabile a mano libera...) però alla luce degli "sviluppi domestici", devo dire che ho fatto una gran capp...a: la Tri-X è USABILISSIMA ed...Ingrandibilissima se sviluppata a dovere..., anche esposta a 400 ISO....
vabbè: oramai "sono andato avanti" con la Tmax400 e proseguo per ora così, cercando l'accoppiata migliore.
SU "The Film Developing Cookbook" l'X-tol è indicato come il miglior sviluppo per le tabulari, "like Tmax"... e quindi sto provando....
Naturalmente, avendo preso (su tua indicazione) anche il Rodinal, il Rodinal special ed il Neofin blue, proverò anche altre "accoppiate"... (neofin a parte).

Per rientrare nello scopo di questo thread (si chiama così? :ymblushing: ) per le Tri-X ripeto che sviluppate in Rodinal Spezial a diluizione maggiore dello "standard", sono molto belle (un dettaglio di negativo 35mm ingrandito fino a formato 40x50 è venuto praticamente perfetto, con regolazione contrasto su testa colore equivalente a gradazione 3, con luce diffusa ...mi verrebbe da dire che su un 50x70 quel negativo non si volta neanche indietro :p )

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi