Pagina 1 di 1

Un saluto da Torino

Inviato: 13/09/2011, 0:08
da marco1962
Eccomi qua, sono quasi giunto all'età della ragione e da quasi venticinque anni fotografo e cerco di di non annoiarmi a continuare su questa strada.

Intanto complimenti, non sono molti i forum così ricchi di possibilità di espressione e di approfondimento. Ho visto che avete come modello APUG, e trovo giusto confrontarsi sempre per migliorare. Basta perseverare con onestà e prima o poi il riconoscimento arriva. Il tempo lavora a favore di chi sa interpretarlo.

Dopo il doveroso omaggio a chi mi ospita, mi presento; mi chiamo Marco, sono un fotoamatore strettamente analogico nel senso che non possiedo fotocamere digitali ma soprattutto non le uso. Moglie e filglie sono un altra storia.......

Possiedo un corredo Contax composto da:

RTSIII
AX
167 mt
e, last but not least, yaschica fx3 2000

utilizzate più o meno nell'ordine scritto.

ottiche:

Contax 50/1.4
Contax 85/1.4
Zeiss Jena 20/2.8
Contax 28-85/3.3-4
Contax 80-200/4
Contax 50/1.7
Contax 300/4
Tokina 17/3.5
MTO 500/8

(vale la stessa osservazione sull'ordine di scrittura).

Proiettore dia
Leica 600IR con Super Colorplan 90/2.5

Camera oscura:

Durst M600
Durst DA900A

Ottiche

Rodagon 50/.28
Componon 80/4

Attualmente scatto prevalentemente in B/N con pellicole EFKE 25 e 100 (sviluppate in Rodinal), Kodak Tmax 100 (X-TOL), Rollei IR 400 (Rodinal) Tri-x 400 (doppio bagno in D76 o Microphen, entrambi preparati in casa), ilford o kodak 3200 (X-TOL o Microphen). Per le dia, uso prevalentemente Fuji, Velvia o Provia. Poche le stampe da negativo.

I miei generi preferiti sono la street photography, il paesaggio ed il ritratto e non disdegno la macro. Mi interesso di storia della fotografia e degli aspetti semantici legati all'immagine soprattutto dove sfociano in una vera e propria teoria della comunicazione. Cos'altro dire..... amo la fotografia americana di inizio secolo, da Stieglitz a Franck, passando per Hine, Steichen, Strand, Evans e Weston, senza dimenticare la Dorotea Lange e la nostra Tina Modotti (nostra solo perché nata a Udine). Venero, ovviamente, Adams e Cartier-Bresson e considero Kertész un vero genio. Degli altri europei e degli italiani parleremo un altra volta.

Un ultima cosa: sono un chimico e questo aiuta e non poco nel buio della camera oscura.....

Buoni scatti a tutti e spero di dare il mio onesto contributo alle discussioni.

Marco1962

PS: non uso fotocamere digitali perché non voglio stare al computer a passare il mio tempo in post produzione; delle differenze tra analogico e digitale ne parleremo in seguito.

Re: Un saluto da Torino

Inviato: 13/09/2011, 0:54
da zioAlex
[quote="...trovo giusto confrontarsi sempre per migliorare. Basta perseverare con onestà e prima o poi il riconoscimento arriva. Il tempo lavora a favore di chi sa interpretarlo.[/quote]
:-bd
un caloroso benvenuto da parte mia! :ymhug:
circa 10 anni fa, mi trasferii per lavoro in provincia di Cuneo,dove poi presi in gestione un negozio di fotografia della Marvin, con sede principale a Torino.... :-h

Re: Un saluto da Torino

Inviato: 13/09/2011, 8:32
da chromemax
Benvenuto

Re: Un saluto da Torino

Inviato: 13/09/2011, 9:47
da etrusco
benvenuto tra noi!

Re: Un saluto da Torino

Inviato: 13/09/2011, 22:58
da stefano
.... ciao, benvenuto.