un passo "indietro.. quale politenata?

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
madness1980
esperto
Messaggi: 115
Iscritto il: 03/09/2012, 16:56
Reputation:

un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da madness1980 »

Ho deciso, devo lavorare meglio (perciò devo usar più fogli) per imparare a stampare bene!
Purtroppo il mio portafogli non riesce a sostenere un ritmo "elevato" con le baritate che uso con piacere. Ora stò usando le bergger warm.
In passato ho usato come politenate Ilford perla deluxe (carina), lucida (orrida) e matt (delusione totale).
Vi volevo chiedere un consiglio per un acquisto:
La finitura perlata mi piace abbastanza, ha quella materiticità (chissà se si dice così) interessante che mi ricorda un pò le baritate.
Mi piace il tono caldo.
Vorrei focalizzarmi su una sola carta, dal prezzo "decente", col contrasto variabile. Ho visto che la Ilford ha sia la deluxe, che la warmtone (che costa 2 volte la deluxe)....differenze sostanziali?
Voi avete una politenata preferita?
Una cosa interessantissima sarebbe aver una descrizione, anche se soggettiva, dei tipi di carta che utilizzate, con i pro-contro e le applicazioni consigliate. Lo so, è una cosa difficile ma potrebbe farmi (e magari anche a qualcun'altro) risparmiare un pò di soldi e capir cosa scegliere.
Grazie come sempre, Valerio :)



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11719
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da Silverprint »

Mi pare che le altre come prezzo sono tutte abbastanza simili, sui 50 euro il pacco da 100 fg 18x24.

Io ti suggerirei di provare la Adox MCP-312. È abbastanza reattiva e sente le variazioni di rivelatore e di fattore di sviluppo, insomma una buona carta anche come "palestra".
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
LikeAPolaroid
guru
Messaggi: 303
Iscritto il: 30/01/2010, 14:44
Reputation:

Re: un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da LikeAPolaroid »

La mia politenata preferita, anzi, l'unica che uso di tanto in tanto per fare copie di foto da distribuire a parenti ed affini, è la Ilford RC Pearl perché ha la superficie che ha un aspetto meno plasticoso della politenata classica. Tecnicamente è una semi-matt. Diciamo che da grande vorrebbe fare la baritata ;)
Comunque con la politenata non risparmi più di tanto dal punto di vista economico. Il processo è più corto (lavaggio, asciugatura) e questo magari può aiutare.
Magari potresti usare una baritata più economica, la bergger è tra le più costose in assoluto.

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11719
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da Silverprint »

LikeAPolaroid ha scritto:... perché ha la superficie che ha un aspetto meno plasticoso della politenata classica.
Come un po' tutte le politenate semi-matt. La Ilfrod perla è quella che Madness1980 ha già usato.

La differenza tra la superficie "pearl" della Ilford ed le altre politenate semi-matt è piccola, se c'è. La Ilford MG IV è molto poco reattiva, la cosa da un lato semplifica, dall'altro limita. Non la vedo molto adatta per fare "palestra". Inolztre la MG IV (sia politenata che baritata) sui toni medi, appena chiari, può avere delle compressioni tonali dovuti a un incrocio un po' infelice delle curve caratteristiche delle emulsioni.
La nuova Classic (per ora solo baritata) è un po' più versatile e l'incrocio delle curve caratteristiche delle emulsioni è studiato meglio. Globalmente è un prodotto migliore, e sarebbe auspicabile cambiassero anche la polietnata, ma non ho notizie in proposito.

La Ilford warm tone ha un tono caldino (variabile), ma non tanto quanto la Berger CM, insomma non ne è certo un sostituto.
Carte tanto calde e politenate non mi pare ci siano.

La Berger, in effetti, è molto cara.
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
giofex
guru
Messaggi: 1376
Iscritto il: 22/08/2012, 10:33
Reputation:
Località: BRESCIA
Contatta:

Re: un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da giofex »

Io spesso uso carte foma, fomaspeed variant per la politenata e fomabrom variant per la baritata. Costano meno di altri marchi e, a mio modesto parere, si comportano molto bene. Secondo me sono il miglior rapporto qualità prezzo
ciao

Giorgio

Avatar utente
LikeAPolaroid
guru
Messaggi: 303
Iscritto il: 30/01/2010, 14:44
Reputation:

Re: un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da LikeAPolaroid »

La Fomaspeed la uso per i provini a contatto. Per altro la trovo piattissima e poco dimensionale. La Fomabrom è invece una ottima carta molto bistrattata perché economica ma in realtà vale molto più di quel che costa. Ha dei buchi in mezzo ai toni medio alti ma per certe stampe (ad es street) è perfetta. In Neutol esce normale. In Ansco130 viene bellissima.

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4826
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da impressionando »

Parlando di superfici la miglior pearl che abbia visto è la foma velvet che ovviamente hanno smesso di fare..... o meglio è introvabile. Di contro l'emulsione è tristemente moscia e dimessa.
Le Ilford MGIV non le consiglierei mai per iniziare. Sugli estremi lasciano vedere pochissimo spiaccicando i neri in macchie d'olio esausto e i bianchi in finte luci con dettagli appiattiti.
Le Agfa politenate hanno un prezzo onesto e sono ottime.
Pure le Tetenal di una volta mi piacevano molto (non so se ora sono le stesse)..... ma costano parecchio.

Avatar utente
LikeAPolaroid
guru
Messaggi: 303
Iscritto il: 30/01/2010, 14:44
Reputation:

Re: un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da LikeAPolaroid »

Sui neri oleosi della Ilford non mi trovi d'accordo ma te lo dissi anche di persona a Modena ;)
È vero invece che i bianchi sono brillantissimi e rischiano di perdere facilmente dettagli.
Ma è una carta che educa molto secondo me e va conosciuta.

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11719
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da Silverprint »

LikeAPolaroid ha scritto:Ma è una carta che educa molto secondo me e va conosciuta.
madness1980 ha scritto:In passato ho usato come politenate Ilford perla deluxe...
L'autore del thread, appunto, chiedeva anche proposte alternative.
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1980
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: un passo "indietro.. quale politenata?

Messaggio da NikMik »

Per passare alla politenata mi pare che adduci solo il motivo del prezzo... Se è per questo, mi pare che 50 fogli 24x30 di baritata Foma o Rollei vintage (che è, a quanto ho capito, la stessa Foma con una selezione più stringente), àbbiano pochissimi euro di differenza rispetto a 50 fogli 24x30 di politenata Ilford perla (la baritata Foma è, credo, quella in assoluto che costa meno; ma non è scadente affatto, con la variant 111 ci ho stampato con piacere); la differenza potrebbe aggirarsi sui 10 centesimi a foglio o giù di lì... se ti piace la baritata, puoi continuare a usarla a prezzi relativamente contenuti, simili a quelli della politenata Ilford.. certo la Bergger ti avrà prosciugato non poco il portafogli...
Se invece non è solo una questione di prezzo, e vuoi proprio stampare su politenata: io non ho provato la Foma politenata che consiglia Giofex, ma, su consiglio di chi mi precede, ho usato la Adox politenata MCP 312 (semi-matt) e per me va benissimo. E appena un po' più opaca della Ilford perla, meno brillantina, e costa qualcosa di meno; secondo me vale la pena provarla.

Rispondi