TRI-X PAN in RODINAL

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
leosk2207
appassionato
Messaggi: 7
Iscritto il: 27/03/2012, 11:33
Reputation:
Località: Torino
Contatta:

TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da leosk2207 »

Buongiorno a tutti, mi sono appena iscritto e chiedo scusa in anticipo se non mi muovo correttamente in questo, per me nuovo, contesto.
Ho provato a cercare all'interno degli argomenti, ma non ho trovato una risposta del tutto adeguata. Provo a chiedere. TRI-X PAN lievemente sovraesposta (1/3 stop max 2/3 stop), sviluppo Rodinal: qualcuno sa indicarmi diluizione, agitazione e tempo di sviluppo?

leonardo



Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
Willy985
guru
Messaggi: 520
Iscritto il: 24/11/2011, 23:25
Reputation:
Località: Napoli

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da Willy985 »

Io la sviluppo in Rodinal 1+50 per 14 minuti, forse in caso di leggera sovraesposizione potresti provare con un leggerissimo sottosviluppo ma, non avendo mai provato, non saprei dirti con sicurezza :)
I Immagine my Nikon
flickr

Avatar utente
leosk2207
appassionato
Messaggi: 7
Iscritto il: 27/03/2012, 11:33
Reputation:
Località: Torino
Contatta:

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da leosk2207 »

Grazie Willy, di solito in questi casi si parla di una diminuzione del tempo di sviluppo del 10/20 % corretto? Potrei provare con una dozzina di minuti. per quanto riguarda l'agitazione puoi dirmi qualcosa? Io tendo ad agitare un po' più a lungo all'inizio.

Avatar utente
Willy985
guru
Messaggi: 520
Iscritto il: 24/11/2011, 23:25
Reputation:
Località: Napoli

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da Willy985 »

Di nulla! Sì farei anche io sui 12 minuti, io agito per 30 secondi all'inizio e poi faccio 4 ribaltamenti ogni minuto ;)
I Immagine my Nikon
flickr

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da franny71 »

ciao, con 1/3 di stop manterrei lo stesso tempo di cottura, non credo la pellicola ne risenta poi tanto...
io agito per il primo minuto continuamente con ribaltamenti molto dolci (circa 3 ogni 10 sec) poi ad ogni minuto faccio 4 ribaltamenti seguiti dal solito colpetto.
Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
leosk2207
appassionato
Messaggi: 7
Iscritto il: 27/03/2012, 11:33
Reputation:
Località: Torino
Contatta:

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da leosk2207 »

Grazie a entrambi, spero a breve vi saprò dire...magari i miei tentativi potranno essere utili.

Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1063
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da claudio44 »

salve sono nuovo del forum, e con l'occasione, invio un caro saluto a tutti gli appassionati.. volevo proprio avere informazioni su questo argomento, cioè la trix 400 (credo sia la stessa di cui si parla) in rodinal.. pare che con questa accoppiata si ottenga una granna grossa, ma secca e piacevole.. ho letto un po' in giro e si parla di diluizioni di 1+25 o 1+50 e con 1+25 si otterrebbe una grana maggiore, però la pellicola va esposta a 100 asa, giusto? Ho letto anche di un appassionato inglese che ha invece usato la trix in rodinal in 1+100 e lasciata, dopo una prima rotazione di qualche secondo, ferma lì per un'ora, e affermava che in tal modo si mantiene la sensibilità di 400 asa.. io devo svilupare una trix 120 da usare con una kiev 6c.. ogni informazioe mi sarà molto utile, grazie

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12217
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da Silverprint »

Benvenuto Claudio44,

Nel tuo post sollevi varie problematiche, tutte di lunga trattazione. Insomma niente a cui si possa rispondere in breve... :(

Comunque qui nel forum puoi trovare, con un po' di pazienza, risposte abbastanza esaurienti sugli argomenti da te sollevati.

Provo comunque a fare una rapida sintesi degli argomenti.

1) Rapporto tra diluizione, cioè tempo di sviluppo, e grana.
In genere se si allunga il tempo di sviluppo, aumentando la diluizione, si ottiene una grana meno vistosa. Al contempo se la grana è meno vistosa significa che è meno "secca" (per usare i tuoi termini). Fanno parziale eccezione i rivelatori ricchi di solfito.

2) Rapporto tra diluizione e sfruttamento della sensibilità. Non c'è un rapporto diretto anche se può succedere che con sviluppi prolungati si abbia un migliore sfruttamento della sensibilità.
È comunque necessario distinguere tra sensibilità effettiva (di solito inferiore al dichiarato) ed E.I. (indice di esposizione, quello scritto sulle confezioni). La sensibilità effettiva è una verifica strumentale oggettiva che corrisponde ad uno standard, l'indice di esposizione è arbitrario, significa solo che impostando un certo asa, a Tiziocaio della fabbrica xyz con la sua macchinetta kxc, in una condizione che Tiziocaio ritiene media, le foto che escono piacciono a Tiziocaio.

3) Tri-x + Rodinal. È una combinazione particolare (il Rodinal è sempre un po' particolare), secondo me non ideale, comunque abbastanza diffusa. La grana è decisamente molto vistosa ad 1+25, diluizione con cui è inoltre fin troppo facile ottenere negativi troppo contrastati e difficili da stampare. Direi che ad 1+50 è molto più gestibile, con la grana che rimane piuttosto pronunciata, ma una gamma tonale più gestibile.

4) Variazione di sensibilità. Che ad 1+25 si abbia una sensibilità di 100 asa o in stand ad 1+100 di 400 non significa molto senza termini di riferimento.
Se ci si riferisce alla sensibilità effettiva sono valori forse possibili anche se (Imho) il primo un esagerato al ribasso, il secondo al rialzo. Il primo si potrebbe ottenere quando si sviluppa molto poco per abbassare molto il contrasto, i 400 mi sembrano assai improbabili (in Rodinal) anche ad 1+100. Con la Tri-x della precedente release ed il Rodinal io ho verificato sensibilità effettive tra 160 e 250, ma la nuova non l'ho testata.

5) Lo sviluppo "stand" (abbiamo vari thread in proposito). Anche questa è una scelta particolare che massimizza l'effetto bordo e la compensazione. Non lo vedo adatto per la TX poiché le alte luci risulteranno troppo compresse e prive di vita (la TX ha una spalla "precoce"). Già ad 1+50 la compressione in alte luci è abbastanza vistosa.
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1063
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da claudio44 »

Grazie, seguirò il tuo consiglio per la diluizione 1+50, per la sensibilità da impostare credo vadano bene i tempi indicati su digitaltruth, allego il relativo link, da cui risulta che con il rodinal ci si può spingere fino a 250 iso;
http://www.digitaltruth.com/devchart.ph ... mdc=Search

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 10878
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: TRI-X PAN in RODINAL

Messaggio da chromemax »

Grazie, seguirò il tuo consiglio per la diluizione 1+50, per la sensibilità da impostare credo vadano bene i tempi indicati su digitaltruth, allego il relativo link, da cui risulta che con il rodinal ci si può spingere fino a 250 iso;
Secondo quel link puoi arrivare anche a 12800 x_x.
Seppur encomiabile come iniziativa, digitalthruth non va presa come vangelo, anzi...

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi