Tri x rodinal e grana

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
lecicale
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 07/12/2011, 22:28
Reputation:

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda lecicale » 10/07/2014, 17:59

Grazie Andrea sei stato precisissimo e anche molto esaustivo appena torno faccio la foto con la macchino a digitale di mio figlio ( io ho eliminato tutto) che ha anche una diavoleria macro ..... Per i prossimi sviluppi provo sicuramente i tempi che troverò sul forum grazie mille


Ciao a tutti ,
Matteo

Advertisement
Avatar utente
lecicale
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 07/12/2011, 22:28
Reputation:

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda lecicale » 14/07/2014, 13:49

ecco andrea spero che la foto sia chiara ed utile , se devo farla in ualche altro modo dimmi pure .....
Allegati
DSCF0264 (FILEminimizer).JPG


Ciao a tutti ,
Matteo

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11304
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda Silverprint » 14/07/2014, 14:05

Più o meno sembrerebbe ok.

Un poco sottoesposto (poco) e un po' sovrasviluppato, ma stampabilissimo, direi.
In dettaglio l'esposizione risulta pochina solo per la maglietta del bimbo al centro, dove tutti facevano ombra, è una macchia "nera" un po' fuori luogo. Il contrasto della scena sembrebbe medio basso, ombra aperta o cielo coperto, il negativo invece mi sembra un pochino troppo brillante per il contrasto che presumo ci sia stato.

Non mi pare nitidissimo, ma non so se oltre al micromosso della foto del negativo ci sia anche del micromosso, o una mancanza di definizione, sul negativo stesso. Se l'immagine non è molto nitida si ha l'impressione che la grana sia più evidente, è un inghippo percettivo... l'occhio cerca la parte più nitida, se essa è la grana, li si sofferma.

In generale se si cerca grana poco evidente bisogna usare qualcosa di diverso dal Rodinal. Senza per forza andare verso i solfitosi che la spappolano un po' e bloccano le alte luci (con la Tri-x l'effetto è un po' triste, imho), si può provare con l'HC-110, per es.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
lecicale
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 07/12/2011, 22:28
Reputation:

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda lecicale » 14/07/2014, 14:14

Grazie andrea m fa piacere pensarla come te in merito al mio neg . La scena non era contrastata tardo pomeriggio nuvolo purtroppo per la vacanza .....il negativo non è contrastao abbastanza sono proprio dietro ora alla stampa (ristampa) la prima ero un pelo basso col tempo secondo me e poco contrasto , ps il tuo tutorial mi è stato di grnde aiuto ......
Quello che non capisco è che mi sembrava di aver capito che la trix fosse una pellicola con forte contrasto , e che il metodo con cui ho sviluppato dovrebbe aver aumentato il contrasto più agitazioni rispetto al normale .......e mi viene fuori un neg poco contrastato .....ma uno dice che se la scena era poco contrastata non si può far miracoli ......comunque io provo a stampare e vedo cosa viene fuori.....


Ciao a tutti ,
Matteo

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11304
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda Silverprint » 14/07/2014, 14:29

lecicale ha scritto:Quello che non capisco è che mi sembrava di aver capito che la trix fosse una pellicola con forte contrasto , e che il metodo con cui ho sviluppato dovrebbe aver aumentato il contrasto più agitazioni rispetto al normale .......e mi viene fuori un neg poco contrastato ....


Non mi pare poco contrastato. Comunque stampa e vedi.

La Tri-X è versatile
. Può essere fatta venire molto contrastata o molto morbida, dipende dallo sviluppo.
In generale per variare il contrasto si interviene sul tempo, si sviluppa per più tempo per avere più contrasto e viceversa.
L'agitazione ha una influenza abbastanza modesta sul contrasto e localizzata principalmente sulle alte luci. Tieni presente che mediamente la differenza tra agitazione continua ed agitazione intermittente è paragonabile ad una variazione del tempo di sviluppo di circa il 20%... quindi tra agitare una volta al minuto ed una ogni 30" la differenza è ancora meno.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
lecicale
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 07/12/2011, 22:28
Reputation:

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda lecicale » 14/07/2014, 14:38

Grazie andrea la stampa a me sembra venuta bene , e logicamente era abbastanza contrastata con filtro 2 e venuta abbastanza bene , ho stampato per 22 sec a f8 con filtro 2 , la grana si vede e molto probabilmente hai ragione nel dire che la foto non è delle più nitide . è stata fatta un pò di corsa come tutte le foto fatte da me ai bimbi .....adesso provo a stampare un altro fotogramma dello stesso rullino e vedo che viene fuori


Ciao a tutti ,
Matteo

Avatar utente
adrian
guru
Messaggi: 616
Iscritto il: 12/06/2015, 15:16
Reputation:

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda adrian » 08/07/2015, 22:06

ciao, mi ricollego a questa discussione, oggi mi è arrivata la prima boccetta di rodinal, col quale devo sviluppare una 400tx, luce morbida all'aperto sera-nuvoloso, quindi pensavo a 1+25 per avere un buon contrasto... qualcuno mi sa consigliare un tempo per cominciare? agitazione ilford o kodak? graaaazie!
ciao :D



Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda Pacher » 08/07/2015, 22:54

Come l'hai esposta?



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11304
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda Silverprint » 08/07/2015, 22:55

Ciao,

Per quanto riguarda l'agitazione è spiegato esaustivamente nei post precedenti.
Per il tempo di sviluppo... dovresti proprio fare delle prove.

Lo so. Sentirselo dire è deprimente: uno chiede agli esperti e questi invece di dargli un tempo al centesimo di secondo e millesimo di grado, agitando medio dolce, con svirgolamento a destra, ma rigorosamente su un piede solo e guardando alla mecca, mi dicono fai le prove?I X(

Se hai pazienza in questo lungo thread è spiegato per filo e per segno perché dare dei tempi "precisi" è quasi equivalente a suggerire i numeri al lotto. Altrimenti se non hai pazienza puoi consultare il bugiardino, almeno quello è fatto secondo un certo standard (standard che essendo, appunto, standard spesso mal si adatta alla vita reale :) ).


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Tri x rodinal e grana

Messaggioda Pacher » 08/07/2015, 23:00

8-x
:))





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti