Un'altra...falsa

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatori: etrusco, DanieleLucarelli

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da luca 1970 »

Ciao,

non vorrei dire una stupidaggine ma mi sembra che sul lato SX del corpo (guardandola come se deovessi fotografare) in basso dovrebbe esserci un regolo con le PDC... almeno sulla 330 c'è e mi sembra strano sia stato tolto sulla 220... per quello che poteva costare...

Saluti Lu.


"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da luca 1970 »

Riguardo al peso hai completamente ragione, in realtà il peso complessivo e la dimesione sel corredo diminuisce (in proporzione) se hai qualche ottica, prima della 330 ho avuto una Pentaconsix eun kiew 88 e con un minimo di corredo diventano molto più pesanti ed ingombranti, tanto che quando ho preso la 330 pensavo di essermi preso una compatta, certo il discorso cambia se vuoi fare contemporaneamente BN e colore.... per via dei due corpi che ti devi caricare.

Ciao Lu.
"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da luca 1970 »

Sicuramente non tarderai a tirarci fuori buone foto... tieni presente che le ottiche hanno la cassica resa delle japponesi di quel periodo quindi morbide a tutta apertura per diventare delle lame man mano che si chiude il diaframma. Personalmente mi piace questa doppia personalità.

Saluti Lu.

Edit: non non male la fiorentina in brodo di polpo... da provare!
"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da luca 1970 »

Non sono espertissimo, dal poco che ho potuto reperire in rete e da informazioni di altri utilizzatori del sistema mamiya, pare che le ottiche nere-cromate siano più vecchie e prive di trattamento antiriflesso (o già trattate ma con trattamenti più "primitivi") quelle nere invece dovrebbero essere più reventi e trattate in modo più efficente.
Forse cambia anche l'otturatore in quelle cromo porodotto da mamiya e in quele nere Seico, ma qua potrei dire una grandissima stupidata perchè ho comiciato ad informarmi più approfonditamente sulla mamiya super 23 (o press) e le nozioni cominciano un po' ad accavallarsi... spero di riuscire prima o poi a far più chiarezza nella mia mente.

Saluti Lu.

Ps l'80 è un ottima lente ma il 55 per me è fantastico, non devo però tralasciare di dire però che amo la "visione" grandangolare molto più di quella tele.

Edit: solo la pinteggiatura, a rileggere non si capiva niente. Scusate.
"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da luca 1970 »

Comunque il 55 zebra a 125€ si può prendere l'ho sempre visto (indipendentemente dal colore) a 250€. Inoltre ho sempre provato le ottiche sulla mia macchina perchè pare che tra i vari modelli sia stato modificato il sistema per armare l'otturatore e quindi non sempre tutto funziona a dovere. In realtà sulla mia non ho mai trovato un' ottica che non funzionasse correttamente.

Saluti Lu.
"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

domx1993
guru
Messaggi: 452
Iscritto il: 30/12/2011, 17:07
Reputation:

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da domx1993 »

vngncl61 ha scritto:Io ho il 180 zebra, penso meta anni '60, e l'80 blue dot, l'otturatore è lo stesso, anche se sul tele è marchiato Seikosha. Effettivamente il trattamento sul vecchio è del tipo semplice, giallognolo, come le Canon SSC, però tiene bene anche i controluce, non spintissimi, merito anche dello schema abbastanza semplice, un Tessar rovesciato.
Io pure sono un tipo di "larghe vedute" :) m sarà perché da ragazzo i grandangoli latitavano, e i pochi che circolavano costavano un occhio.
Considera che il mio primo zoom, normale, era un 43-86, una vera ciofeca, anche se all'epoca mi pareva fantastico :ymblushing: l'unico 28 che avevo era un comunista :D l'Orion 15, 28mm f6, in M 39X1, era di mio nonno, lo usavo su una M2, pure questa dell'avo, io non potevo permettermi manco na Fed 3 :))
:-h


Nessun problema per il caricamento dell'otturatore, sulla 220 è manuale con tutte le ottiche, comunque per me è meglio, la Welta, la Mosca 5, la Rolleicord e diverse altre, hanno tutte la carica dell'otturatore separata dall'avanzamento
28mm f/6??
Ma com'era?
Domenico

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da luca 1970 »

Probabilmente allora il discorso dell'otturatore vale solo per la super 23, oppure ho capito male io dal sito inglese dove leggevo.

In effetti si: io, i primi veri grandangoli, me li sono solo potuti permettere a metà degli anni 90 quando arrivavano i polacchi con i loro banchetti in cui ho potuto acqustare il 16 ed il 20, che uso ancora conpiacere... ed ho il rammarico di non aver mai comprato il Lomo 17 corretto dalle distorsioni a barilotto (rettolineare?). Maledetta mancaza di fondi da studente universitario squattrinato!

Ciao Lu.
"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

domx1993
guru
Messaggi: 452
Iscritto il: 30/12/2011, 17:07
Reputation:

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da domx1993 »

ok, grazie per la recensione dell'orion ;)
Domenico

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da luca 1970 »

A quel prezzo il 65mm è ottimo, per qunto riguarda la focale specifica a mio parere (c'è l'ho nero) è forse leggermente più inciso del 55.

A me piace, appena me lo potrò permettere vorrei prendere il 135 quello con il diaframma anche nell'ottica di visione (obbiettivo nato per il ritratto) in cui controlli millimetricamente lo sfocato sul vetro di messa a fuoco ed il 250; così sistemato avrei completato il mio corredo biottico, certo da catalogo mamiya mi mancherebbero ancora un paio di ottiche ma ne posso fare a meno.

Saluti Lu.
"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Un'altra...falsa

Messaggio da luca 1970 »

Hai ragine, scrivendo andavo a memoria, poi sono andato a controllare e mi scono accorto di aver detto una stupidata.
Trovo il corredo mamiya semplice e ricco allo stesso tempo, di qualità e allo stesso tempo compatto, considerando che si parla di una medio formato, le reflex 6x6, 4,5x6 o 6x7 ingombrano molto di più non tanto per il corpo quanto per le ottiche e non capisco perchè.

Ho trovato molto interessante questo articolo, dove parla della press (me ne sono innamorato e la sto studiando per un futuro acquisto forse prima del 250 e del 105 per la 330) e di sponda della biottica.

http://www.marcocavina.com/articoli_fot ... 00_pag.htm

Ciao Lu.
"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi