TRI-X PAN in RODINAL

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12640
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da Silverprint »

franny71 ha scritto: ... Perfetto Andrea, più si sale verso l'1 e più contrasto avrò, viceversa, verso lo 0 sarà meno.... Questo è più facile della baritata.... :ymblushing:
Se lo dici tu... :)) Io trovo più facile la baritata!

Comunque, tornando in topic, dovrebbe essere evidente che non ha senso utilizzare tabelle dei tempi di sviluppo senza che ad esse sia unito anche un valore di Gamma o IC che sono ciò che caratterizza il risultato.
In altri termini: una pellicola può essere sviluppata in un dato rivelatore in una data diluizione e temperatura per tempi variabilissimi, per esempio da 5 a 20 minuti, producendo risultati adatti alle più svariate situazioni, quello che cambia più di tutto è il contrasto!

Discorso spinoso (per chi non espone sulle ombre ed alla sensibilità effettiva) è quello sull'IE (indice di esposizione= asa). Essendo l'IE riferito ad un tono medio (più o meno) che varia anche con lo sviluppo e non solo con l'esposizione ci si ritrova con numeri piuttosto variabili e che generano un sacco di confusione... Come l'idea che la sensibilità cambi cambiando il tempo di sviluppo :((


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi