Un grosso dubbio

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
Acutanza Umbra
guru
Messaggi: 466
Iscritto il: 06/06/2011, 17:04
Reputation:

Un grosso dubbio

Messaggioda Acutanza Umbra » 11/06/2012, 12:43

Carissimo vngncl61
Alla Tua
vngncl61 ha scritto:Non esistono macchine vintage, saputa usare, una Super Ikonta degli anni '50, rende come l'ultimo ritrovato della tecnologia.
:-h

Rispondo con Te stesso:

vngncl61 ha scritto:Il mio concetto di affidabilità fa, sempre, riferimento ad un uso "professionale" dell'apparecchio... :-h


Quindi spiegami per esempio come potrebbe essere affidabile (per affidabile intendo anche operativamente come uso) una SUPER IKONTA con il soffietto in pelle (a rischio urti forature e chi più ne ha più ne metta) utilizzata per esempio per un matrimonio, per fotografie di sport, naturalistiche etc. o sotto la famosa pioggerellina?
Nulla di personale si fà per parlare :D .

[quote="isos1977] ...Resta il vantaggio del magazzino intercambiabile, ma anche qua dipende dalle necessità[/quote]
E dici "caccola". =))
Oltre ad uno sterminato catalogo di accessori più o meno utili (alcuni indispensabili!)

Quindi Io penso che la Super Ikonta sia una bellissima macchina come la Rolleiflex, la Mamiya C330 etc. per divertirsi, per coltivare l'hobby, per assaporare il tempo che fù, mentre le altre macchine citate (in particolare l'Hasselblad) essendo operativamente migliori poichè progettate e realizzate in periodo successivi, sono da consigliare a chi si avvicina al medio formato sopratutto oggi con i prezzi in picchiata.
Poi, ognuno è libero di pensare e comprare ciò che vuole, Io ho solo espresso il mio pensiero e le motivazioni, ed ho cercato di dare un consiglio, sulla base della mia esperienza che, in quanto tale, è solo personale.



Advertisement
Avatar utente
Stefano B
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 07/02/2012, 14:50
Reputation:

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda Stefano B » 11/06/2012, 13:16

ragazzi visto che ognuno ha la sua opinione personale, mi sapreste indicare qualche sito che approfondisce l'argomento di scattare con una medio formato cosi decido da solo:-)



Avatar utente
fzernike
esperto
Messaggi: 256
Iscritto il: 27/03/2012, 10:02
Reputation:
Località: roma

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda fzernike » 11/06/2012, 13:43

Stefano B ha scritto:ragazzi visto che ognuno ha la sua opinione personale, mi sapreste indicare qualche sito che approfondisce l'argomento di scattare con una medio formato cosi decido da solo:-)


Ecco...c.v.d. più confuso di prima ma del resto Ste,questo fa bene alla fotografia e la mantiene in vita.Non c'è nessun monopolio per fortuna e sei padrone di scattare con ciò che vuoi..qualche sito utile sarebbe ad es. non quello che caldeggia quà e là i vari marchi e modelli quanto piuttosto i numeri e le nozioni essenziali legate al MF,cosicchè tu possa scartare da subito un corpo da 3 kg o una lente da 5kg in base alle tue necessità ed esigenze prima ancora di spendere mesi ad imparare le loro caratteristiche tecniche.


Zeiss Ikon Stuttgart
1948-1971
No substitute

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda isos1977 » 11/06/2012, 14:11

Stefano B ha scritto:ragazzi visto che ognuno ha la sua opinione personale, mi sapreste indicare qualche sito che approfondisce l'argomento di scattare con una medio formato cosi decido da solo:-)


Io da questo post ho imparato molte cose, certo tutte queste informazioni alla fine creano più incertezza... poi si mischiano un po' elementi tecnici/oggettivi ed elementi soggettivi...

io ne so 1/1000 di altri che hanno scritto qua.... ma provo a darti un suggerimento di metodo... secondo me devi chiarirti un po' su alcuni bisogni/gusti...

1. che tipo di foto vuoi fare? alcune si prestano allo scatto a mano libera per altre il cavalletto è consigliabile... alcune non passano inosservate, altre sono più "discrete", alcune sono più ingombranti di altre
2. che tipo di focale vuoi usare?
3. per il tuo modo di fotografare, hai bisogno di cambiare spesso focale o ne basta una?
4. hai bisogno di cambiare spesso pellicola e quindi ti servono i dorsi intercambiabili? (colore o BN, diversa sensibilità, ecc...).
5. che formato vuoi usare?

poi rimangono delle valutazioni più soggettive... a parte il feeling che ci deve essere con una macchina, c'è un discorso di gusto personale che esula da considerazioni tecniche (hasselblad ha più "fascino" di una Zenza Bronica... e su questo è difficile discutere...)

secondo me, se hai chiarito quali sono gli elementi che ti interessano, la scelta è quasi obbligata...
io ho fatto più o meno questo ragionamento e ho preso.... non te lo dico! ;)


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Advertisement
Avatar utente
Stefano B
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 07/02/2012, 14:50
Reputation:

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda Stefano B » 11/06/2012, 14:38

isos1977 ha scritto:
Stefano B ha scritto:ragazzi visto che ognuno ha la sua opinione personale, mi sapreste indicare qualche sito che approfondisce l'argomento di scattare con una medio formato cosi decido da solo:-)


Io da questo post ho imparato molte cose, certo tutte queste informazioni alla fine creano più incertezza... poi si mischiano un po' elementi tecnici/oggettivi ed elementi soggettivi...

io ne so 1/1000 di altri che hanno scritto qua.... ma provo a darti un suggerimento di metodo... secondo me devi chiarirti un po' su alcuni bisogni/gusti...

1. che tipo di foto vuoi fare? alcune si prestano allo scatto a mano libera per altre il cavalletto è consigliabile... alcune non passano inosservate, altre sono più "discrete", alcune sono più ingombranti di altre Principalmente paesaggistiche, il 60% il 40% tutto il resto uso il cavaletto le piu delle volte per i tempi lunghi
2. che tipo di focale vuoi usare? di solito il 28mm il 50mm sul 135mm ma sento anche il bisogno di un tele
3. per il tuo modo di fotografare, hai bisogno di cambiare spesso focale o ne basta una? non cambio spesso obbiettivo ma volte ne sento la necessita di focali lunghe che non ho
4. hai bisogno di cambiare spesso pellicola e quindi ti servono i dorsi intercambiabili? (colore o BN, diversa sensibilità, ecc...). scatto in b/w iso 400 in giu
5. che formato vuoi usare? 135mm e 6x6

poi rimangono delle valutazioni più soggettive... a parte il feeling che ci deve essere con una macchina, c'è un discorso di gusto personale che esula da considerazioni tecniche (hasselblad ha più "fascino" di una Zenza Bronica... e su questo è difficile discutere...)

secondo me, se hai chiarito quali sono gli elementi che ti interessano, la scelta è quasi obbligata...
io ho fatto più o meno questo ragionamento e ho preso.... non te lo dico! ;)



Avatar utente
Acutanza Umbra
guru
Messaggi: 466
Iscritto il: 06/06/2011, 17:04
Reputation:

Un grosso dubbio

Messaggioda Acutanza Umbra » 11/06/2012, 16:15

Stefano B ha scritto:ragazzi visto che ognuno ha la sua opinione personale, mi sapreste indicare qualche sito che approfondisce l'argomento di scattare con una medio formato cosi decido da solo:-)


Magari invece di guardare Internet, che per la sua natura di consultazione è approssimativo, leggiti questo libro:

Lief Ericksenn "Fotografare con il Medio Formato" editrice Reflex .



Avatar utente
Acutanza Umbra
guru
Messaggi: 466
Iscritto il: 06/06/2011, 17:04
Reputation:

Un grosso dubbio

Messaggioda Acutanza Umbra » 11/06/2012, 16:21

:-bd
Ultima modifica di Acutanza Umbra il 11/06/2012, 16:24, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Acutanza Umbra
guru
Messaggi: 466
Iscritto il: 06/06/2011, 17:04
Reputation:

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda Acutanza Umbra » 11/06/2012, 16:23

vngncl61 ha scritto:
Hai ragione è lo Xenotar, comunque nei post precedenti avevo già spiegato che lo Xenar è un Tessar.

Planar, Xenotar e Biometar, sono ottiche tipo Gauss,
lo Xenotar che è questo

Che l'azienda tedesco orientale fornì alla Francke & Heidecke, per un brevissimo periodo, negli anni '50, le Rolleiflex col Biometar sono rarissime e costose.

:-h



Più precisamente Doppio Gauss. ;)

Comunque non la sapevo la storia della Carl Zeiss Jena che aveva fornito le ottiche alla Rolleiflex! Interessante anche storicamente. In quali anni?



Avatar utente
Acutanza Umbra
guru
Messaggi: 466
Iscritto il: 06/06/2011, 17:04
Reputation:

Un grosso dubbio

Messaggioda Acutanza Umbra » 11/06/2012, 18:38

Si, scusa, questa volta sono stato impreciso Io. :wall:

Lo sapevo che fino alla fine della guerra le ottiche Zeiss erano marchiate Carl Zeiss Jena. Ed anche la divisione Carl Zeiss e Carl Zeiss Jena.

Ho un 105mm f/4,5 T (rossa) Carl Zeiss Jena Tessar da ingrandimento montato su un Durst UNOMAT del 1945.
La cosa che non sapevo era invece che, diciamo fino al 1954, ovvero fino a quando mi dici Te, la stessa Zeiss di Jena (che presumibilmente ormai era passata al controllo della Germania Orientale) fornisse ancora per Rolleiflex delle ottiche e che non fosse solo la Zeiss di Stoccarda a fornirle.
:-h



Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda PIERPAOLO » 11/06/2012, 21:51

qualche precisazione:
è naturale che la CZJ fosse l'unica fornitrice di ottiche sia anteguerra che nei primi anni del dopoguerra (sia per Rollei che per Contax a telemetro) in quanto era L'UNICA Zeiss ottica in attività: la CZ nasce faticosamente nel 1948 col primo fabbricato a Coburgo e poi dopo due anni si trasferisce ad Oberkochen. In questi primi 5 anni le ottiche sono marcate Zeiss Opton (acronimo di Optische Werke Oberkochen). D'altra parte la ripresa produttiva meccanica sia a Berlino per le Ikoflex che a Braunschweig riparte subito nell'estate del 1945 (incredibile, se si pensa alle allucinanti immagini dello stato di queste due città), pertanto QUALCUNO doveva pur fornire le ottiche. La CZJ era l'unica disponibile (anche grazie alle rimanenze), poi anche ottiche varie adattate (Rodenstock ad esempio).
Pertanto è naturale che Rollei e Contax si fornissero dalla CZJ, anche perchè ricordo che la DDR nasce ufficialmente nel 1949 e dalla fine della guerra sino a questa data le due Germanie erano amministrate dalle rispettive organizzazioni alleate. sovietiche (SMAD) e pertanto ufficialmente NON DIVISE.
Pertanto è stata la CZJ a fornire ottiche per Rollei (rimasta senza ottiche) e per le Contax anteguerra rimaste in circolazione e solo nel 1950/51 sostituite dalle Contax IIa e IIIa ed equipaggiate con le ottiche ZO entrate finalmente in produzione ma non sufficienti ad equipaggiare interamente la nuova produzione e pertanto integrate, specie nei normali, con obiettivi CZJ. Questo vale anche per Rollei in quanto la produzione di Oberkochen nei primi anni era insufficiente a coprire tutte le richeste sia della Zeiss Ikon che delle altre marche. In ogni caso la CZJ ha poi anche prodotto successivamente ottime ottiche per Contax a telemetro come il 180-300, 35 Biometar, Sonnar 85 (con il vecchio schema ottico anteguerra), 135 e i 3 normali.

Pierpaolo

--------------

per orizzontarsi consiglio la lettura di questo mio articolo ove la questione CZJ viene spiegata dettagliatamente (almeno per quello che riguarda il rapporto con Contax)

http://www.marcocavina.com/articoli_fot ... 00_pag.htm





  • Advertisement

Torna a “Medio formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti