viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
riccardo.72
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 15/07/2012, 17:08
Reputation:
Località: Frascati (RM)
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda riccardo.72 » 20/02/2013, 22:03

Silverprint ha scritto:Eh! Domandona. Bisognerebbe sapere che tipo di immagini vorresti scattare, senza esigenze specifiche è difficile dar consigli. Il deserto si può vedere in tanti modi!

In generale posso immaginare che vi saranno situazioni di alto contrasto e che possa esserci la necessità di avere una pellicola in grado di modulare anche a forti livelli di esposizione (una pellicola moderna quindi), ma non è detto...



...equipaggiato di treppiedi vorrei fare foto in b/n durante il tramonto e l'alba con una lunga esposizione, quindi per logica dovrei puntare su pellicole a sensibilità alta, quali mi consiglieresti?



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11602
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda Silverprint » 21/02/2013, 1:03

Se i tempi sono lunghi basta anche la sensibilità bassa!

In caso di foto in luce scarsa con treppiedi, più che della sensibilità mi preoccuperei del difetto di reciprocità, se la pellicola lo presenta forte la sensibilità va via in pochi secondi ed alla fine rimane più sensibile una pellicola che ne soffre meno.
In pratica con una esposizione di qualche secondo una Fuji Acros 100 risulterà facilmente più usabile che non una Tri-x o altre pellicole "tradizionali".

Se invece si vuole lavorare in luce scarsina, ma a mano libera una 400 servirebbe.

Tecnicamente parlando, considerato quanto sopra e vista la elevata probabilità di trovarsi in situazioni di elevato contrasto propenderei per una accoppiata Fuji Acros 100 e Kodak T-max 400, ma... non è detto che corrispondano ai tuoi gusti!


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
riccardo.72
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 15/07/2012, 17:08
Reputation:
Località: Frascati (RM)
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda riccardo.72 » 21/02/2013, 12:32

Silverprint ha scritto:Se i tempi sono lunghi basta anche la sensibilità bassa!

In caso di foto in luce scarsa con treppiedi, più che della sensibilità mi preoccuperei del difetto di reciprocità, se la pellicola lo presenta forte la sensibilità va via in pochi secondi ed alla fine rimane più sensibile una pellicola che ne soffre meno.
In pratica con una esposizione di qualche secondo una Fuji Acros 100 risulterà facilmente più usabile che non una Tri-x o altre pellicole "tradizionali".

Se invece si vuole lavorare in luce scarsina, ma a mano libera una 400 servirebbe.

Tecnicamente parlando, considerato quanto sopra e vista la elevata probabilità di trovarsi in situazioni di elevato contrasto propenderei per una accoppiata Fuji Acros 100 e Kodak T-max 400, ma... non è detto che corrispondano ai tuoi gusti!



...lavorando sempre in b/n durante il giorno potrò utilizzare la Fuji Acros 100 anche se come si diceva ci saranno problemi di contrasto o forse è meglio la kodak t max 400 a mano libera? il filtro grigio è necessario?



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11602
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda Silverprint » 21/02/2013, 12:48

:) No, no... il contrasto non sarà un problema con quelle pellicole, sia la T-max 400 che la Fuji Acros possono lavorare bene in situazioni di alto contrasto se bene esposte e sviluppate, le suggerivo proprio per quello.

Un filtro neutro potrebbe essere necessario con la 400 in situazione di altissima luminosità, con la 100 non dovrebbero essere necessario.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
riccardo.72
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 15/07/2012, 17:08
Reputation:
Località: Frascati (RM)
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda riccardo.72 » 21/02/2013, 13:43

Silverprint ha scritto::) No, no... il contrasto non sarà un problema con quelle pellicole, sia la T-max 400 che la Fuji Acros possono lavorare bene in situazioni di alto contrasto se bene esposte e sviluppate, le suggerivo proprio per quello.

Un filtro neutro potrebbe essere necessario con la 400 in situazione di altissima luminosità, con la 100 non dovrebbero essere necessario.


...adesso sarà necessario trovare un filtro neutro per la mia rolleiflex 3.5f planar... :) grazie!!!!



Avatar utente
riccardo.72
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 15/07/2012, 17:08
Reputation:
Località: Frascati (RM)
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda riccardo.72 » 27/02/2013, 11:43

Silverprint ha scritto::) No, no... il contrasto non sarà un problema con quelle pellicole, sia la T-max 400 che la Fuji Acros possono lavorare bene in situazioni di alto contrasto se bene esposte e sviluppate, le suggerivo proprio per quello.

Un filtro neutro potrebbe essere necessario con la 400 in situazione di altissima luminosità, con la 100 non dovrebbero essere necessario.


...immagino una situazione con molto contrasto come una duna dove c'è una zona luminosa e una zona d'ombra, l'esposizione deve essere presa sulla parte più luminosa e poi su quella d'ombra, giusto? Ricordo che sto lavorando in b/n



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11602
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda Silverprint » 27/02/2013, 11:53

riccardo.72 ha scritto:... l'esposizione deve essere presa sulla parte più luminosa e poi su quella d'ombra, giusto? Ricordo che sto lavorando in b/n


No, sbagliato! :)
Quando si lavora con pellicole negative (BN o colore è lo stesso) l'esposizione va presa solo sulla parte d'ombra e regolata in base a come si vuole sia resa. Le parti più luminose invece si "aggiustano" in fase di sviluppo e stampa.

Se l'esposizione è insufficiente non c'è modo di correggere successivamente. Mentre intervenire successivamente per correggere le parti maggiormente esposte (le luci, cioè) è sempre possibile. È possibile correggere sia regolando il tempo di sviluppo del negativo in base al contrasto della scena, sia in fase di stampa regolando il contrasto o con interventi di manipolazione (mascherature, bruciature, pre-velatura). Così come è possibile correggere errori di sovra-esposizione, ma non viceversa.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
riccardo.72
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 15/07/2012, 17:08
Reputation:
Località: Frascati (RM)
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda riccardo.72 » 27/02/2013, 12:46

Silverprint ha scritto:
riccardo.72 ha scritto:... l'esposizione deve essere presa sulla parte più luminosa e poi su quella d'ombra, giusto? Ricordo che sto lavorando in b/n


No, sbagliato! :)
Quando si lavora con pellicole negative (BN o colore è lo stesso) l'esposizione va presa solo sulla parte d'ombra e regolata in base a come si vuole sia resa. Le parti più luminose invece si "aggiustano" in fase di sviluppo e stampa.

Se l'esposizione è insufficiente non c'è modo di correggere successivamente. Mentre intervenire successivamente per correggere le parti maggiormente esposte (le luci, cioè) è sempre possibile. È possibile correggere sia regolando il tempo di sviluppo del negativo in base al contrasto della scena, sia in fase di stampa regolando il contrasto o con interventi di manipolazione (mascherature, bruciature, pre-velatura). Così come è possibile correggere errori di sovra-esposizione, ma non viceversa.


ok..ma la lettura dell'esposizione sempre nel caso di una duna con un forte contrasto ( ho l'esposimetro incorporato alla macchina ) deve essere fatta avvicinandomi il più possibile alla zona d'ombra o la posso fare da dove ho deciso di fare la foto? :)



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11602
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda Silverprint » 27/02/2013, 13:07

Eh... dipende da cosa "inquadra" il tuo esposimetro!


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
riccardo.72
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 15/07/2012, 17:08
Reputation:
Località: Frascati (RM)
Contatta:

Re: viaggio nel deserto:scelta pellicola per medio formato

Messaggioda riccardo.72 » 27/02/2013, 13:17

Silverprint ha scritto:Eh... dipende da cosa "inquadra" il tuo esposimetro!



mettiamo il caso che mi trovo ad una lunga distanza come nel caso delle foto panoramiche, dove ho nell'inquadratura una duna con forte contrasto. Mi domando se devo per prima cosa inquadrare la zona d'ombra per prendere la giusta lettura dell'esposizione e poi riposizionare la macchina come da me deciso per procedere alla scatto...





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: massimof e 0 ospiti