Usare una fotocamera manuale

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
Willy985
guru
Messaggi: 520
Iscritto il: 24/11/2011, 23:25
Reputation:
Località: Napoli

Re: Usare una fotocamera manuale

Messaggioda Willy985 » 15/02/2012, 12:17

No puoi vederlo tranquillamente da solo! Apri la macchian e tutto intorno, nella scanalatura dove il dorso va ad incastro, sovrebbe esserci una striscetta di un materiale spugnoso... se questo materiale ha iniziato a "sbriciolarsi" te ne accorgi subito... stessa cosa per il battispecchio, se ha l'aspetto di una spugnetta rettangolare come nella foto che ti ho postato in alto è ok, se invece è "smangiucchiata" è da sostituire. Ovviamente la condizione delle guarnizioni non deve pregiudicare l'acquisto di una macchina perchè è una riparazione (se di riparazione si può parlare) semplice e da pochi euro ;)
Per il primo punto non è strano, non ti preoccupare... il mondo è PIENO di gente che acquista cose per non usarle (purtroppo per loro e per fortuna nostra che compriamo usato) :D


I Immagine my Nikon
flickr

Advertisement
Avatar utente
Matteo100
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 12/02/2012, 14:35
Reputation:

Re: Usare una fotocamera manuale

Messaggioda Matteo100 » 15/02/2012, 23:45

Ho capito praticamente è la guarnizione che chiude il coperchio della pelllicola. Mentre attendo di ritirare la macchina (ho dovuto rimandare a fine settimana) mi sono letto le sue caratteristiche nei dettagli. I tempi di scatto arrivano fino ad 1 secondo, tuttavia capita spesso di dover andare oltre (10-20 secondi) c'è un modo per calcolare i tempi giusti e scattare con la posa B ? Altrimenti le foto all'alba o al tramonto, per fare un esempio, sarebbero tutte precluse. Altra domanda, riguardo all'esposimetro, io ho usato solamente il Matrix che a parte la neve o situazioni simili difficilmente si inganna. Tuttavia la FM2 non è Matrix da ciò che ho letto, chiedo pertanto se i dati che fornisce l'esposimetro vanno corretti anche in condizioni cosidette normali oppure assomiglia al Matrix.



Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Usare una fotocamera manuale

Messaggioda ryo » 16/02/2012, 0:11

Ciao, i tempi superiori al secondo si calcolano con l'orologio alla ma.., al polso; eventuali imprecisioni, in ogni caso, sarebbero poco influenti.
L'esposimetro Matrix esegue una serie di misurazioni in più punti della scena inquadrata e le confronta con un database di "situazioni tipiche"; in questo modo ti fornisce una coppia tempo diaframma che, ad una data sensibilità, dovrebbe, sottolineo dovrebbe, interpretare nel miglior modo possibile la situazione.
La fm2 ha un esposimetro di tipo medio-ponderato, anche detto semi-spot. Non ha un database di scene a cui confrontarsi, ma ti fornisce i dati in riferimento al famoso "grigio medio al 18%". Per far questo, però, non legge tutta la scena in modo uniforme, ma con una suddivisione che privilegia il cerchio centrale (60%) a discapito del resto che, comunque, non giunge fino agli angoli (40%). Tutti gli esposimetri e tutti i modi di esposizione richiedono un "lavoro" da parte di chi scatta. Il nostro cervello non può essere sostituito da un automatismo! Bisogna conoscere i propri strumenti e saperli adoperare con "personalità". L'esposizione, in fotografia, se non è tutto, è certamente una parte importante e come tale non bisognerebbe mai delegarla ad un "cervello" elettronico.
Marcello



Avatar utente
Matteo100
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 12/02/2012, 14:35
Reputation:

Re: Usare una fotocamera manuale

Messaggioda Matteo100 » 16/02/2012, 19:45

Penso che scatterò un rullino di diapositive in varie situazioni per vedere come si comporta l'esposimetro e prenderci la mano compensando quando è il caso. Oppure potrei inquadrare la stessa scena con un'altra fotocamera e vedere la differenza, se è una costante potrei ricavarne una regola, in un certo senso. Per il problema dei tempi lunghi, va bene usare l'orologio, ma come faccio a sapere quanto tempo devo esporre? Supponiamo che debba esporre per 20 sec. utilizzo la lancetta dei secondi dell'orologio anche se possono diventare 19 o 22, ma come ci arrivo a calcolare i 20 secondi? Devo usare un esposimetro esterno?



Advertisement
Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Re: Usare una fotocamera manuale

Messaggioda ryo » 16/02/2012, 19:51

Inganna la macchina! Stara l'indicatore della sensibilità fino a quando l'esposimetro non ti indica un tempo contemplato dalla macchina e ti regoli.



Avatar utente
Matteo100
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 12/02/2012, 14:35
Reputation:

Re: Usare una fotocamera manuale

Messaggioda Matteo100 » 24/02/2012, 20:19

Salve, in questo periodo ho cercato di capire come calcolare l'esposizione che vada oltre il secondo con la FM, purtroppo non ho capito. Un esempio pratico, questa mattina ho fatto alcune foto all'alba con la F70. L'esposimetro ha calcolato 20" f/16. Con la FM, quando arrivo al secondo, mi si accendono i due led di sottoesposizione, rimane solo la posizione B. Da quì come ci arrivo a calcolarne 20" ?
Grazie.



Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Usare una fotocamera manuale

Messaggioda ryo » 24/02/2012, 21:55

Imposti il tempo più lungo disponibile e apri il diaframma fino a trovare la "corretta" esposizione. A quel punto, ti basterà chiudere nuovamente il diaframma e selezionare il tempo opportuno per ricreare una coppia equivalente a quella data prima dalla macchina.
Es: i tuoi 20s f16 equivalgono a 1s f2,8-4 (circa): coppia ampiamente supportata dalle indicazioni della fm.
Non ti resta che chiudere il diaframma e selezionare il tempo ricavandolo da un normale calcolo a mente.
Marcello



Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Usare una fotocamera manuale

Messaggioda ryo » 24/02/2012, 21:58

Come ti ho già detto l'altra volta, poi, potresti anche muovere la ghiera delle sensibilità, al posto di quella dei diaframmi, e fare il medesimo calcolo sulla coppia equivalente.
Marcello



Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Usare una fotocamera manuale

Messaggioda ryo » 25/02/2012, 9:09

Ti rifaccio l'esempio della variazione della sensibilità.
Imposti f16 ed 1s (tempo più lento della macchina).
Se stai alla sensibilità 100, non ti resta che aumentarla fino a quando l'esposimetro non ti indicherà che la triade (tempo diaframma sensibilità) è "corretta".
Ipotizziamo che ti dia l'ok a 1600.
Sapendo di avere una pellicola da 100, non ti resterà che calcolate il nuovo diaframma o il nuovo tempo da impostare per ricreare una coppia (triade) equivalente, ma con valori che puoi impostare (certo non la sensibilità a 1600 perché con la pellicola non puoi variarla scatto per scatto).
Allora: 1600-f16-1s equivale a
800-f16-2s
400-f16-4s
200-f16-8s
100-f16-16s
Se arrivato a fine scala con la sensibilità (1600 ad esempio), l'esposimetro non ti segna che la triade è "corretta", aiutalo con i diaframmi, visto che con i tempi sei a fine scala (1s).
1600-f11-1s ad esempio. Per riportare tutto a quello che vuoi usare tu (f16 e 100), ti basta calcolare la triade equivalente:
1600-f11-1s
1600-f16-2s
800-f16-4s
400-f16-8s
200-f16-16s
100-f16-32s

Spero che sia chiaro.
Marcello



Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Usare una fotocamera manuale

Messaggioda franny71 » 25/02/2012, 9:47

Marcello, credo che più chiaro non possa essere...
io utilizzo questo sistema, ma con esposimetro esterno...
in digitale faccio uso intensivo di questa regoletta, poichè scatto perennemente in M


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti