Uno sviluppo con contrasto e grana moderata...

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
sslazio 1900
appassionato
Messaggi: 26
Iscritto il: 23/04/2010, 14:06
Reputation:

Uno sviluppo con contrasto e grana moderata...

Messaggioda sslazio 1900 » 27/04/2010, 16:56

Sono agli inizi in CO, per ora sperimento con le basse sensibilità, ma in frigo ho anche una T-Max 400, che ho preso per provarla tirata (ma esposta a 400 com'e'?).

Come sviluppo per ora ho il Rodinal (Foma R09), che non vorrei usare con la T-Max tirata, sia perchè ho letto che con le T-Grain non va granchè, sia perchè vorrei contenere la grana (bada, non eliminarla).
Inoltre mi piacciono i BN molto contrastati, quindi sono giunto ad un paio di conclusioni leggiucchiando qua e la:

X-Tol e Microphen... alla luce di quanto vi ho detto sopra, quale prendereste?



Advertisement
Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4616
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Uno sviluppo con contrasto e grana moderata...

Messaggioda etrusco » 27/04/2010, 17:37

Ciao
L'X-Tol non l'ho mai provato
Il Microphen l'ho usato proprio questo week end con le seguenti pellicole:

Fuji Neopan 1600 - Microphen stock - 3'30''..................FANTASTICO!!!!!!!!!
ilford delta 100 - Microphen stock - 6'30''..................cosi cosi

Questo perchè il microphen da il meglio di se con pellicole ad alta sensibilità, riducendo la grana (senza eliminarla)

Con la delta 100 l'ho usato solo perchè avevo appena fatto la fiji e non colevo buttare 300 ml di rivelatore in stock, per cui ho provato aumentando del 10% i tempi di sviluppo

Alla fine i risultati con la delta 100 sono stati discreti, nulla di trascendentale...con la Fuji 1600 invece una vera e propria bomba!!!!


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
sslazio 1900
appassionato
Messaggi: 26
Iscritto il: 23/04/2010, 14:06
Reputation:

Re: Uno sviluppo con contrasto e grana moderata...

Messaggioda sslazio 1900 » 27/04/2010, 18:41

Che intendi per "Bomba"?? MI descrivi i risultati che hai ottenuto? Soprattutto per contrasto, compensazione e acutanza...

Voglio capire un attimo cosa posso ottenere prima di comprare l'uno o l'altro.



Avatar utente
osvi
fotografo
Messaggi: 52
Iscritto il: 09/04/2010, 18:07
Reputation:

Re: Uno sviluppo con contrasto e grana moderata...

Messaggioda osvi » 27/04/2010, 20:31

Io credo che tu stia partendo da un presupposto errato. Il negativo è meglio che sia denso e pieno di informazioni, tendenzialmente morbido. Questo perchè, sia che tu scansioni e faccia la postproduzione, sia che stampi in camera oscura, ad aggiungere contrasto non incontrerai difficoltà: programmi come photoshop o lightroom facilmente ti condurranno dove vorrai andare così come in camera oscura un ingranditore a luce condensata ed eventualmente una carta di contrasto accentuato faranno altrettanto. Invece voler (più o meno consapevolmente) ottenere già un negativo contrastato è un errore perchè potresti perdere tantissime sfumature ed avere una gamma tonale incompleta.
Per cui il tuo è un falso problema, ancor più se consideri che la T-Max è una pellicola già bella contrastata. Io ti consiglierei senza grossi patemi di svilupparla in X-Tol 1+1 e vedrai che otterrai una bella e completa (ovviamente se in fase di scatto avrai ponderato bene l'esposizione) gamma tonale, facilmente trattabile con programmi di fotoelaborazione o in camera oscura.

Ciao,
Osvi.



Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4616
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Uno sviluppo con contrasto e grana moderata...

Messaggioda etrusco » 27/04/2010, 23:15

Concordo con Osvi....
inizialmente anche io cercavo il contrasto nel negativo...poi mi son reso conto che era un falso problema o meglio un errore cercare troppo contrasto nel negativo

Troppo contrasto = meno informazioni

Il contrasto lo puoi ottenere in CO usando una gradazione 3 o 4 partendo da dei negativi ben esposti.

La cosa fondamentale, come dice Osvi, è avere tutta la gamma tonale nel negativo....i grigi sono il sale dell'analogico, senza grigi hai delle foto prie di vitalità.


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
sslazio 1900
appassionato
Messaggi: 26
Iscritto il: 23/04/2010, 14:06
Reputation:

Re: Uno sviluppo con contrasto e grana moderata...

Messaggioda sslazio 1900 » 28/04/2010, 10:38

Grazie delle dritte ragazzi... la scansione non mi piace molto come finalità del negativo, sto attrezzando una CO :)
Comunque vada per l'X-Tol allora, e poi andare a stampare poi in CO con gradazioni di contrasto abbastanza elevate :)

Grazie a tutti :)



Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4616
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Uno sviluppo con contrasto e grana moderata...

Messaggioda etrusco » 28/04/2010, 11:22

Stai comunque attento anche in CO

Io venivo dal digitale ed amavo il contrasto forte sul BN da foto colore digitale, ho cercato di "ricreare" i forti contrasti anche in CO su carta con gradazione 4

Poi ho letto Ansel Adams ed ho cominciato ad amare i grigi, i neri ed i bianchi....un buon negativo si stampa a gradazione 2 o 3, con la baritata riesci ad avere tutta la scala dal bianco puro (Zona IX) al nero puro (Zona I) senza eccedere troppo nel contrasto.

Ciao


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
osvi
fotografo
Messaggi: 52
Iscritto il: 09/04/2010, 18:07
Reputation:

Re: Uno sviluppo con contrasto e grana moderata...

Messaggioda osvi » 28/04/2010, 15:06

Stavolta concordo io con Etrusco. :D

Vedrai che non sentirai mai (o quasi) il bisogno di usare carte con gradazione superiore a 3. ribadisco che il T-Max ha già un contrasto bello vivace.

Ciao,
Osvi.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite