vi sembra normale?

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
marcotre
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 11/01/2013, 16:04
Reputation:

vi sembra normale?

Messaggioda marcotre » 01/04/2013, 20:51

Oggi mi sono cimentato per la prima volta in vita mia nella stampa.
Una cosa che mi ha lasciato perplesso e' che facendo stampe da 7x5 pollici e chiudendo il diaframma a f18 ho dovuto esperre le stampe dai 15 a 20 sec, ed ho sviluppato per altrettanti 20 30 sec.
io mi aspettavo tempi molto piu' lunghi tipo 1 o 2 minuti di esposizione e sviluppo, voi cosa ne pensate?



Advertisement
Avatar utente
.Leo.
guru
Messaggi: 556
Iscritto il: 23/08/2012, 18:15
Reputation:
Località: Livorno

Re: vi sembra normale?

Messaggioda .Leo. » 01/04/2013, 21:40

Tempi normali di esposizione.. per lo sviluppo devi vedere quanto tempo mette l'immagine ad apparire in bacinella..sotto il minuto/minuto e mezzo non andrei anche per carte RC..



Avatar utente
nepalese
guru
Messaggi: 470
Iscritto il: 03/02/2012, 15:38
Reputation:

Re: vi sembra normale?

Messaggioda nepalese » 02/04/2013, 0:05

marcotre ha scritto:Oggi mi sono cimentato per la prima volta in vita mia nella stampa.
Una cosa che mi ha lasciato perplesso e' che facendo stampe da 7x5 pollici e chiudendo il diaframma a f18 ho dovuto esperre le stampe dai 15 a 20 sec, ed ho sviluppato per altrettanti 20 30 sec.
io mi aspettavo tempi molto piu' lunghi tipo 1 o 2 minuti di esposizione e sviluppo, voi cosa ne pensate?



Ciao Marco :)

Non sono espertissimo ma per mia esperienza posso dirti che:

1) Per l'esposizione i tempi ci possono anche essere; se necessiti di tempi più lunghi per lavorare di bruciature e mascherature puoi usare il filtro densità (se il tuo ingranditore ce l'ha).

2) Per lo sviluppo, mi sembra un po' pochino...ma comunque possibile con diluizioni eccessivamente basse; dovresti comunque dirci che tipo di carta hai usato, che tipo di sviluppo e, appunto, con quale diluizione. Inoltre è bene sempre ricordarsi, oltre al tempo totale del bagno di sviluppo, il tempo di comparsa. Con questi dati, gli esperti del forum potranno certo aiutarti :)

Ciao, Ale



Avatar utente
zone-seven
guru
Messaggi: 700
Iscritto il: 18/02/2012, 22:16
Reputation:
Località: italia

Re: vi sembra normale?

Messaggioda zone-seven » 02/04/2013, 0:13

io penso che mancano tante informazioni....
hai stampato per la prima volta....5x7.... cosa? un negativo 5x7? carta 5x7 ovvero un 13x18 più o meno ? a contatto o ingranditore?
Comunque 20/30 secondi di sviluppo sono un po troppo pochi.


viviamo in un mondo dove il sapone per i piatti è fatto con vero succo di limone, la limonata con aromi artificiali.
Enzo

Advertisement
Avatar utente
marcotre
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 11/01/2013, 16:04
Reputation:

Re: vi sembra normale?

Messaggioda marcotre » 02/04/2013, 8:49

Per carta ho usato la ilford multigrade politenata lucida 5x7 pollici, il film earano dei 135mm,sviluppo: ilford multigrade 1:10 temp acqua 15 gradi, + filtri di contrasto.
Per obiettivo ho usato un vecchio galileo 50mm sempre chiuso a f18, i tempi di esposizione andavano dai 15sec a 20sec, l'ingranditore e' un vecchio Durst 609.
La mia perplessita' sta' nel fatto che ci vogliano tempi cosi' brevi per un diaframma cosi' chiuso, praticamente manca il tempo per eventuali interventi di mascheratura/bruciatura.
Per lo sviluppo, l'immagine appariva dopo circa 4sec e sembrava formata dopo circa una trentina quarantina di secondi.
Saluti



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11638
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: vi sembra normale?

Messaggioda Silverprint » 02/04/2013, 12:14

Ciao Marco,

Su un formato così piccolo sono normali tempi di esposizione brevi.

Io immagino che tu abbia interrotto lo sviluppo perché vedevi l'immagine annerirsi troppo... sbaglio?

Se è come immagino le stampe che hai fatto sono (molto) sovra-esposte e (molto) sotto-sviluppate. La MG-IV richiede uno sviluppo energico ed abbastanza approfondito.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
marcotre
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 11/01/2013, 16:04
Reputation:

Re: vi sembra normale?

Messaggioda marcotre » 02/04/2013, 13:34

Silverprint ha scritto:Ciao Marco,

Su un formato così piccolo sono normali tempi di esposizione brevi.

Io immagino che tu abbia interrotto lo sviluppo perché vedevi l'immagine annerirsi troppo... sbaglio?

Se è come immagino le stampe che hai fatto sono (molto) sovra-esposte e (molto) sotto-sviluppate. La MG-IV richiede uno sviluppo energico ed abbastanza approfondito.

In effetti interrompevo lo sviluppo, ma non saprei valutare il (molto).
Intendi che avrei dovuto esporre per meno tempo e sviluppare per piu' tempo?
Grazie



Avatar utente
zone-seven
guru
Messaggi: 700
Iscritto il: 18/02/2012, 22:16
Reputation:
Località: italia

Re: vi sembra normale?

Messaggioda zone-seven » 02/04/2013, 15:10

Se ti può essere di aiuto, come misura generica di paragone, io le stampe le tengo a bagno per non meno di 2 minuti, arrivando anche a 4, qualche volta anche 5 minuti con un range di temperatura tra i 18 ed i 21 gradi, in piena estate anche 25 gradi.
Le baritate Ilford di base le tengo a bagno (come base di partenza) 3 minuti


viviamo in un mondo dove il sapone per i piatti è fatto con vero succo di limone, la limonata con aromi artificiali.
Enzo

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11638
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: vi sembra normale?

Messaggioda Silverprint » 02/04/2013, 15:36

Ciao Marco,

Il tempo di esposizione e il contrasto andrebbero determinati tramite i "provini scalari", dopo aver determinato il corretto tempo di sviluppo della carta.

Anche il tempo di sviluppo della carta andrebbe determinato tramite dei test, ma in mancanza ci si può (in prima approssimazione) attenere ai tempi suggeriti. Per l'Ilford Multigrade IV RC in Multigrade Developer 1+9 è suggerito un minuto a 20°C (ma probabilmente viene meglio prolungando il tempo). Coi tuoi 15°C occorre almeno il doppio, cioè due o tre minuti (forse di più). È per altro raccomandabile non lavorare a temperature inferiori ai 16°C.

In caso di sovra-esposizione molto abbondante l'annerimento della carta è repentino e si può avere la tentazione di interrompere anzitempo il processo di sviluppo, purtroppo non funziona: se lo sviluppo non è almeno sufficiente mancheranno sulla stampa le densità più elevate (i "neri") e ci sarà una generale perdita di contrasto.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
marcotre
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 11/01/2013, 16:04
Reputation:

Re: vi sembra normale?

Messaggioda marcotre » 02/04/2013, 16:06

Ricapitolando: a parita' di diaframma se prima esponevo per 20 sec e l'immagine appariva dopo 4 sec dovro' esporre per 5 sec ed aspettare il formarsi dell'immagine dopo 16 sec ed aspettarmi il completamento dell'immagine dopo circa tre minuti.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti